Valori Nutrizionali Patate bollite, con buccia

Ultima modifica 27.11.2018

Proprietà nutrizionali

  

Le patate sono ricche di glucidi (18% nelle patate primaticce e 21% nelle patate di un anno).

Il contenuto proteico è modesto. Sono pertanto consigliate in sostituzione dei cereali nelle diete dimagranti; favoriscono inoltre il senso di sazietà. Le patate sono altresì ricche di vitamine del gruppo B (B1, B2, B6 PP e acido folico), vitamina C, potassio e oligominerali (rame, ferro, cromo e magnesio).

Il carotene, contenuto in modesta quantità  ne determina, a seconda della sua minore o maggiore presenza, la colorazione gialla più o meno intensa

A causa della loro facile fermentatività le patate sono controindicate negli stati di dilatazione gastrica.

Favoriscono la formazione e l'espulsione di feci abbondanti e morbide e sono pertanto utili in presenza di emorroidi.

Hanno proprietà energetiche, protettive sulle mucose gastriche, diuretiche ed emolienti. In tutti questi casi il succo di patata potenzia questi benefici effetti.

Se mangiate crude le patate causano dolori di testa e febbre, per la presenza di solanina, un veleno naturale contenuto anche nelle melenzane. La cottura determina la riduzione di circa il 50% della solanina presente. A tal proposito è utile conservare i tuberi in locali non illuminati eliminando periodicamente i germogli che tendono a formarsi in superficie. Sono facilmente digeribili ed assimilabili  In cosmesi, le fette di patate vengono utilizzate per lenire rossori e pruriti della pelle e decongestionare gli eritemi.