Kayak fishing o pescare in kayak: vantaggi e benefici

Kayak fishing o pescare in kayak: vantaggi e benefici
Ultima modifica 25.07.2022
INDICE
  1. Cos’è e Com’è Fatto
  2. Vantaggi
  3. Prodotti Migliori
  4. Kayak e Salute
  5. Alcuni Consigli Pratici
  6. Riassumendo

Nell'ultimo decennio, la popolarità del kayak fishing è a dir poco "esplosa". Questo perché la pesca in kayak è un compromesso eccellente per chi ama la pesca su natante ma non intende impegnarsi nella nautica.

Chi pensa che un kayak possa essere scomodo o poco sicuro sta "prendendo un granchio". Esistono mezzi con caratteristiche generali (progetto, materiali, dotazioni ecc.) molto diverse tra loro, quindi adatti ad ogni esigenza – basti pensare che ne esistono di concepiti anche per la traina in Oceano!

In acque interne, dal kayak si eseguono soprattutto la pesca a spinning e - se c'è la possibilità di mettersi in piedi - la pesca a mosca.

Il kayak fishing è un modo eccellente di unire l'esercizio fisico all'hobby della pesca, in maniera super-ecosostenibile e a bassissimo impatto sull'habitat.

In questo breve articolo descriveremo tutti i vantaggi e i benefici della pesca in kayak.

https://www.my-personaltrainer.it/imgs/2022/07/25/kayak-fishing-orig.jpeg Shutterstock

Cos’è e Com’è Fatto

Tipologie di kayak per la pesca

I kayak da pesca non sono tutti uguali.

Si possono classificare in base a numerosi criteri; i più importanti sono senza dubbio:

  1. Numero di posti: da 1 a 2;
  2. Forma, progetto e dimensioni: i kayak concepiti per coprire lunghe distanze o per navigare in mare aperto sono più lunghi (da poco meno di 5 m a quasi 6) e hanno una maggior stabilità, mentre quelli per acqua piatta sono più corti (anche meno di 3 m). Anche la forma della chiglia (più a "V" per quelli da mare) e l'altezza della linea di galleggiamento cambiano per lo stesso motivo;
  3. Materiale: i kayak possono essere prodotti a camere d'aria (pvc/neoprene) gonfiabili, o rigidi in polietilene, vetroresina o carbonio;
  4. Propulsione: i kayak possono sfruttare la classica propulsione a pagaia, usata soprattutto dai pescatori che pescano a fermo o a traina, a pedali con elica o pale, e/o a motore elettrico – usato soprattutto come integrazione dei due precedenti.

Vantaggi

Vantaggi del kayak fishing

Il fatto che si possa acquistare un kayak da pesca di qualità ad un prezzo contenuto - compreso tra 1.000 e 3.000 euro - lo ha reso un'opzione interessante per i pescatori che "non hanno paura" di muoversi un po'.

Inutile girarci intorno: la possibilità di muoversi liberamente tra gli spot offre possibilità di cattura esponenzialmente più elevate rispetto alla pesca da riva. Non solo; il kayak consente anche di eseguire tecniche normalmente off-limits come la traina – avresti mai detto che da certi kayak si pesca anche in piedi? O che possono essere dotati di sgabello rialzato?

Rispetto al belly-boat inoltre, concepito soprattutto per la pesca negli specchi d'acqua in bacino delimitato, il kayak permette di compiere spostamenti davvero significativi e di vincere anche l'opposizione della corrente – anche senza motore elettrico. È anche molto più sicuro, comodo ed offre spazi impensabili per chi non ne ha mai visto uno dal vivo.

Al paragone con un (per quanto piccolo) natante, il kayak gode di una notevole trasportabilità – quelli gonfiabili stanno dentro un baule e quelli rigidi sopra il portapacchi – e di un varo-alaggio facilitato, offrendo ai pescatori l'accesso in acque altrimenti inaccessibili – ad es. per l'assenza di uno scivolo. Per di più, praticamente non ha costi di manutenzione, di carburante, di rimorchio, di assicurazione ecc.

Un dettaglio tecnico importante è che i kayak sono bassi rispetto alla linea di galleggiamento. Questo, che da un lato riduce la visuale sull'orizzonte, dall'altro permette di raggiungere angoli e pertugi altrimenti accessibili solo col belly boat.

Un altro vantaggio tutt'altro che trascurabile è che il kayak fishing si presta moltissimo ai viaggi, perché impatta "pochissimo" sull'organizzazione generale. Molti appassionati sanno di cosa parlo quando dico che è fondamentale che il proprio hobby sia ben tollerato dal resto della famiglia. Quando così non è, diventa molto difficile coltivare la propria passione anche in quell'unica agognata vacanza annuale.

Il kayak non crea vincoli di alcun genere e richiede pochissimo tempo di gestione, così da non togliere tempo e risorse ai rapporti col resto della famiglia.

Prodotti Migliori

Triken 405 è un kayak a pedali e ad elica prodotto in Italia.

Lungo 405 cm, con una chiglia a "trimarano", è dotato di una prua "affilata" per massimizzare la velocità di navigazione.

L'utente ha anche la possibilità di stare in piedi in tutta sicurezza.

Il mezzo è dotato di 4 portacanne interni, vano anteriore stagno, con possibilità di trasformazione in vasca del vivo che può contenere fino a 16 litri di acqua con possibilità opzionale di aggiungere la pompa per l'ossigenazione dell'acqua. Sedile in alluminio con schienale regolabile, montato su slitte di scorrimento per l'adattamento alle diverse altezze e puntapiedi regolabili che permettono di spostare il baricentro della persona. Timone verticale con ampia pala che garantisce molta presa sul flusso dell'acqua, gestibile con comando laterale sinistro. Portapagaia e fermacanne sia su lato destro che sinistro. 5 maniglie per agevolare il sollevamento del sistema di pedali con moltiplicatore (ogni giro di pedalata a 360° corrisponde a 10 giri di elica).

  • Lunghezza: 405 cm
  • Larghezza: 89
  • Altezza: 36
  • Peso 40 Kg +/-
  • Portata utente: 150 KG
  • Colore puntale, coperchio e cordini: rosso
  • Gavone anteriore: si.

Il modello SAMPEI è il kayak da pesca professionale per eccellenza, perfetto per chi vuole trascorrere molto tempo sul fiume e godersi la pesca.

Ha due grandi gavoni per conservare e stivare oggetti. Il poggiapiedi regolabile garantirà un'esperienza unica e confortevole

E' pratico e facile da trasportare grazie alle due maniglie laterali che, poste all'interno dello scafo, garantiscono una presa comoda e priva di qualsiasi tipo di usura.

  • Larghezza 86 cm
  • Lunghezza 323 cm
  • Altezza 36 cm
  • Capacità di carico 230 kg
  • Peso 35 kg.

Cosmic Karp di Atlantis è un kayak rigido bi-posto completo di tutti gli accessori, compresi due sedili a poltroncina rialzati, 2 pagaie smontabili in alluminio,  2 gavoni, 2 portacanna

  • Larghezza 86 cm
  • Lunghezza 390 cm
  • Altezza 41 cm
  • Capacità di carico 220 kg
  • Peso 36 kg.

Il modello ENTERPRISE è un kayak dotato di 2 pagaie, 2 seggiolini, 2 gavoni e 2 portacanna

E' pratico e facile da trasportare grazie alle due maniglie laterali che, poste all'interno dello scafo, garantiscono una presa comoda e priva di qualsiasi tipo di usura.

  • Larghezza 86 cm
  • Lunghezza 370 cm
  • Altezza 36 cm
  • Capacità di carico 220 kg
  • Peso 32 kg.

Atlantis è un kayak dotato di seggiolino, portacanna e pagaia. Di materiale sintetico, polietilene ad alta intensità, viene stampato a rotazionale.

  • Lunghezza: 285 cm
  • Larghezza: 82 cm
  • Altezza: 36 cm
  • Carico Massimo: 130 Kg
  • Peso: 24 kg.

Il Kayak-canoa Atlantis KEDRA progettato per un utilizzo ludico, in mare o lago, con misura di 268 cm e larghezza di 66 cm lo rende stabile e sicuro. Veloce e molto reattivo la Kedra è adatta per navigare in acque calme, come laghi fiumi e mare, L'Atlantis Kedra è stato progettato per gli amanti del divertimento, oppure per il noleggio negli stabilimenti balneari Può essere facilmente trasportato in quanto vi è una ruota di coda inclusa. Il design impilabile dell'Atlantis KEDRA ti consente di riporlo facilmente. Viene venduta compresa della pagaia standard La Kedra è dotata di serie di accessori come la pagaia ,la seduta in neoprene antiscivolo, uno Seggiolino per una comoda pagaiata e una retina dove potete riporre i vostri oggetti durante la navigazione, in dotazione anche un porta borraccia, due maniglie laterali e maniglia a prua per poter spostare il kayak e un gavone dove riporre oggetti oppure nelle sedute di pesca i vostri pesci . Scheda tecnica KEDRA Atlantis Larghezza 66 cm Lunghezza 268 cm Peso 18 km Capacità di carico 125 kg Garanzia 2 anni su difetti di fabbricazione Materiale Polietilene ad alta densità.

  • Kayak con incluso pagaia + seggiolino + ruotino per il trasporto
  • Veloce e molto reattivo la Kedra è adatta per navigare in acque calme, come laghi fiumi e mare,
  • Larghezza 66 cm - Lunghezza 268 cm
  • Capacità di carico 125 kg - Peso 18 kg
  • Impilabile che ti consente di riporlo facilmente.

Accessori utili

  • Leggera e resistente;
  • Alte prestazioni;
  • Design sofisticato;
  • Regolabile;
  • Facile da trasportare.
  • Design innovativo
  • Alta qualità
  • Regolabile a 360°
  • Installazione interna
  • Vestibilità universale.
  • Ancora pieghevole a 4 denti, può adattarsi a fango, sabbia, ghiaia e rocce
  • Dotata di corda da 25 piedi, galleggiante, moschettone, custodia
  • Progettata per barche a vela, kayak, gommoni, barche a motore, canoe e piccole imbarcazioni
  • Realizzata in acciaio al carbonio di alta qualità, con elevata resistenza, elevata durezza, resistenza all'usura e durata e non facile da danneggiare
  • Pieghevole
  • Facile da usare.
  • Spinta 30 kg
  • Tensione nominale 12 V
  • Velocità nominale 1420 R / min
  • Corrente nominale 55 A
  • Potenza nominale 660 W
  • Modello elica 3 foglie / 10,6 pollici
  • Velocità massima 11 km / h

Si raccomanda di scegliere batterie da 120 A, la potenza massima di 2,5 ore di funzionamento sostenibile.

Garanzia 1 anno.

Kayak e Salute

Benefici per la salute del kayak fishing

Potrà sembrare una sciocchezza, ma l'uso del kayak senza motore elettrico – esatto, è anche possibile installare una motorizzazione non a scoppio – richiede un più o meno cospicuo dispendio calorico.

Per alcuni, questo potrà sembrare un "limite". Nel senso che, al di là della "pigrizia", dover usare le gambe o le braccia potrebbe affaticare e/o disidratare (nella stagione calda) – per contro ovviamente, in inverno consente di mantenersi più caldi.

In realtà, per aggirare questo problema è sufficiente affrontare le battute di pesca con "progressività". Nel senso che sarebbe poco ragionevole cimentarsi subito in una battuta di pesca alla foce di un fiume, dovendo contrastare correnti di marea e vento. È invece logico iniziare con esperienze meno impegnative, come uscite in piccoli laghi, dove testare le proprie capacità e trovare il giusto settaggio del mezzo.

Il kayak fishing permette finalmente di riscattare la figura del pescatore con le canne che, nell'immaginario comune, è ancora costituita da un soggetto "poco in forma" che tracanna birra e mangia panini nell'attesa che qualcosa abbocchi – anche se tutti noi amanti del settore sappiamo che alcuni tipi di pesca sono, in realtà, fisicamente piuttosto impegnativi.

Pagaiare o pedalare per diverse ore consente di:

Alcuni Consigli Pratici

Allestimento del kayak

Chi non ha mai pescato in kayak non saprebbe da dove cominciare per allestirne uno. Ecco alcuni suggerimenti per "non scordare nulla di essenziale":

  • Non dimenticare il giubbotto di salvataggio e non mettere gli stivali di gomma;
  • Assicura che il sistema di propulsione sia perfettamente funzionante: che si tratti di pagaia, pedali o motore elettrico, verifica almeno un paio di volte che tutto sia come dovrebbe;
  • Metti a portata di mano tutta l'attrezzatura necessaria, ma in modo che non possa cadere: pinze, guadino, acqua da bere e altri oggetti importanti;
  • Se le temperature sono elevate e il sole battente, non dimenticare gli occhiali da sole, la crema solare, un copricapo e che almeno un gavone deve presentare una buona coibentazione termica. Se le temperature sono rigide o le condizioni meteo precarie, non dimenticare una mantella, un giubbino pesante;
  • Monta almeno due o tre porta-canna posteriori, utili per la traina ma anche per il trasporto delle canne di riserva;
  • Se il mezzo lo permette, installa un'unità ecoscandaglio/GPS per visualizzare le batimetriche e i pesci; puoi inoltre salvare i waypoint;
  • Non dimenticare l'ancora e/o un picchetto per le acque poco profonde;
  • Se intendi praticare la traina, installa un mini-downrigger.

Accessi all’acqua difficoltosi

Poiché il kayak viene impiegato soprattutto per pescare in luoghi angusti, come le golene, le lanche, le paludi e i rami morti dei fiumi, per un neofita potrebbe essere difficile organizzare un varo-alaggio liscio e senza intoppi. Ecco alcuni consigli pratici:

  • Prenditi il tempo per un'uscita di prova;
  • Scegli sempre il modo più semplice: meglio 5' minuti di pagaiate o di pedalate che impazzire per scivolare in un luogo angusto o pieno di sassi;
  • Scegli l'attrezzatura anche in base alla difficoltà del trasporto ed impara a pescare "con quello che hai" – questo ti permetterà anche di affinare le capacità generali;
  • Rizza adeguatamente il carico e riempi intelligentemente i gavoni, in modo che l'attrezzatura, i viveri e l'abbigliamento siano ben saldi e non compromettano la navigabilità – diversamente, il problema si presenterà per l'intera battuta di pesca;
  • Non fare affidamento solo sulle maniglie per il trasporto, ma sfrutta anche sistemi di facilitazione come le cinghie, le ruote di alaggio o i mini-carrelli;
  • Se vai a pesca in coppia, trasportate un kayak per volta.

Riassumendo

Se possiedi una barca o, al contrario, stai cercando di "scendere dalla riva", ecco 6 motivi per considerare la pesca in kayak:

  1. Convenienza;
  2. Accessibilità;
  3. Versatilità di pesca;
  4. Trasportabilità;
  5. Si presta a chi ama viaggiare;
  6. Migliora la prospettiva di pesca.
Per approfondire: usa, quale il migliore e quanto costa

Contenuto sponsorizzato: My-personaltrainer.it presenta prodotti e servizi che si possono acquistare online su Amazon e/o su altri e-commerce. Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link presenti in pagina, My-personaltrainer.it potrebbe ricevere una commissione da Amazon o dagli altri e-commerce citati. Vi informiamo che i prezzi e la disponibilità dei prodotti non sono aggiornati in tempo reale e potrebbero subire variazioni nel tempo, vi invitiamo quindi a verificate disponibilità e prezzo su Amazon e/o su altri e-commerce citati.

Autore

Riccardo Borgacci
Laureato in Scienze motorie e in Dietistica, esercita in libera professione attività di tipo ambulatoriale come dietista e personal trainer