Sesso in Doccia: Come Farlo, Pro, Contro e Pericoli Nascosti

Sesso in Doccia: Come Farlo, Pro, Contro e Pericoli Nascosti
Ultima modifica 12.05.2022
INDICE
  1. Cosa sapere sul Sesso in Doccia
  2. Vantaggi del Sesso in Doccia
  3. Come fare Sesso sicuro Sotto la Doccia
  4. 4 idee sbagliate sul Sesso in Doccia
  5. Preservativo in doccia
  6. Gravidanza

Cosa sapere sul Sesso in Doccia

Per sesso in doccia s'intende lo svolgimento di attività, come rapporti sessuali o masturbazione, sotto la doccia. Da solo o con un/a partner, il sesso in doccia può essere molto intrigante, ma non è privo di rischi e può rivelarsi terribilmente scomodo da praticare.

https://www.my-personaltrainer.it/imgs/2022/05/12/sesso-in-doccia-orig.jpeg Shutterstock

Per rendere il sesso sotto la doccia tanto sexy (e sicuro) quanto lo è nelle proprie fantasie, è bene seguire le linee guida ripotate di seguito. Anticipiamo solamente che i consueti rischi derivanti dall'avere rapporti sessuali (malattie sessualmente trasmissibili, candida, vaginosi batteriche, infezioni del tratto urinario e gravidanza indesiderata) non solo non scompaiono sotto l'acqua della doccia ma, in alcuni casi, possono persino aumentare.

Vantaggi del Sesso in Doccia

Dato che la maggior parte delle persone è nuda mentre fa la doccia, molte persone vedono questo momento come ideale per entrare in intimità con un/a partner o se stessi. Senza trascurare che l'acqua calda contribuisce a sentirsi a proprio agio e rilassati, rendendo il sesso fisicamente più facile e più piacevole.

Inoltre, la doccia si presta bene a una serie di attività che vanno oltre il "classico" rapporto sessuale, compreso il sesso orale e l'esplorazione delle reciproche zone erogene. In altre parole, fare la doccia insieme può essere interpretata come un'opportunità per toccarsi, strofinarsi e, in generale, esplorare il corpo del/della partner, aumentare la libido e sperimentare nuove sensazioni. 

Come fare Sesso sicuro Sotto la Doccia

Per quanto film e romanzi rosa raffigurino il sesso in doccia come un salto senza soluzione di continuità dallo strofinare la schiuma l'uno sull'altro agli orgasmi mozzafiato, in realtà la logistica è spesso più complicata. Non a caso, esiste un motivo per cui solitamente non si fa nulla di atletico mentre ci laviamo: il piatto della doccia è bagnato e, tra bagnoschiuma e shampoo, le piastrelle tendono ad essere molto scivolose.

Quali posizioni sessuali sotto la doccia?

Non tutte le posizioni sono ugualmente sicure quando si tratta di scivolare e cadere: sotto la doccia, è indispensabile provare posizioni comode e piacevoli (comprese quelle che non fanno entrare l'acqua negli occhi o berla accidentalmente), assicurandosi di essere stabili. In doccia, si può fare l'amore in piedi, a cavalcioni nella posizione dell'amazzone o carponi. Alcune delle migliori posizioni sessuali nella doccia implicano, infatti, lo stare seduti o inginocchiati con l'ausilio di supporti quali tappetini da yoga o sgabelli da doccia.

In caso di dubbio, tenere entrambi i piedi per terra

Essere creativi sotto la doccia può essere allettante, ma considerato che ci si trova in ​​uno spazio ristretto, pieno di vapore e scivoloso, le proprie posizioni sessuali "di riferimento" potrebbero non funzionare altrettanto bene. Nella doccia, è bene iniziare con qualcosa di semplice e tenere entrambi i piedi per terra. Ciò contribuirà a mantenere l'equilibrio, diminuendo il rischio di caduta. Inoltre, è sempre bene ricordare che la maggior parte degli elementi della doccia non sono progettati per essere maniglie. Questo significa che il portasapone non è pensato per sostenere il peso di una gamba o per essere usato come appoggio per il piede, così come la barra delle tende o i tubi esposti non possono essere considerati validi supporti.

In alternativa, è possibile optare per le posizioni sessuali da seduto: se si dispone di uno sgabello per la doccia, è possibile usarlo a proprio vantaggio (è meno probabile cadere!).

Un altro consiglio consiste nell'investire in un tappetino antiscivolo da bagno stabile, robusto e texturizzato, che aderisca al pavimento della doccia e consenta di evitare incidenti dannosi. Un maggiore attrito equivale ad una maggiore sicurezza e se si è in piedi, il tappetino renderà la situazione molto più confortevole.

Inoltre, è possibile usare le pareti della doccia come supporto, evitando di appoggiarsi però alle porte scorrevoli in vetro.

Non rinunciare ai preliminari

Anche se la doccia è abbastanza grande per praticare performance di aerobica, vale comunque la pena iniziare il rapporto sotto la doccia e proseguire in camera da letto. Sotto il getto d'acqua, è possibile concentrarsi sulla scoperta delle reazioni del corpo del/dalla partner: insaponarsi a vicenda, prendersi il proprio tempo e godersi ogni momento è un ottimo modo per aumentare complicità ed eccitamento sessuale. In altre parole, il sesso in doccia non dovrebbe essere solo una questione di penetrazione e orgasmo.

Ricorda! Se si strofinano sapone, shampoo e balsamo sul/la partner, assicurarsi di risciacquare i residui dal piatto della doccia per evitare pericolosi scivoloni.

Per approfondire: Preliminari: Cosa Sono e Perché Sono Importanti?

Attenzione alle potenziali irritazioni

Per prima cosa, l'acqua non è un sostituto del lubrificante, così come non lo è il sapone e qualsiasi altra cosa che viene usata al suo posto: bagnoschiuma, shampoo e altri prodotti per l'igiene disponibili in doccia possono essere irritante per i genitali esterni (vulva, pene), per non parlare di quanto può peggiorare le cose se entrano al loro interno (vagina).

La cosa difficile del sesso in doccia è che la naturale lubrificazione tende effettivamente a dilavarsi per effetto dell'acqua che cade sul corpo. Pertanto, anche se di solito non si usa un lubrificante, è possibile ricorrere a questi prodotti per fare sesso sotto la doccia, considerando quelli a base di silicone, perché hanno una consistenza densa e tendono a performare più a lungo. Altra opzione sono i lubrificanti a base di acqua, il cui effetto però è meno protratto nel tempo, o quelli a base di olio. Quest'ultimi, tuttavia, possono danneggiare i preservativi in ​​lattice, quindi se viene utilizzato quale metodo di barriera, il prodotto può comprometterne la sicurezza.

Attenzione! Le regole del sesso sicuro non cambiano magicamente nel momento in cui si è coperti dall'acqua, quindi, per proteggersi dentro la doccia, è bene prendere le stesse precauzioni che si adotterebbero fuori.

A proposito di sesso sicuro: essere sotto la doccia non nega automaticamente le regole del sesso igienico, come non passare mai direttamente dal rapporto anale a quello vaginale senza prendere misure come sostituire un vecchio preservativo con uno nuovo. Ciò ti aiuterà a evitare di trasmettere i batteri gastrointestinali, tra cui l'Escherichia coli, in aree come la vagina e l'uretra, dove potrebbero causare infezioni, come la cistite.

Ultima considerazione: tenere presente che la scivolosità che rende il lubrificante ottimo per il sesso può compromettere l'equilibrio sotto la doccia, quindi è bene fare attenzione alle eventuali fuoriuscite accidentali. Stesso discorso vale per sapone, bagnoschiuma e shampoo.

Cadere non è l'unico modo in cui ci si potrebbe far male

Tra le posizioni che si è praticamente costretti ad assumere quando fai sesso sotto la doccia, insieme al fatto che tutto è più scivoloso, le possibilità che il pene si pieghi secondo un angolo strano sono maggiori che in qualsiasi altra situazione sessuale.

Gli uomini possono effettivamente rischiare di fratturarsi il pene, se questo si piega o si spezza durante una posizione sessuale troppo audace. Come risultato, il pene diventa molto gonfio e livido e richiede un viaggio al pronto soccorso per evitare gravi danni funzionali.

Per saperne di più: Frattura del Pene: Cos’è? Come si Manifesta? Cause e Terapia

Non rimanere bagnati/e troppo a lungo

Evitare di rimanere sotto la doccia troppo a lungo: le parti intime umide sono un terreno fertile per batteri e funghi, quindi è bene assicurarsi di asciugare bene i genitali dopo il sesso in doccia (per approfondire: vaginosi o candida?).

Nota: è possibile appoggiare il corpo contro le superfici della doccia, ma solo se tali sono pulite. Forse i capelli sul filtro e la schiuma non sono così scoraggianti per alcune persone, ma questi sicuramente non aiutano esattamente a creare un ambiente favorevole a fare sesso in doccia.

4 idee sbagliate sul Sesso in Doccia

  1. Il sesso in doccia non deve necessariamente riflettere le "performance" compiute nei film (vedi Dear John e Cinquanta sfumature di nero, per fare due esempi) o nei romanzi. Sebbene si possano praticare diverse posizioni sessuali sotto la doccia, non è necessario impegnarsi in ​​quelle in cui non ci si sente a proprio agio.
  2. Il sesso in doccia non implica necessariamente lo svolgimento di un vero e proprio rapporto coitale. Alcune attività sessuali sotto la doccia possono essere svolte da soli, attraverso la masturbazione. Con il/la partner possono essere praticati preliminari, sesso orale, masturbazione reciproca, petting e altre stimolazioni utili a proseguire l'esperienza in una stanza più confortevole del bagno.
  3. Il sesso in doccia non protegge dalle infezioni sessualmente trasmissibili (IST), anzi può aumentare il rischio: l'acqua non impedisce di contrarre gonorrea, clamidia, herpes genitale, verruche genitali o HIV. In altre parole, il sesso in doccia non è protettivo contro la trasmissione di malattie trasmesse per via sessuale.
  4. L'acqua ha effetti sulla lubrificazione naturale, predisponendo a irritazione della vulva e del pene durante il sesso sotto la doccia, il che potrebbe effettivamente aumentare il rischio di trasmissione di alcune malattie per il fatto che pelle e mucose risultano più vulnerabili in caso di attriti e frizioni.

Preservativo in doccia

I preservativi potrebbero essere meno efficaci sotto la doccia, ma – finché rimangono sul pene – riducono il rischio di contrarre malattie sessualmente trasmissibili e/o infezioni batteriche.

Come usare il profilattico sotto la doccia

I preservativi possono rompersi a causa dell'acqua, quindi vanno indossati all'esterno, prima di entrare nella doccia, o, in ogni caso, sempre quando il pene è asciutto, senza far entrare aria nel serbatoio. Anche durante il rapporto sessuale in doccia, è bene controllare che:

  • L'acqua non entri (considerata l'aderenza del profilattico, quest'evenienza dovrebbe essere più difficile);
  • Il preservativo non si sfili o si rompa durante le manovre più acrobatiche: sfortunatamente, i profilattici hanno una maggiore probabilità di scivolare quando sono bagnati.

Altra cosa già accennata in precedenza che è bene tenere presente: se l'acqua contiene sostanze chimiche come il cloro o additivi, come olio da bagno o bagnoschiuma (nonostante le probabilità di un bagnoschiuma sparato dal soffione siano scarse, possono trovarsi su punti di appoggio, pareti e vetri), potrebbe danneggiare un preservativo in lattice allo stesso modo dei lubrificanti a base di olio.

Gravidanza

Anche se qualche leggenda metropolitana sostiene il contrario, è possibile rimanere incinta facendo sesso in doccia.

Sesso in Doccia e Gravidanza: si può restare incinta sotto la doccia?

L'acqua della doccia non garantisce alcuna protezione anticoncezionale, pertanto non impedisce di rimanere incinta: gli spermatozoi possono sopravvivere fino a 4 giorni nel sistema riproduttivo femminile e lavare via l'eiaculato dopo il rapporto non è sufficiente a prevenire le gravidanze indesiderate.

A prescindere dall'ambiente esterno, lo sperma eiaculato nella vagina aumenta le probabilità di rimanere incinta; gli spermatozoi possono fecondare, infatti, l'ovulo se la donna è nel suo periodo fertile.

Pertanto, se non si sta cercando intenzionalmente una gravidanza è consigliabile non fare affidamento sull'acqua o sulla gravità come contraccettivo: meglio utilizzare metodi più affidabili come il preservativo. Il concepimento può senz'altro avvenire anche in una vasca, in piscina o al mare.

Ricorda! Il sesso sotto la doccia non impedisce la gravidanza se questa non è desiderata, quindi, come per qualsiasi altro rapporto, si dovrebbe usare un metodo contraccettivo. Se questo prevede un preservativo, assicurarsi che questo non si rompa o scivoli via sotto la doccia. 

Autore

Dott.ssa Giulia Bertelli

Dott.ssa Giulia Bertelli

Biotecnologa Medico-Farmaceutica
Laureata in Biotecnologie Medico-Farmaceutiche, ha prestato attività lavorativa in qualità di Addetto alla Ricerca e Sviluppo in aziende di Integratori Alimentari e Alimenti Dietetici