Sonno dopo il Sesso: perché succede e cosa c’entra la biochimica dell’orgasmo

Sonno dopo il Sesso: perché succede e cosa c’entra la biochimica dell’orgasmo
Ultima modifica 21.10.2022
INDICE
  1. Perché si tende ad addormentarsi dopo il sesso?
  2. Perché succede di più agli uomini?
  3. Anche alla donna viene sonno dopo il sesso?
  4. Capita solo con i rapporti sessuali?

Perché ci si sente stanchi o ci si addormenta dopo il sesso? A differenza di quanto si possa pensare, le ragioni di questo comportamento non hanno nulla a che fare con relazione, personalità o performance a letto. Ecco cosa dice la scienza a riguardo.

Perché si tende ad addormentarsi dopo il sesso?

https://www.my-personaltrainer.it/imgs/2022/10/21/sonno-dopo-il-sesso-orig.jpeg Shutterstock

Non appena si raggiunge l'orgasmo, la biochimica del corpo cambia. Questo accade per il rilascio di ossitocina e prolattina, ormoni che da un lato promuovono soddisfazione sessuale e dall'altro possono indurre una sensazione di rilassamento. Dopo l'orgasmo, inoltre, diminuisce la produzione di cortisolo, un ormone che induce vigilanza ed eccitazione, correlato allo stress. La combinazione di questi ormoni può causare sonnolenza e fa sentire le persone pronte a dormire.

Perché succede di più agli uomini?

La ricerca ha evidenziato che la reazione fisiologica descritta è più frequente e funziona meglio nel sesso maschile rispetto a quello femminile, il che si allinea con una concezione popolare secondo cui gli uomini si addormentano rapidamente dopo il sesso.

Una volta raggiunto l'orgasmo, infatti, l'organismo maschile si predispone automaticamente in una fase di riposo, quindi la stanchezza o il sonno dopo il rapporto non rappresenta un segnale di disinteresse nei confronti della/del partner. Nell'uomo, è soprattutto la secrezione di prolattina a renderlo molto stanco e assonnato.

Tuttavia, quando entrambi i partners raggiungono l'orgasmo durante il sesso, la differenza nella sonnolenza non è più statisticamente significativa.

Orgasmo maschile: effetti della prolattina

Durante l'eiaculazione, gli uomini rilasciano un cocktail di sostanze chimiche e neurotrasmettitori, tra cui noradrenalina, serotonina, ossitocina, vasopressina, ossido nitrico (NO) e l'ormone prolattina.

Il rilascio di PROLATTINA è legato alla sensazione di soddisfazione sessuale e media anche il periodo refrattario, cioè il "tempo di recupero" necessario prima di avere un altro rapporto. Gli studi hanno anche dimostrato che gli uomini carenti di prolattina hanno periodi refrattari più rapidi.

I livelli di prolattina sono naturalmente più alti durante il sonno, quindi è probabile che il rilascio dell'ormone con l'orgasmo faccia sentire gli uomini assonnati.

L'effetto della prolattina spiega anche perché gli uomini hanno più sonno dopo il rapporto sessuale che dopo la masturbazione. Per ragioni ancora sconosciute, gli orgasmi sessuali rilasciano quattro volte più prolattina rispetto agli orgasmi evocati con l'autoerotismo.

Anche l'OSSITOCINA e la VASOPRESSINA, altre due sostanze chimiche rilasciate durante l'orgasmo, sono associate al sonno. La loro secrezione accompagna spesso quello della MELATONINA, l'ormone che regola i nostri orologi biologici. Si ritiene, inoltre, che l'ossitocina riduca i livelli di stress, che di nuovo potrebbero portare a rilassamento e sonnolenza.

Il sesso a luce spente enfatizza la sonnolenza

Ci sono possibilità che fare sesso a luci spente faccia sentire più rilassati e senza stress: l'oscurità fornisce al corpo il segnale che è ora di riposare e l'ormone melatonina avvia il ciclo del sonno. La perfetta combinazione di prolattina, ossitocina e melatonina contribuisce al desiderio di schiacciare un pisolino dopo il rapporto.

Ragioni evolutive della Sonnolenza Post-Sessuale

Che dire poi delle ragioni evolutive della sonnolenza post-sessuale?

È possibile che la sonnolenza sia solo un "effetto collaterale" associato ad una ragione evolutivamente più importante per il rilascio di ossitocina e vasopressina. Oltre ad essere associate al sonno, entrambe le sostanze chimiche sono anche intimamente coinvolte in quello che viene chiamato "legame di coppia", l'attaccamento sociale comunemente condiviso dai compagni umani. Il rilascio di queste sostanze neurochimiche durante l'orgasmo accresce i sentimenti di legame e fiducia tra i partner sessuali, il che può spiegare in parte il legame tra sesso e attaccamento emotivo.

Non tutti gli uomini si addormentano dopo il sesso

Occorre segnalare che questa risposta fisiologica non è univoca: nonostante avere un orgasmo tenda generalmente ad aiutare le persone a rilassarsi e dormire, alcuni uomini sperimentano l'esperienza opposta, cioè riferiscono di impiegare più tempo per addormentarsi e di avere una qualità del sonno peggiore dopo il sesso con una/un partner o la masturbazione.

Anche alla donna viene sonno dopo il sesso?

In parte abbiamo già risposto nel precedente paragrafo: di solito, le donne non si sentano assonnate dopo il sesso, anche se viene raggiunto l'orgasmo. A rapporto concluso, infatti, nelle donne la defervescenza dell'eccitazione sessuale non è così immediata; questa sensazione di semi-eccitamento le aiuta a rimanere energiche per qualche tempo dopo l'orgasmo. Se non si addormenta, quindi, la donna usa questo momento chiave per coccolare il partner, il che – dal punto di vista evoluzionistico – è positivo per lui: significa che non sta cercando un altro compagno.

Un altro motivo per cui gli uomini dormono dopo il sesso (e non le donne) è che mentre fanno sesso e dopo l'orgasmo, lo sforzo fisico e la stanchezza tendono a ridurre il glicogeno che produce energia nei muscoli, lasciandoli assonnati. Dal momento che le donne hanno meno massa muscolare, non si sentono così letargiche dopo il sesso.

Lo sapevate che…

Le coccole dopo il sesso aiutano a rafforzare l'intimità, l'attaccamento e un senso generale di connessione e impegno. Per beneficiarne, una soluzione potrebbe essere fare sesso al mattino, quando il riaddormentamento è meno probabile. Per sapere in quali altri modi può far star bene, consulta l'articolo dedicato.

Per approfondire: Sesso al Mattino: 5 Benefici Inaspettati del Sesso Mattutino

Capita solo con i rapporti sessuali?

Sentirsi assonnati dopo un orgasmo non si limita ai rapporti coitali: gli studi hanno evidenziato che quest'effetto può verificarsi anche attraverso la masturbazione, nonostante la risposta ormonale migliori quando si fa sesso con un/una partner, poiché vengono evocati sentimenti di vicinanza e d'intimità che favoriscono il sonno.

Potrebbe interessare: Sesso e Sonno: Quale Relazione Esiste? Leggi anche: Sesso e Stanchezza: Troppo Stanco/a per il Sesso? Come Recuperare le Energie

Autore

Dott.ssa Giulia Bertelli

Dott.ssa Giulia Bertelli

Biotecnologa Medico-Farmaceutica
Laureata in Biotecnologie Medico-Farmaceutiche, ha prestato attività lavorativa in qualità di Addetto alla Ricerca e Sviluppo in aziende di Integratori Alimentari e Alimenti Dietetici