Smog: gli effetti sulla salute e cosa puoi fare per proteggerti

Smog: gli effetti sulla salute e cosa puoi fare per proteggerti
Ultima modifica 22.02.2024
INDICE
  1. Introduzione
  2. Che cos'è lo smog
  3. Perché è nocivo
  4. Da cosa è causato lo smog
  5. Che cosa possono fare i cittadini

Introduzione

Lo smog non è un problema esclusivamente ambientale, che alla lunga potrebbe avere conseguenze sulla vita degli esseri viventi. Costituisce una minaccia concreta e attuale anche per la salute degli uomini. Secondo la Società Italiana di Medicina Ambientale (Sima) l'Italia è il primo paese in Europa per morti attribuibili all'inquinamento atmosferico con circa 80mila decessi prematuri all'anno.

Del resto, molte città italiane presentano livelli di smog oltre le soglie considerate accettabili: è di questi giorni per esempio la notizia degli allarmanti dati sullo smog registrati a Milano e in tutta la pianura padana.

Segui il canale WhatsApp di Mypersonaltrainer per rimanere aggiornato su tutte le novità.

Che cos'è lo smog

Per smog si intende una forma di inquinamento atmosferico che si manifesta in modo simile alla foschia e che si concentra negli strati bassi dell'atmosfera, soprattutto in presenza di determinate condizioni climatiche, come scarsità di vento e di pioggia.

Oltre a rappresentare una minaccia per la salute ambientale, è dannoso anche per la salute umana tanto che lo lo IARC (International Agency for Research on Cancer),l'Agenzia di ricerca sul cancro dell'Organizzazione Mondiale della Sanità -OMS, ha deciso di inserire gli inquinanti dell'atmosfera nel gruppo numero 1, quello dei cancerogeni certi, insieme a sostanze come amianto e benzene.

In Italia il problema è particolarmente accentuato, specie in alcune zone come la pianura padana e le grandi città. La Società Italiana di Medicina Ambientale (Sima) rivela che nel nostro paese si registrano circa 80mila decessi prematuri all'anno proprio per colpa dell'inquinamento atmosferico.

Perché è nocivo

  • Esercita un'azione tossica diretta su vari distretti e apparati
  • Agisce sul DNA, modificandolo
  • Esplica un'azione irritante sulle mucose, inducendo una risposta infiammatoria a loro carico
  • Ha uno stretto legame di causa-effetto con molte malattie pneumologiche e respiratorie
  • Irrita gli occhi
  • Rende il sangue più fluido, associandosi a un rischio aumentato di formazione di trombi ed emboli
  • Aumenta la produzione dei radicali liberi, molecole che se prodotte in eccesso contribuiscono all'invecchiamento di cellule e tessuti e alla comparsa di svariate malattie (da quelle cardiovascolari a quelle degenerative, dai tumori al diabete)
  • Peggiora la qualità della pelle
  • Innesca processi infiammatori a carico dei tessuti con cui viene a contatto
  • Diminuisce l'ossigenazione del sangue

"Gli effetti diretti dell'inquinamento sulla salute umana interessano diversi apparati e organi", afferma il presidente Sima, Alessandro Miani. "Le patologie dell'apparato cardiovascolare rappresentano la prima causa di morte in Italia (Eventi coronarici e Infarto Miocardico Acuto, 9.000 casi/anno - Ictus cerebrali, 12.000 casi/anno), seguiti dalle patologie dell'apparato respiratorio (7.000 decessi prematuri/anno).

Le polveri sottili e gli ossidi di azoto sono in grado di peggiorare lo stress ossidativo e innescare una risposta infiammatoria sistemica a livello dell'apparato vascolare, causando aterosclerosi e disfunzione endoteliale, una maggior aggregabilità delle piastrine esitando così in cardiopatia ischemica. Ma gli effetti infiammatori del particolato si esplicano anche sul polmone e sui neuroni per inalazione e attraversamento della barriera emato encefalica". 

Non bisogna dimenticare poi che lo smog causa importanti ripercussioni anche sull'ambiente. Infatti, costituisce una minaccia per la biodiversità, la fertilità dei terreni, la fauna e l'agricoltura.

Da cosa è causato lo smog

  • Riscaldamento residenziale e commerciale
  • Allevamenti intensivi
  • Trasporti
  • Industria
  • Agricoltura
  • Produzioni energetiche
  • Ventilazione e circolazione dell'aria scarse

Gli alti livelli di inquinamento atmosferico sono il risultato di un insieme di fattori che agiscono in sinergia. Comunemente si pensa che il ruolo principale sia giocato dal comparto industriale, ma in realtà non sono solo le fabbriche il problema. Anche i trasporti, pubblici, privati e aziendali, e gli edifici privati hanno un peso rilevante.

"Una delle principali cause di smog nel nostro Paese è rappresentata dai riscaldamenti delle abitazioni" conferma l'esperto. Ecco perché è importante "modificare le abitudini quotidiane razionalizzando i consumi energetici, limitando gli orari di accensione degli impianti di riscaldamento e abbassando le temperature in casa, così da contribuire alla lotta all'inquinamento atmosferico. Come Sima abbiamo proposto al Governo di mitigare gli effetti nocivi dello smog partendo dagli edifici urbani, attraverso incentivi volti a facilitare interventi di rivestimento di superfici murarie e vetrate con un "coating" fotocatalitico al biossido di titanio a base etanolo, che ha dimostrato in studi scientifici di essere attivato da luce naturale a svolgere un'azione di scomposizione e riduzione degli inquinanti atmosferici".  

Che cosa possono fare i cittadini

  • Muoversi a piedi o in bicicletta oppure utilizzare il più possibile il trasporto pubblico
  • Non sprecare energia elettrica né acqua
  • Limitare la temperatura in casa
  • Per combattere il freddo non alzare il termostato, ma scegliere indumenti idonei alla stagione
  • Migliorare l'isolamento termico delle abitazioni
  • Aprire le finestre solo per il tempo necessario al ricambio d'aria
  • Spegnere la luce quando si esce dalle stanze, e non lasciare Tv, computer e altri apparecchi elettronici in stand by
  • Privilegiare il consumo di alimenti di origine vegetale
  • Evitare di utilizzare prodotti usa e getta
  • Non esagerare con l'uso dei detersivi: ne bastano piccole quantità