Pickleball: cos'è e perché fa bene alla salute

Pickleball: cos'è e perché fa bene alla salute
Ultima modifica 13.11.2023
INDICE
  1. Introduzione
  2. Pickleball: cos'è? Come e dove si gioca
  3. Pickleball: regole del gioco
  4. Benefici per la salute: lo studio

Introduzione

Il pickleball è l'ultimo trend degli sport con la racchetta. Nato in America negli anni '60, si sta diffondendo anche in Italia, dopo il grande boom del padel. Chiunque può giocare, le regole sono semplici e si impara in fretta. Un'attività che non richiede particolare preparazione atletica ma che fa bene alla salute cardiovascolare e all'umore. 

Pickleball: cos'è? Come e dove si gioca

È una via di mezzo tra il tennis e il padel e si gioca con due speciali racchette (pagaie) solitamente in un campo di badmington, all'aperto o al chiuso. Può essere considerato l'ultimo trend in fatto di sport con la racchetta. Il pickleball è uno sport nato negli Stati Uniti negli anni '60, oggi molto in voga non solo in America, ma in tutto il mondo, Italia inclusa.

Ognuno può praticarlo, indipendentemente dall'età o dalla preparazione atletica:è facile da imparare e le regole sono semplici. Inoltre, non è così impegnativo dal punto di vista fisico rispetto al tennis, ad esempio.

Il pickleball si gioca quasi sempre in doppio, anche se può essere giocato anche individualmente (in questo caso cambia il ritmo che è molto più veloce)

Si gioca utilizzando un'apposita pallina dalle dimensioni simili a quella del padel, ma perforata. La rete è simile a quella del tennis e su un campo di dimensioni equivalenti a quelle del badminton. Le racchette, invece, sono più piccole rispeto a quelle del tennis e hanno una forma rettangolare, sono piatte e sono dotate di un'impugnatura più corta, più simile all'impugnatura di quelle da padel

 

 

Pickleball: regole del gioco

  • Si vince raggiungendo 11 punti con uno scarto di due, se c'è parità sul 10, la partita continua fino a quando una squadra non vincerà con una differenza di due punti.
  • Quando si fa punto? Quando la palla di risposta dell'avversario finisce in rete o fuori dal campo, l'avversario fa rimbalzare due volte la palla nel suo campo senza respingerla o la colpisce al volo nell'area kitchen
  • Si fa punto soltanto se si è in possesso del servizio: se si sbaglia quando si è titolari del servizio, l'avversario non fa punto ma ottiene il diritto a battere.
  • Il servizio va battuto dalla linea di fondo, lasciando cadere la palla con una mano e colpendola con la racchetta da sotto, all'altezza della vita (senza che la palla rimbalzi sul campo).
  • Nella battuta si lancia la palla nell'area di gioco diagonalmente opposta a quella in cui si tira, ma non nell'area kitchen.
  • Se la palla rimbalza nella giusta sezione di campo e non tocca la rete, l'avversario può rispondere.
  • Dopo il servizio, ogni squadra deve far rimbalzare la palla una volta prima di poterla colpire.
  • La palla può rimbalzare una sola volta per lato.
  • Nell'area kitchen non si può prendere la palla al volo, ma solo dopo averla fatta rimbalzare, altrimenti si commette fallo.  
  • Non si può camminare sulla linea di non-volley o trovarsi nella zona di non-volley durante una volée.

Benefici per la salute: lo studio

Lo studio: i ricercatori dell'Apple Heart and Movement Study hanno analizzato 2500 sessioni di allenamento di pickleball. Hanno rilevato che per ogni sessione a sessione i battiti al minuto registrati erano 143 (in media per il tennis sono 152), e i giocatori svolgono attività media intensità per circa 90 minuti. Un esercizio aerobico che porta concreti benefici per la salute cardiovascolare e il benessere generale.

Non solo, il pickleball comporta benefici anche per la salute mentale. Il motivo? Rispetto al tennis si impara a giocare molto più rapidamente, ottenendo anche discreti risultati. Ciò migliora l'autostima e si dimostra essere efficace come intervento terapeutico contro i disturbi dell'umore.