Le attività fisiche per migliorare il benessere mentale

Le attività fisiche per migliorare il benessere mentale
Ultima modifica 18.01.2021
INDICE
  1. Introduzione
  2. Camminata
  3. Yoga
  4. Nuoto
  5. Allenamenti HIIT
  6. Danza
  7. L'importanza del riposo

Introduzione

Che allenarsi con regolarità faccia bene dal punto di vista fisico è risaputo, ma spesso se ne sottovalutano gli effetti positivi per la salute mentale, che tuttavia sono tantissimi.

A dirlo sono numerosi studi. Un team di ricerca australiano ha scoperto ad esempio che il 12% dei casi di depressione potrebbe essere prevenuto se ogni persona svolgesse almeno un'ora di attività fisica a settimana.

Ma i benefici non finiscono qui e vanno dalla riduzione dell'ansia al pensiero più chiaro, fino all'aumentata autostima derivata dai cambiamenti positivi nella forma fisica che si ripercuotono nella vita sociale e molto altro.

Allenarsi, quindi, può davvero essere un ottimo modo per risolvere i problemi di salute mentale, purché si trovino il tipo di esercizio e ambiente idonei.

Ecco le discipline più adatte tra le quali scegliere.



Camminata

L'esercizio più semplice e alla portata di tutti, perché si può fare in mille modi e in qualunque momento, è la camminata.

Una piccola passeggiata di dieci minuti nella natura può essere di enorme beneficio per la salute mentale. Basta anche un parco cittadino, l'importante è farlo in modo rilassato, senza porsi obiettivi eccessivi che rischierebbero di stressare inutilmente.

L'attività aerobica a bassa intensità stimola pensieri positivi e migliora il livello di lucidità mentale, ancor meglio se svolta partendo lentamente e aumentando leggermente il ritmo strada facendo.

La camminata può anche essere la scelta migliore se si soffre di problemi fisici o se si è inclini ad attacchi di panico.

Yoga

Se si desidera sostituire la camminata con qualcosa di un po' più dinamico o che contempli anche stretching e leggero allenamento muscolare, lo yoga è la scelta giusta. La cosa importante è però trovare il tipo di yoga più adatto alle proprie inclinazioni.

Questa disciplina in generale è molto rilassante e aiuta a entrare in contatto con se stessi, concentrandosi e connettendosi con il proprio respiro e di conseguenza corpo. A determinare i benefici dello yoga per la salute mentale è proprio il modo in cui usa la respirazione. Fare respiri lunghi e profondi aiuta ad arginare eventuali pensieri distruttivi e a ingannare il sistema nervoso nella sua modalità di riposo, eliminando la risposta ansiosa o il senso di panico tipico di una respirazione rapida e superficiale. Inoltre, lo yoga aiuta a vedere le cose con maggiore distacco e da nuove angolazioni e a migliorare le capacità di problem solving.

Nuoto

Un altro sport a basso impatto, utile per migliorare la salute mentale, è il nuoto. Bastano dieci minuti al giorno, purché sia un'attività giudicata nelle proprie corde. Sentirsi entusiasti di ciò a cui si prende parte, infatti, è il primo passo per trarre giovamenti fisici e mentali dall'attività fisica.

Anche in questo caso meglio iniziare con un ritmo blando, soprattutto se non si è soliti nuotare. Se poi ci si accorge di non provare più adrenalina si può aumentare l'intensità, passando a un allenamento HIIT che, implicando uno sforzo mentale maggiore, può anche dare risultati più significativi.

Allenamenti HIIT

L'esercizio ad alta intensità alza i livelli di stress, a causa di un aumento del cortisolo e dell'adrenalina, e più lo si pratica più il corpo impara a fronteggiarlo. Questa abilità, una volta acquisita, diventa molto utile per affrontare lo stress nella vita quotidiana.

Esercitarsi duramente, inoltre, è un ottimo modo per spegnere il cervello e non pensare ai problemi ma concentrarsi su qualcosa di positivo almeno per qualche minuto. Farlo, infine, scatena l'endorfina, l'ormone della felicità.

Prendersi una pausa mentale può essere una delle migliori ricompense da concedere a se stessi dopo una giornata dura.

Danza

Ballare è spesso associato all'essere felici e anche quando non si inizia con questo stato d'animo, spesso ci si arriva gradualmente perché, prendendo confidenza con i passi, aumenta anche l'autostima.

Le tipologie da scegliere anche in questo caso sono tante. Molto indicata la danza classica, anche per principianti adulti, soprattutto quando prevede l'uso della sbarra, che non solo allevia lo stress e fa concentrare sul presente, ma migliora anche la postura, un dettaglio che fa la differenza quando si parla di autostima.

La danza, inoltre, consente di esprimere al meglio la propria personalità, di vivere un senso di libertà e liberazione e di sentirsi sicuri, realizzati e orgogliosi di sé.

 

Per stare meglio è possibile ricorrere anche alle 7 tecniche di coping per i periodi difficili

L'importanza del riposo

Includere il riposo in qualsiasi fitness routine è vitale, poiché fissarsi sull'esercizio fisico può danneggiare la salute mentale, piuttosto che nutrirla. Anche se lo sport può davvero essere una forma di terapia, infatti, in alcuni casi può al contrario sfociare in una dipendenza. Per questo è fondamentale mantenere l'equilibrio.

Dieci minuti al giorno o mezz'ora tre volte a settimana sono un ottimo inizio per i principianti perché questo ritmo leggero consente a corpo e mente di sincronizzarsi e capire quale e quanto allenamento fare nel tempo, anche in funzione dei diversi impegni quotidiani.

Praticare attività fisica leggera dopo cena consente di contrastare l'ansia serale.

Come riposarsi correttamente potrebbe essere una delle 8 domande da rivolgere al personal trainer