Quali sono i benefici di allenarsi al freddo?

Quali sono i benefici di allenarsi al freddo?
Ultima modifica 04.12.2023
INDICE
  1. Introduzione
  2. Correre al freddo o sul tapis roulant?
  3. Correre al freddo: benefici
  4. Fondamentali e consigli
  5. Come fare riscaldamento
  6. Come proteggere le vie aeree
  7. Come vestirsi

Introduzione

Quando le temperature iniziano a scendere non è necessario rinunciare all'allenamento outdoor, compresa la corsa. Quando fa freddo non solo esistono benefici, ma con la giusta preparazione e attrezzatura può rivelarsi un allenamento ancora più efficace. Secondo gli esperti può ritenersi sicuro correre con una temperatura fino a -7 gradi, purché si indossino gli indumenti giusti e si prendano precauzioni per evitare lesioni o malattie legate all'esposizione.

Correre al freddo o sul tapis roulant?

Correre all'esterno anche con temperature rigide oppure appena la colonnina di mercurio si abbassa, è bene salire sul tapis roulant? Se le condizioni sono troppo insidiose, come strade ghiacciate o vento gelido, o ancora temperature di molto sotto lo zero, è consigliabile optare per allenamenti in palestra, o in casa su tapis roulant. Queste sono anche un'ottima opzione se si verificano difficoltà respiratorie o condizioni come l'asma indotta dall'esercizio fisico, che sono comuni quando si inala troppo rapidamente l'aria secca e fredda invernale.

Ma per la maggior parte degli atleti sani, correre fuori al freddo è sicuro.

Correre al freddo: benefici

Correre al freddo ha evidenti vantaggi a livello psicofisico. In primis, si innesca il rilascio di endorfine, i naturali stimolatori dell'umore del corpo, portando a un miglioramento dell'umore e del benessere generale" Con l'arrivo dell'inverno, non è raro che alcuni soggetti possano sperimentare i sintomi di disturbo affettivo stagionale (SAD): le temperature scendono e perdiamo la luce solare naturale. Uscire a correre può essere un buon rimedio contro questa sensazione depressiva stagionale.

Quando fa freddo, inoltre, il corpo è chiamato a lavorare di più per mantenere la sua temperatura interna, con conseguente aumento del dispendio calorico durante la corsa. Sono stati condotti anche studi che dimostrano che il clima freddo può attivare un tipo di tessuto che abbiamo chiamato "grasso bruno", che accelera il metabolismo.

Fondamentali e consigli

Come fare riscaldamento

Per evitare di avvertire crampi e spasmi dopo un'intensa sessione di corsa è fondamentale fare riscaldamento prima di lanciarsi nella corsa. Soprattutto in inverno, saltare questo importante step, è particolarmente pericoloso quando le temperature scendono.

I trainer consigliano di fare jogging sul posto (all'interno) per alcuni minuti, seguito da alcuni minuti di esercizi dinamici di movimento, come affondi, e corsa calciata.

 

Come proteggere le vie aeree

A seconda della temperatura dell'aria o del vento gelido, anche i corridori più sani possono avere problemi respiratori mentre si allenano all'aperto in inverno. Indossare una maschera da sci sottile o una sciarpa durante la corsa riduce gli effetti del freddo, perché l'interno della maschera viene riscaldato e umidificato dalle espirazioni.

E' consigliabile respirare attraverso una maschera o una sciarpa, questo filtra e riscalda l'aria fredda per i polmoni. Se si avverte dolore, anche quando si è riscaldati e si respira attraverso una maschera o una sciarpa, è meglio correre indoor.

Avvolgere una sciarpa leggera intorno alla parte inferiore del viso e al naso fornisce una protezione adeguata, ma non è efficace quanto una maschera facciale. Ricordare di respirare attraverso il naso anziché con la bocca ridurrà anche le potenziali difficoltà respiratorie. Concentrarsi maggiormente sulla corsa di resistenza invece che su brevi e veloci raffiche di corsa, per ridurre la quantità di aria fredda che scorre nei polmoni.

Come vestirsi

Il modo migliore per stare al caldo quando si corre quando fa freddo, è vestirsi a strati. Il modo migliore per stratificare è indossare materiale traspirante contro la pelle, uno strato intermedio isolante e un guscio esterno. Gli strati appropriati forniscono isolamento e protezione dal vento gelido. Meglio preferire tessuti traspiranti per gestire il sudore e prevenire il surriscaldamento.

Indossare un cappello è probabilmente il modo migliore per mantenere una temperatura corporea adeguata, poiché si perde più calore corporeo attraverso la testa rispetto a qualsiasi altra parte del corpo. Molti corridori indossano abiti in polipropilene quando corrono perché questo materiale è comodo e ottimo per mantenersi asciutti e caldi.

Coprire la pelle esposta, come viso, orecchie e mani, per ridurre al minimo il rischio di congelamento.

Ecco, invece, le malattie legate al freddo