Valori Nutrizionali Prosciutto Crudo di Parma

Alimento: Prosciutto crudo di Parma

Categoria alimento: Carni Trasformate e Conservate

Valori nutrizionali per:

Valore energetico - Calorie Prosciutto crudo di Parma 268 kcal / 1120 kj

Da carboidrati 0,15% 0,40 Kcal (0,15%)

Da grassi 61,79% 165,60 Kcal (61,79%)

Da proteine 38,06% 102 Kcal (38,06%)

Da alcool 0% 0 Kcal (0%)

Per bruciare le calorie di Prosciutto Crudo di Parma...

Quantità alimento

Valori riferiti a un/a

di

alto/a

per un Peso di

...praticare una delle seguenti attività fisiche

Guardare la Tv 3 ore e 54 minuti

Studiare, scrivere, leggere 2 ore e 10 minuti

Pulizie domestiche 1 ore e 33 minuti

Giardinaggio 58 minuti

Salire le scale con borsa della spesa 31 minuti

Camminare lento (3.2 km/h) 1 ore e 33 minuti

Camminare velocità media (4.8 km/h) 1 ore e 11 minuti

Camminare veloce (6.4 km/h) 42 minuti

Correre lentamente (8km/h) 29 minuti

Correre velocità media (12km/h) 18 minuti

Correre velocemente (16km/h) 14 minuti

Ciclismo (sforzo medio) 29 minuti

Calcio (competitivo) 23 minuti

Tennis (singolo) 29 minuti

Nuoto (stile libero) 27 minuti

Valori nutrizionali - Composizione Chimica

Composizione chimica valore per 100g RDA (%)
Parte edibile 100% -
Acqua 50,60g -
Carboidrati disponibili 0 -
Carboidrati complessi 0 -
Zuccheri solubili 0 -
Proteine 25,50g -
Grassi (Lipidi) 18,40g -
Saturi totali 6,15g -
Monoinsaturi totali 8,40g -
Polinsaturi totali 1,60g -
Colesterolo 72mg -
Fibra totale 0 -
Fibra solubile 0 -
Fibra insolubile 0 -
Alcol (g) 0 -
Sodio 2578mg
 100% RDA
Potassio 373mg
 7.94% RDA
Ferro 0,70mg
 8.75% RDA
Calcio 16mg
 1.60% RDA
Fosforo 261mg
 37.29% RDA
Magnesio 26mg
 6.19% RDA
Zinco 3,23mg
 29.36% RDA
Rame 0,17mg
 17% RDA
Selenio ND -
Tiamina (Vit. B1) 1,77mg
 100% RDA
Riboflavina (Vit. B2) 0,20mg
 15.38% RDA
Niacina (Vit. B3 o PP) 5,50mg
 34.38% RDA
Vitamina A retinolo eq. Tracce
 0% RDA
Vitamina C 0mg
 0% RDA
Vitamina E ND -
Vitamina B6 ND -
Vitamina B12 ND -
Manganese ND -

Valori nutrizionali - Composizione in amminoacidi

Composizione chimica valore per 100g g/100g Proteine
Proteine (%): 25,50%
Acido aspartico ND ND
Acido glutamico ND ND
Alanina ND ND
Aminoacido limitante ND ND
Arginina ND ND
Cistina ND ND
Fenilalanina ND ND
Glicina ND ND
Indice chimico ND ND
Isoleucina ND ND
Istidina ND ND
Leucina ND ND
Lisina ND ND
Metionina ND ND
Prolina ND ND
Serina ND ND
Tirosina ND ND
Treonina ND ND
Triptofano ND ND
Valina ND ND

[Espandi tutto]

Valori nutrizionali - Composizione in acidi grassi

Composizione chimica valore per 100g
Lipidi totali 18,40
Saturi totali 6,15
C12 0 0,01
C14 0 0,21
C14 1 0g
C15 0 ND
C16 0 3,93
C16 1 0,53
C17 0 ND
C17 1 ND
C18 0 1,95
C18 1 7,67
C18 2 1,58
C18 3 0g
C20 0 0,03
C20 1 0,19
C20 2 ND
C20 3 ND
C20 4 0,01
C20 5 0g
C22 0 Tracce
C22 1 0g
C22 6 0g
C4 0 c10 0 0g
Monoinsaturi totali 8,40
Nitrati ND
Nitriti ND
Polinsaturi totali 1,60

[Espandi tutto]

Valori nutrizionali - Altri componenti

  • Acido fitico (g): ND

Bibliografia: Tabelle di composizione degli alimenti INRAN - Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione

Proprietà nutrizionali

Il prosciutto crudo di Parma risulta più magro di molti altri tipi di prosciutto, in quanto nel processo di lavorazione viene sezionato «a coscia di pollo», cioè mediante l'asportazione di tutto il lardo dalla groppa del suino.

Dopo il primo periodo in cui è messo ad asciugare al sole, è riposto a stagionare in ambienti naturali siti nella zona che comprende il territorio pedemontano e montano della provincia di Parma, fino a un'altitudine non superiore ai 900 m.

Le certificazioni di qualità e l'apprezzamento dei consumatori, fanno del prosciutto di Parma uno dei migliori della categoria; il suo gusto è dolce e delicato, in quanto la stagionatura avviene in un clima che, mentre inibisce lo sviluppo microbico senza dover fare ricorso a eccessive quantità di sale, stimola l'attività degli enzimi della maturazione.

A garanzia della zona d'origine, il prosciutto di Parma deve recare impresso il marchio del consorzio; il bollino indica la data d'inizio della stagionatura.



Ultima modifica dell'articolo: 06/09/2017