Boxe o Bodybuilding: Qual è meglio?

Boxe o Bodybuilding: Qual è meglio?
Ultima modifica 02.07.2021
INDICE
  1. Introduzione
  2. Massa muscolare e Definizione
  3. Attività cardio
  4. Controllo del peso

Introduzione

Pugili e culturisti svolgono attività fisiche che hanno diverse similitudini tra cui resistenza, forza e coordinazione. Tuttavia, i due sport differiscono anche in molti modi per peculiarità proprie del singolo sport. Pugili e culturisti si allenano per obiettivi di prestazione differenti, il che significa allenamenti specializzati e misurazioni specifiche dei progressi ottenuti. Naturalmente, i pugili beneficiano degli esercizi di agilità, mentre i bodybuilder beneficiano del sollevamento pesi, e viceversa, quindi le due attività non sono completamente separate, ma sono coadiuvanti. 

Il bodybuilding è uno sport estetico per definizione. I bodybuilder vengono giudicati per la loro presentazione estetica, non per l'abilità. Per i bodybuilder, l'allenamento con i pesi e il condizionamento atletico servono come mezzo per ottenere una specifica composizione corporea, non come mezzo per migliorare le prestazioni. I pugili invece si allenano per un combattimento. Il loro allenamento si concentra sul miglioramento delle abilità e delle prestazioni in modo che possano battere i loro avversari in competizioni funzionali, non estetiche. I pugili corrono, si allenano e completano altri esercizi per ottenere prestazioni migliori. La boxe migliora gli aspetti fisici ma non è l'obiettivo di questo sport.

Massa muscolare e Definizione

L'obiettivo principale del bodybuilder è quello di aumentare la massa muscolare. Sollevando carichi pesanti a piccole ripetizioni vengono scolpiti i muscoli, che aumentano di dimensione e risultano simmetrici. I bodybuilder prestano poca attenzione alla funzionalità, poiché l'attenzione è rivolta alla presentazione estetica, non alle prestazioni. I pugili, d'altra parte, costruiscono la definizione muscolare attraverso ripetizioni elevate e carichi bassi. Mentre i bodybuilder migliorano la loro forza massima, i pugili si concentrano sulla forza esplosiva e sulla forza reattiva. La massa muscolare inibisce la flessibilità, l'agilità e la velocità di un pugile, ma la massa muscolare magra supporta sia le tattiche offensive che difensive.

Lo sapevi che...

Pugilato e Culturismo differiscono anche se parliamo di calorie bruciate. Chiaramente la boxe è uno sport decisamente più dinamico e con un'attività cardio più sostenuta del bodybuilding, che invece ha come obiettivo di fitness quello di aumentare la massa muscolare e definire, non di asciugare o dimagrire. In un'ora di allemanento di pugilato si bruciano circa 900 calorie. Tutto dipende sempre dall'intensità dell'allenamento, ma risulta maggiore di un'ora di corsa a ritmo sostenuto. I culturisti che invece consumano un quantitativo modesto di calorie devono essere particolarmente allenati e sollevare pesi molto elevati per diverse serie e tante ripetizioni. Mediamente, gli uomini possono consumare 250-300 kcal l'ora, mentre le donne si fermano a 150-200 al massimo, l'equivalente di una tranquilla passeggiata.

Attività cardio

I pugili eseguono molto condizionamento cardiovascolare. Un incontro di boxe competitivo prevede fino a 12 round di due o tre minuti di movimento costante che affaticano sia i polmoni che i muscoli. La maggior parte degli esercizi di boxe sono finalizzati alla preparazione degli atleti per competere durante un incontro di lotta. Pad work, borse pesanti, sparring, salto con la corda e allenamento a circuito imitano tutti i vari movimenti e le tecniche necessarie sul ring, testando la forma fisica generale e la resistenza muscolare. Per i bodybuilder, il condizionamento cardiovascolare riduce la percentuale di grasso corporeo, rendendo i muscoli più visibili. Non migliora le prestazioni agonistiche e di conseguenza non è lo scopo primario dell'allenamento. È evidente come la maggior parte dei bodybuilder limiti esercizi cardio come la corsa o esercizi simili per ridurre il rischio di assottigliare i muscoli.

Controllo del peso

La gestione del peso nel suo insieme differisce notevolmente tra boxe e bodybuilding. Sebbene entrambi gli sport includano classi di peso per la competizione, la ragione di queste divisioni è differente. I bodybuilder competono contro atleti dalle dimensioni e volumi simili per creare uno standard di confronto. I pugili combattono in classi di peso per garantire un combattimento leale e prevenire lesioni gravi. Di solito si concentrano sulla riduzione del peso e sull'ingresso in una divisione inferiore, mentre i bodybuilder mirano a guadagnare tutta la massa muscolare consentita dalla loro composizione corporea e genetica. Una corretta alimentazione è importante in entrambi i casi. Tuttavia, i bodybuilder consumano calorie aggiuntive per supportare la crescita muscolare, mentre i pugili limitano la loro dieta per promuovere il mantenimento del peso e persino la perdita di peso prima di un combattimento.

La boxe fa dimagrire?

La pratica della boxe consente di aumentare il dispendio calorico ma, di per sé, non è sufficiente a far dimagrire. Per dimagrire è necessario che il consumo energetico sia superiore alle calorie introdotte con l'alimentazione. La pratica della boxe contribuisce alla perdita di peso solo se determina un bilancio calorico negativo [Bilancio Calorico = energia IN – energia OUT]. Questo non avviene in tutti i casi, perchè ovviamente il movimento fisico richiede nutrienti e di conseguenza aumenta l'appetito.