Polipi e noduli alle corde vocali: quali differenze? Perché si formano? Come si curano?

Polipi e noduli alle corde vocali: quali differenze? Perché si formano? Come si curano?
Ultima modifica 17.01.2024
INDICE
  1. Cosa sono i polipi e i noduli delle corde vocali?
  2. Cause
  3. Sintomi
  4. Diagnosi
  5. Rimedi e cure

Cosa sono i polipi e i noduli delle corde vocali?

I noduli delle corde vocali sono lesioni benigne che si sviluppano sulle corde vocali, ossia su quei lembi tendinei posti all'interno della laringe che, vibrando al passaggio dell'aria, producono suoni e danno origine alla nostra voce.

I noduli - anche noti semplicemente come "noduli vocali" - tendono a manifestarsi su entrambe le corde vocali. Possono colpire individui di tutte le età, sia adulti che bambini.

I polipi delle corde vocali sono anch'essi neoformazioni di natura benigna a carico delle corde vocali, ma, a differenza dei noduli, essi tendono ad essere monolaterali e di dimensioni maggiori. I polipi delle corde vocali, generalmente, sono più comuni negli individui adulti.

Polipi e noduli delle corde vocali Shutterstock

Cause

Perché si formano i polipi e i noduli sulle corde vocali?

Le principali cause dei noduli delle corde vocali sono da ricercare in traumi cronici della voce: attività come cantare, gridare, strillare o l'utilizzo abituale di una frequenza innaturalmente bassa possono comportare una serie di traumi che determinano la formazione di queste lesioni.

Al contrario, i polipi delle corde vocali sono più spesso causati da una lesione acuta. Come abbiamo detto, i polipi tendono a manifestarsi su una sola corda vocale, tuttavia, è anche possibile la formazione di polipi bilaterali. In questi casi, le cause scatenanti possono essere altre, come ad esempio: reflusso gastroesofageo, inalazione cronica di agenti irritanti, patologie della tiroide, ecc.

Sintomi

Quali sono i sintomi dei polipi e dei noduli delle corde vocali?

I sintomi dei polipi e dei noduli alle corde vocali sono simili. Entrambe queste lesioni benigne, infatti, possono determinare raucedine progressiva, voce soffiata e disfonia.

Chi soffre di polipi e noduli delle corde vocali, inoltre, può sperimentare una maggiore difficoltà nel produrre toni vocali alti e un aumento dello sforzo nella produzione della voce.

Diagnosi

Come capire se si hanno polipi o noduli delle corde vocali?

La diagnosi di polipi o noduli delle corde vocali deve essere effettuata dal medico specialista. Si basa sull'analisi dei sintomi manifestati dal paziente, sulla valutazione percettiva della voce e sull'ispezione delle corde vocali. Quest'ultima può essere fatta mediante l'uso di uno specchio o attraverso l'uso del laringoscopio, uno strumento medico grazie al quale è possibile ottenere una visuale della glottide e delle corde vocali.

In alcuni casi, il medico potrebbe altresì ritenere necessaria l'esecuzione di una biopsia.

Rimedi e cure

Come si curano i polipi e i noduli alla gola?

Il trattamento di polipi e noduli delle corde vocali prevede innanzitutto il far riposare la voce, evitando di abusarne ed evitando il contatto con qualsiasi agente che possa irritare il tratto laringeo.

In alcuni casi può essere necessario ricorrere alla terapia vocale eseguita da un logopedista. Questo tipo di terapia consiste nell'insegnare al paziente come parlare o cantare evitando di sforzare le corde vocali. In questo contesto, compito del logopedista è anche quello di individuare quali sono i comportamenti fonatori che hanno determinato i traumi causa dei polipi o dei noduli delle corde vocali.

In molti casi, i noduli tendono a risolversi con la sola terapia vocale. Al contrario, nella maggioranza dei casi di polipi delle corde vocali, si rende necessaria l'asportazione chirurgica per far tornare la voce ad una condizione di normalità. Ad ogni modo, l'intervento chirurgico può essere necessario anche per il trattamento di quei noduli che non regrediscono con la sola terapia vocale.

La rimozione chirurgica delle suddette lesioni benigne avviene in microlaringoscopia, una forma di chirurgica otorinolaringoiatrica mini-invasiva. Dopo l'intervento può essere necessario sottoporsi ad una riabilitazione del linguaggio al fine di imparare ad evitare quei comportamenti vocali scorretti che hanno dato origine alla formazione dei polipi o dei noduli delle corde vocali.