Tumore al Rene Sintomi: come si scopre e quali segni non ignorare

Tumore al Rene Sintomi: come si scopre e quali segni non ignorare
Ultima modifica 23.01.2024
INDICE
  1. Cos’è
  2. Tumore al rene: primi sintomi
  3. Come si presenta
  4. Quando preoccuparsi
  5. Come viene diagnosticato

Cos’è

Tumore al rene: cos’è?

Il tumore al rene è una malattia neoplastica che si sviluppa quando le cellule di uno o entrambi i reni iniziano a crescere senza controllo. Questa proliferazione spesso coinvolge l'interno dei tubuli renali, ma può interessare anche altri tessuti dell'organo o la capsula che lo riveste. Alla fine, le cellule diventano una massa tumorale e, man mano che la malattia progredisce, può diffondersi ad altre parti del corpo.

Il carcinoma a cellule renali è il tipo più comune di cancro del rene negli adulti; in termini d'incidenza rappresenta circa l'85% delle neoplasie di origine renale. Il carcinoma a cellule renali può rimanere clinicamente occulto per la maggior parte del suo decorso; solo il 10% dei pazienti presenta la classica triade composta da dolore al fianco, ematuria e massa al fianco.

Nelle fasi iniziali, il tumore al rene è una malattia insidiosa, in quanto asintomatica o responsabile di sintomi aspecifici, tanto che viene spesso scoperta accidentalmente, durante accertamenti diagnostici eseguiti per altri motivi (come una radiografia, una TAC o una risonanza magnetica). Fortunatamente, se il riscontro del tumore al rene è precoce, ovvero la massa è di piccole dimensioni e confinata nell'organo, l'intervento chirurgico correla a buone probabilità di guarigione completa. Se diagnosticato precocemente, inoltre, una delle opzioni di trattamento è nefrectomia parziale (ovvero l'asportazione di una parte del rene), in modo da risparmiare la funzionalità della parte sana residua dell'organo.

Reni: dove si trovano, struttura e funzioni

I reni sono due organi che appartengono al sistema urinario, localizzati nella regione posteriore della cavità addominale, approssimativamente a livello della 12ª costola. La funzione primaria dei reni consiste nel produrre l'urina, filtrando il sangue dalle sostanze di rifiuto o comunque presenti in eccesso. Da ciascun rene, parte un sottile tubicino chiamato uretere, deputato al trasporto d'urina. I due ureteri, di destra e di sinistra, riversano il proprio contenuto in un organo cavo - la vescica urinaria - che accumula l'urina tra una minzione e l'altra. Quando la vescica si riempie oltre un certo livello, il soggetto avverte il bisogno di urinare; così, con l'atto chiamato minzione la vescica si svuota e l'urina viene espulsa all'esterno attraverso un singolo tubicino collegato alla vescica e chiamato uretra.

https://www.my-personaltrainer.it/imgs/2024/01/23/tumore-al-rene-orig.jpeg Shutterstock

Cosa causa il tumore al rene?

Non è noto con precisione, ma come altre malattie neoplastiche, il tumore al rene è causato da mutazioni genetiche ereditate o acquisite durante la vita. Alcuni fattori di rischio identificati includono il fumo, l'obesità, l'ipertensione e l'esposizione sul posto di lavoro a determinate sostanze chimiche. Anche la storia familiare gioca un ruolo e alcune condizioni genetiche sono associate ad un alto rischio di cancro al rene.

Tumore al rene: primi sintomi

Tumore al rene: quali sono i primi sintomi?

I segni e i sintomi che possono indurre il sospetto della presenza di un tumore al rene sono radicalmente cambiati negli ultimi anni:

Inoltre, i primi segni della diffusione del cancro del rene ad altre parti del corpo (malattia metastatica), come tosse o dolore osseo, vengono riportati dal 30% dei pazienti.

Come si presenta

Tumore al rene: quali sono sintomi più comuni?

Nelle prime fasi del tumore al rene, di solito ci sono pochi segni suggestivi e molte diagnosi vengono stabilite sulla base di studi di laboratorio e di imaging realizzati per accertare altre condizioni di salute, prima che si manifestino i sintomi.

Anemia

L'anemia è attualmente il segno di presentazione più comune del tumore al rene ed è presente in un terzo dei pazienti al momento della diagnosi.  I reni producono una proteina chiamata eritropoietina, che stimola la produzione di globuli rossi nel midollo osseo (eritropoiesi). Nel tumore al rene, l'anemia si verifica a causa della perdita cronica di sangue attraverso le urine.

Alcune persone affette da cancro al rene possono avere una conta dei globuli rossi notevolmente elevata (eritrocitosi) a causa dell'aumentata produzione di eritropoietina da parte delle cellule tumorali del rene. Questa condizione è definita sindrome paraneoplastica.

Sangue nelle urine

Il sangue nelle urine (ematuria) è un sintomo comune del tumore al rene, che si manifesta prima o poi in un quinto dei pazienti a cui viene diagnosticato.

Come anticipato, solo circa il 10% delle persone ora presenta i classici sintomi della triade: sangue nelle urine, dolore al fianco e massa sul fianco al momento della diagnosi e, quando questi sono presenti, il tumore di solito si è già diffuso (metastatizzato).

In presenza di tumore al rene:

  • l'urina può essere chiaramente sanguinolenta (ematuria macroscopica),
  • la perdita di sangue può essere moderata e causare solo una sfumatura rosa nelle urine

oppure

  • si può avere un'ematuria microscopica, quindi la perdita ematica può essere riscontrata solo durante un'analisi delle urine.

Dolore al fianco

Il dolore può manifestarsi alla schiena, ai fianchi o all'addome e può variare da un dolore lieve ad un dolore acuto e lancinante. Il dolore all'altezza dei reni o del rene che si manifesta senza una lesione evidente dovrebbe sempre essere valutato dal medico. Circa il 40% delle persone affette da cancro al rene avverte dolore in qualche momento nel corso della malattia, ma il dolore al fianco sta diventando meno comune come sintomo di presentazione della malattia.

Per approfondire: Dolore ai Reni (Male ai Reni): Cosa Può Essere e Cosa Fare

Massa palpabile a livello di schiena, fianco o addome

Una massa sul fianco (un nodulo sul fianco, sulla schiena o sull'addome) è riportata in molti casi con tumore al rene, sebbene ora venga riscontrata meno frequentemente come sintomo iniziale rispetto al passato. Eventuali noduli in questa regione dovrebbero sempre essere esaminati dal proprio medico.

Perdita di peso involontaria

La perdita di peso inaspettata o non intenzionale, è un sintomo comune del tumore al rene e viene definita come la perdita del 5% o più del peso corporeo, senza un cambiamento nella dieta o nell'esercizio fisico, in un periodo di tempo compreso tra 6 e 12 mesi.

Oltre al cancro al rene, ci sono una serie di condizioni gravi associate a questo sintomo e si dovrebbe sempre consultare il proprio medico per approfondire le cause sottostanti.

Stanchezza

L'affaticamento si verifica comunemente anche nelle persone con diagnosi di tumore al rene. L'astenia causata dal cancro, a differenza della stanchezza ordinaria, può essere profonda e solitamente peggiora nel tempo. Non è il tipo di stanchezza che migliora con una buona notte di sonno o una buona tazza di caffè.

Cachessia

La cachessia è una sindrome caratterizzata da perdita di peso, perdita di appetito e perdita di massa muscolare; si ritiene che questa manifestazione sia presente in circa il 30% delle persone con diagnosi di tumore al rene. Oltre ad essere un sintomo iniziale, si ritiene che sia anche la causa diretta di morte in circa il 20% delle persone affette da cancro.

Perdita di appetito

La perdita di appetito, con o senza cachessia o perdita di peso, è un sintomo comune del tumore del rene. Le persone potrebbero notare che semplicemente non hanno fame o, invece, potrebbero sentirsi sazie rapidamente mentre mangiano.

Febbre

Una temperatura superiore a 38°C è un sintomo comune di tumore al rene. La febbre può essere continua, oppure può andare e venire, ma si manifesta senza segni evidenti di infezione. Una febbre che non ha una spiegazione apparente (febbre di origine sconosciuta) deve sempre essere valutata dal medico.

Ipertensione

I reni producono ormoni che svolgono un ruolo importante nella regolazione della pressione sanguigna. La pressione alta persistente può essere un sintomo di tumore ai reni. A sua volta, la pressione alta persistente può portare ad ulteriori danni ai reni.

Gonfiore alle caviglie e alle gambe

I reni svolgono anche un ruolo molto importante nella regolazione dell'equilibrio dei liquidi (e degli elettroliti) nel corpo. Il tumore al rene (e altre malattie renali) può interferire con questa regolazione, portando a ritenzione di liquidi che si osserva come gonfiore ai piedi, alle caviglie e alle gambe.

Sintomi rari del tumore al rene

Alcuni sintomi non sono comuni, ma si presentano in modo unico nel contesto del tumore al rene; questi comprendono:

  • Varicocele: è una vena testicolare varicosa. I sintomi possono includere gonfiore dello scroto dolore e restringimento del testicolo. Il varicocele correlato al tumore del rene non scompare quando una persona si sdraia.
  • Sintomi paraneoplastici: le sindromi paraneoplastiche sono insiemi di sintomi che si verificano a causa della produzione di ormoni o altre sostanze da parte delle cellule tumorali. Nel tumore del rene, queste sindromi possono portare a livelli elevati di calcio nel sangue (ipercalcemia), con sintomi quali nausea e vomito, debolezza e confusione, un numero elevato di globuli rossi (eritrocitosi) e un aumento dei test di funzionalità epatica anche in caso di tumore non diffuso al fegato (sindrome di Stauffer).

Sintomi delle metastasi

Molto importante è menzionare i possibili sintomi del cancro del rene che si è diffuso (metastatizzato) ad altre regioni del corpo, poiché i sintomi correlati a queste metastasi sono i sintomi di presentazione per il 20-30% delle persone a cui è stata diagnosticata la malattia.

Oltre il 30% delle persone presenta metastasi al momento della diagnosi. Il cancro del rene si diffonde molto spesso ai polmoni, alle ossa e al cervello e può portare ai seguenti sintomi:

Quando preoccuparsi

Tumore al rene: quando preoccuparsi?

Se si avverte uno qualsiasi dei sintomi sopra menzionati, è importante consultare il proprio medico: la maggior parte di questi è correlato a molte cause potenziali (sono aspecifici, quindi vuol dire sia presente un tumore al rene se si manifestano), così come ci sono anche altri motivi seri per cui si potrebbe manifestarli. Ad esempio, il sangue nelle urine è spesso causato da un'infezione della vescica o del tratto urinario o da un calcolo renale.

In ogni caso, i sintomi sono il modo in cui il nostro corpo segnala che qualcosa non va: anziché preoccuparsi o ignorarli, è importante agire tempestivamente per scoprire perché si verificano in modo da instaurare un trattamento appropriato. A tal proposito, è sempre bene parlare con il proprio medico e porre domande per esaurire eventuali dubbi.

Qual è il tasso di sopravvivenza per il tumore del rene?

Il tasso di sopravvivenza a cinque anni è del 93% per il cancro del rene localizzato che non si è diffuso al di fuori del rene, del 70% per la diffusione regionale (solo alle strutture vicine o ai linfonodi) e del 13% per le metastasi a distanza ad altre aree del corpo, come i polmoni.

Come viene diagnosticato

Come si scopre di avere un tumore al rene?

Il tumore al rene viene solitamente diagnosticato utilizzando una combinazione di ecografie, TC e risonanza magnetica, insieme a un'accurata anamnesi, esame fisico, esami del sangue e analisi delle urine. Una volta diagnosticato un tumore, è necessario stadiarlo attentamente per determinare i trattamenti più appropriati.

Per approfondire: Tumore al Rene: quando serve la nefrectomia Consulta anche: Nefrectomia: cos'è, procedura, risultati

Autore

Dott.ssa Giulia Bertelli

Dott.ssa Giulia Bertelli

Biotecnologa Medico-Farmaceutica
Laureata in Biotecnologie Medico-Farmaceutiche, ha prestato attività lavorativa in qualità di Addetto alla Ricerca e Sviluppo in aziende di Integratori Alimentari e Alimenti Dietetici