Sesso Dopo la Menopausa: Cosa Succede e Come Cambia

Sesso Dopo la Menopausa: Cosa Succede e Come Cambia
Ultima modifica 10.11.2021
INDICE
  1. Generalità
  2. Sesso: Cosa Cambia con la Menopausa
  3. Cosa è Normale e Cosa Non lo è

Generalità

La menopausa è un evento del tutto naturale nella vita della donna, caratterizzato da cambiamenti che possono ripercuotersi sul benessere generale dell'organismo, ma non solo. Le alterazioni ormonali e metaboliche che si susseguono fino a stabilizzarsi a conclusione della vita fertile portano con sé anche una serie di conseguenze per l'intimità, o meglio: per alcune persone, la menopausa ha scarso effetto sulla vita sessuale; per altre può avere un più profondo impatto emotivo, mentale e fisico. Preoccuparsi di come la menopausa potrebbe influenzare la vita sessuale è normale, ma quel che serve sapere è che si può fare qualcosa a riguardo.

Cosa Succede quando si entra in Menopausa

La menopausa è un momento molto delicato per la salute della donna, poiché rappresenta l'esito fisiologico dell'esaurimento spontaneo del patrimonio follicolare. Le donne producono, infatti, solo un numero limitato di ovuli nella loro vita e la cessazione ciclica dell'attività ovarica e della stagione fertile avviene normalmente intorno all'età di 50-51 anni, ma per alcune persone può verificarsi prima o dopo. Il periodo della menopausa è caratterizzato dall'assenza di mestruazioni per almeno 12 mesi consecutivi, modifiche nelle secrezioni ormonali e da altri cambiamenti fisiologici che dipendono, in gran parte, dalla perdita della capacità funzionali delle ovaie.

https://www.my-personaltrainer.it/imgs/2021/11/05/sesso-dopo-la-menopausa-orig.jpeg Shutterstock

Non solo queste non producono più ovociti, ma, specialmente con l'inizio della menopausa, diminuisce la produzione di estrogeni e progesterone, i due principali ormoni sessuali femminili, e di testosterone, ormone maschile prodotto in piccole quantità anche dall'organismo femminile. Questi ormoni regolano moltissime attività e funzioni: per esempio, estrogeni e progesterone modulano fertilità e concepimento, regolano l'umore, partecipano al metabolismo dei lipidi (a tal proposito, leggi: colesterolo dopo la menopausa); il testosterone modula il desiderio sessuale, regola la lubrificazione vaginale, influenza la qualità del sonno e così via.

Ecco il motivo per cui dagli effetti biologici della menopausa possono conseguire una serie di disturbi, come: vampate di calore, sbalzi di umore, insonnia, secchezza vaginale, calo del desiderio, perdita del tono della pelle, fragilità ossea e aumento di peso.

Le donne hanno da due a tre volte più probabilità degli uomini di sperimentare una riduzione del desiderio con l'avanzare dell'età. Molte volte, questa diminuzione della pulsione - ciò che i medici chiamano disturbo da desiderio sessuale ipoattivo, caratterizzato da una perdita persistente e ricorrente del desiderio - ha una base ormonale, ma non sempre viene associata alla menopausa. Dopotutto, la maggior parte delle donne deve far contro con altri fattori che contribuiscono a ridurre la libido: lavoro, gestione della famiglia, standard di immagine corporea impossibili, faccende domestiche e così via.

Fattori che influenzano il desiderio

Il calo degli estrogeni durante la menopausa (definita come la mancanza del ciclo mestruale per almeno 12 mesi consecutivi) e negli anni precedenti (periodo chiamato perimenopausa) ha un forte impatto sulla funzione sessuale:

  • Può abbassare il desiderio e rendere più difficile l'eccitazione;
  • Può rendere il canale vaginale meno elastico e si potrebbe avvertire secchezza, rendendo talvolta doloroso il rapporto;
  • Più di un terzo delle donne in perimenopausa, o in post menopausa, riferisce di avere disfunzioni sessuali, riportando dalla mancanza di interesse per il sesso alla difficoltà ad avere un orgasmo.

Inoltre, con l'età è più probabile che si verifichino problemi di salute. Malattie e lesioni croniche possono esaurire l'energia, causare dolore fisico e minare l'autostima, tutti fattori che influenzano il desiderio sessuale.

Sesso Dopo la Menopausa: Prepararsi al Cambiamento

Il cambiamento che avviene quando si smettono di avere le mestruazioni è spesso considerato l'evento della menopausa che riscuote le maggiori attenzioni. In realtà, molte delle modifiche associate alla menopausa si stabilizzano gradualmente nel tempo e l'esperienza di ogni donna è unica; alcune persone scoprono che non cambia molto, mentre altre subiscono trasformazioni significative in ​​molte aree della loro vita.

Sapere cosa aspettarsi dalla menopausa è rassicurante e permette di concentrarsi maggiormente sui molti aspetti positivi che derivano dall'invecchiamento. Alcune persone scoprono persino di fare il miglior sesso della loro vita dopo la menopausa.

Sesso: Cosa Cambia con la Menopausa

Dalla secchezza vaginale alla riduzione della libido: una moltitudine di cambiamenti sono causati dalla menopausa e molti di questi possono avere un impatto sulla sessualità.

Cambiamenti Vaginali

Un calo degli estrogeni durante la perimenopausa e la menopausa può portare a livelli più bassi di lubrificazione e far sì che il rivestimento della vagina diventi più sottile e meno elastico. Per alcune persone, questi cambiamenti possono portare a disagio o dolore durante il sesso, oltre ad aumentare il rischio di infezioni vaginali.

Cosa Fare

  • Un lubrificante di buona qualità può aumentare il comfort durante i rapporti sessuali.
  • Riscoprire i preliminari - purtroppo, spesso trascurati - o dedicare loro più tempo: baci, tocchi sensuali e stimolazione delle zone erogene nell'intimità hanno la loro funzionalità nella sfera sessuale, in quanto preparano il corpo e la mente ad un'esperienza più intima ed appagante per entrambi i partner. A prescindere dall'età biologica, la prima fase della risposta sessuale femminile richiede un tempo maggiore rispetto a quanto accade nell'uomo e, senza i preliminari, molte donne non risultano sufficientemente eccitate, sia dal punto di vista fisiologico, che della stimolazione sessuale (per saperne di più, sulle fasi della risposta sessuale, consulta l'articolo: Orgasmo). Per questo, la penetrazione può non risultare gradevole per entrambi i partner, proprio per effetto di una ridotta eccitazione e carente lubrificazione vaginale. Soprattutto dopo la menopausa, i preliminari danno ai muscoli vaginali più tempo per rilassarsi e possono aumentare il comfort durante la penetrazione.
  • Sperimentare posizioni diverse può aiutare a ridurre al minimo il disagio durante il sesso.
  • Distogliere l'attenzione dalla penetrazione vaginale e concentrarsi, invece, sul sesso orale o sulla masturbazione reciproca: può essere un ottimo modo per costruire intimità e provare soddisfazione sessuale.
  • Le donne che riscontrano a causa della menopausa una serie di problemi intimi, come secchezza vaginale e perdita di elasticità, possono considerare la terapia ormonale sostitutiva quale opzione, previa indicazione del proprio medico, oppure possono essere valutati altri approcci (gel e creme idratanti ad uso locale, terapie fisiche come il laser vaginale ecc.);
  • Tener presente che i corpi di ogni età sono imprevedibili: coltivare l'intimità e una buona comunicazione con il/la partner (e mantenere un buon senso dell'umorismo!) può aiutare a superare insieme i momenti potenzialmente imbarazzanti.

Cambiamenti del Pavimento Pelvico

La riduzione del tono del pavimento pelvico è una delle normali conseguenze dell'invecchiamento, per la maggior parte delle donne. Questo "effetto collaterale" della menopausa può associarsi a orgasmi meno intensi, dolore pelvico e minor desiderio di sesso.

Non esiste alcun collegamento, invece, tra la menopausa e l'incontinenza urinaria e fecale, nonostante un pavimento pelvico più debole possa aumentare il rischio che quest'evenienza si manifesti, soprattutto in caso di parti vaginali e interventi chirurgici a carico del perineo. Tuttavia, l'incontinenza potrebbe influire sulla propria sicurezza sessuale e sull'immagine del proprio corpo.

Cosa Fare

Gli esercizi per il pavimento pelvico, come quelli di Kegel, possono aiutare a mantenere il tono muscolare vaginale e hanno dimostrato essere efficaci nella gestione dell'incontinenza. Esistono anche prove che il rafforzamento del pavimento pelvico possa aiutare a ridurre la dispareunia correlata alle disfunzioni perineali e, in generale, migliorare la soddisfazione sessuale dopo la menopausa.

Per mantenere il perineo in salute, inoltre, è bene identificare abitudini che influiscono sulle alterazioni del pavimento pelvico ed adottare comportamenti idonei o alternativi a quelli scorretti.

I principali interventi riguardano:

  • Controllare il peso corporeo: i chili in eccesso possono gravare sul perineo;
  • Evitare di fumare: la tosse rappresenta uno stress per il perineo;
  • Prevenire la stipsi, mangiando cibi ricchi di fibre e bere quantità adeguate di acqua;
  • Evitare di sollevare pesi eccessivi;
  • Esercitare i muscoli del perineo quotidianamente.

Cambiamenti nella Libido

https://www.my-personaltrainer.it/imgs/2021/11/05/sesso-dopo-la-menopausa-cosa-fare-orig.jpeg Shutterstock

Indipendentemente dall'età, è del tutto normale che i livelli di desiderio sessuale fluttuino. Ogni persona è unica e non esiste uno standard che stabilisca quanto sesso si dovrebbe fare. Detto questo, la riduzione del desiderio sessuale è una preoccupazione comune per le persone che si avvicinano alla menopausa.

Esistono delle prove che i cambiamenti ormonali che accompagnano questa fase della vita delle donne possano portare ad un calo della libido, ma la relazione tra menopausa e desiderio sessuale non è chiara: molti fattori influenzano, infatti, il desiderio sessuale, tra cui la qualità della relazione, la salute fisica e il benessere psicologico.

Se si sperimenta costantemente una bassa libido e ciò causa angoscia, vale la pena pensare a ciò che si sta attraversando in tutte le aree della tua vita. Occorre considerare, per esempio, se si ha a che fare con lo stress, l'ansia o altri problemi di salute mentale; se la salute è stata influenzata da un infortunio, una malattia o da un recente intervento chirurgico; se qualche evento ha prodotto un drastico cambiamento, come il pensionamento o un grande trasloco.

Oltre alla salute generale e agli eventi della vita, anche i messaggi culturali sull'invecchiamento e gli stereotipi negativi sul corpo delle donne anziane possono influenzare la propria autostima e il senso di desiderabilità. Approfondire cosa ci sia dietro un cambiamento nel desiderio sessuale può aiutare ad affrontare la causa sottostante, se si desidera. Per alcune persone, avere poco o nessun desiderio nei confronti del sesso non costituisce un problema.

Cosa Fare

  • Le pratiche di self-care come l'esercizio fisico, la partecipazione ad attività e hobby che piacciono e la cura delle relazioni con amici e familiari possono aiutare a migliorare il benessere generale e liberare più energia per l'espressione sessuale.
  • Svolgere attività fisiche che piacciono e concentrarsi su ciò che il corpo può fare piuttosto che su come appare può essere utile per migliorare l'immagine che si ha del proprio corpo.
  • Considerare la masturbazione come un modo per entrare in contatto con il proprio corpo e scoprire cosa fa sentire bene ora. Sperimentare diversi tipi di stimolazione, provare nuovi giocattoli sessuali ed esplorare l'erotismo possono essere ottimi modi per aiutare a sentirsi sensuali, sia da sole, sia in coppia: via libera a creatività e varietà!
  • La terapia relazionale può essere un modo efficace per facilitare la comunicazione con il/la partner e contribuisce a coltivare insieme un'intimità più profonda e una maggiore soddisfazione sessuale.
  • Sottoporsi regolarmente a controlli di routine e screening è un modo proattivo per rimanere in buona salute e assicurarsi di non avere problemi che potrebbero essere affrontati e risolti.

Cosa è Normale e Cosa Non lo è

Avere Meno Rapporti è Normale (e non dovrebbe rappresentare un problema)

Per molte persone, la menopausa rappresenta un cambiamento significativo. Avere meno interesse per il sesso può essere una parte naturale del processo di invecchiamento: questo non dovrebbe rappresentare un problema, ma un'occasione per incanalare la propria energia in qualcosa a cui si tiene e che piace. Inoltre, ciò non significa che non si può essere intimi con il/la proprio/a partner, sia che si abbiano rapporti sessuali con l'aiuto di lubrificanti, idratanti vaginali o farmaci da prescrizione, sia che si scelgano altri modi per esprimere il proprio erotismo.

Che si sia impegnati in una relazione a lungo termine o meno, l'intimità non è esclusivamente sessuale, ma evolve insieme alle persone: coccolarsi, condividere un letto e ridere insieme possono essere sufficienti per essere appagati e felici; i cambiamenti vanno colti come un'opportunità per una più profonda conoscenza di sé e per l'esplorazione di ciò a cui si attribuisce importanza, a prescindere dalla menopausa.

Oltre alle nuove potenziali sfide che la vita propone, ognuno deve avere la libertà di sentirsi bene con il proprio corpo e provare piacere come meglio preferisce.

Mantenere una Vita Sessuale Attiva è altrettanto Normale

Molte coppie rimangono sessualmente attive durante i loro anni da senior. Basta essere consapevoli che potrebbe essere necessario un maggiore impegno mentale e fisico e stabilire delle aspettative realistiche su ciò che può far star bene (a tal proposito, ricordiamo l'importanza della comunicazione con il/la proprio/a partner).

Quando s'invecchia, il sangue raggiunge i genitali più lentamente, man mano che l'eccitamento incrementa: ciò significa che non si ha la stessa sensibilità e raggiungere l'orgasmo richiede più tempo. Di solito, può contribuire una stimolazione più diretta e intensa del clitoride; più in generale, in questa fase della vita, occorre concentrarsi solo a ciò fa star bene sé e il/la partner, facendo attenzione a non darsi per scontati e farsi prendere dalla pigrizia.

Vivere in modo complessivamente sano - avere una buona energia, dormire a sufficienza, essere fisicamente attivi e mangiare bene – contribuirà molto al benessere generale (intimità e sfera sessuale incluse) anche dopo la menopausa.

Prosegui con la lettura di: Sesso Dopo i 50 Anni: Come Cambia per l’Uomo

Autore

Giulia Bertelli
Laureata in Biotecnologie Medico-Farmaceutiche, ha prestato attività lavorativa in qualità di Addetto alla Ricerca e Sviluppo in aziende di Integratori Alimentari e Alimenti Dietetici