Pitiriasi Alba: Cos’è? È Contagiosa? Come si Cura

Pitiriasi Alba: Cos’è? È Contagiosa? Come si Cura
Ultima modifica 14.06.2021
INDICE
  1. Cos'è la Pitiriasi Alba?
  2. Cause
  3. Sintomi
  4. Diagnosi
  5. Trattamento
  6. Prevenzione

Cos'è la Pitiriasi Alba?

La pitiriasi alba (o pityriasis alba) è una forma di dermatite di grado lieve (eczema) caratterizzata dalla comparsa di chiazze chiare, rotonde, abbastanza grandi (fino a 2 -5 cm di diametro) isolate tra loro e localizzate soprattutto sul viso e sulle braccia. Meno spesso, la discromia cutanea si presenta sul tronco.

https://www.my-personaltrainer.it/imgs/2021/06/11/pitiriasi-alba-orig.jpeg Shutterstock

La pitiriasi alba si riscontra principalmente nei bambini e nei giovani adulti: ad essere coinvolta è soprattutto la fascia di età dai 3 ai 16 anni.

La pitiriasi alba si evidenzia maggiormente durante i mesi estivi, in quanto l'esposizione ai raggi solari rende le macchie chiarissime, quindi più evidenti rispetto alla pelle circostante sana ed abbronzata.

Pitiriasi: Cosa Significa “Alba”?

Il termine "alba" descrive l'aspetto caratteristico delle chiazze dal colore chiaro (ipopigmentazione: a seconda dell'incarnato, le macchie appaiono completamente bianche o rosee). Pitiriasi si riferisce, invece, alla presenza di sottili squame in superficie.

Cause

Quali sono le Cause della Pitiriasi Alba?

Ad oggi, non si conoscono le esatte cause della pitiriasi alba. Tuttavia, questa condizione si sviluppa generalmente sulla pelle molto secca (xerotica) e può presentarsi nel contesto di una dermatite atopica o di una psoriasi, associazioni che suggeriscono una reazione infiammatoria quale fattore predisponente.

Il quadro istopatologico è a sostegno di questa ipotesi, poichè mostra reperti caratteristici di diversi stati flogistici cutanei:

Nella pitiriasi alba, la melanina viene normalmente prodotta, ma la rapida desquamazione dei cheratinociti che la contengono allontana prematuramente il pigmento dalla pelle.

La pitiriasi alba non è assolutamente contagiosa; può colpire uno o più componenti della stessa famiglia per predisposizione alla cute secca o all'atopia.

Pitiriasi Alba in Estate

L'ipopigmentazione è più evidente nelle pelli di carnagione scura rispetto a quelle molto chiare. La pitiriasi alba si evidenzia maggiormente durante i mesi estivi, in quanto l'esposizione ai raggi solari rende le macchie chiarissime, quindi più evidenti rispetto alla pelle circostante sana ed abbronzata.

Pitiriasi Alba: Quanto è Comune?

La pitiriasi alba compare soprattutto durante l'infanzia e l'adolescenza (3-16 anni), ma può interessare anche altre fasce di età. La pitiriasi alba colpisce allo stesso modo maschi e femmine.

La prevalenza della malattia nei bambini è di circa il 5%.

Sintomi

Per approfondire: Sintomi Pitiriasi Alba

Pitiriasi Alba: Come si Manifesta?

La pitiriasi alba si presenta con la comparsa di macchie cutanee chiare e rotondeggianti, non dolenti e non pruriginose. La superficie centrale è finemente desquamante, mentre i margini sono generalmente sfumati. Queste aree di ipomelanosi sono più o meno estese, ma isolate tra loro.

Sedi interessate

La maggior parte delle chiazze della pitiriasi alba insorge sul viso, in particolare sulle guance e sul mento. Le macchie possono anche apparire sul collo, sulle spalle, sulla parte superiore delle braccia, mentre sono rare altrove (es. tronco).

https://www.my-personaltrainer.it/imgs/2021/06/11/sintomi-pitiriasi-alba-orig.jpeg Shutterstock

Pitiriasi Alba: Numero, Forma e Dimensioni delle Macchie

  • Forma: rotonda, ovale o irregolare; i margini possono essere ben delimitati o, più spesso, poco definiti.
  • Dimensioni: variabili, da 0,5 a 5 cm di diametro.
  • Numero: da 1 a 20 macchie.
  • Il prurito è minimo o assente.

Evoluzione delle Macchie e Stagionalità

L'ipopigmentazione è più evidente in estate, mentre secchezza e desquamazione sono più evidenti in inverno.

Tipicamente, una chiazza di pitiriasi alba evolve attraverso diverse fasi:

  1. Chiazza o placca rosa leggermente squamosa con una superficie papulare appena palpabile;
  2. Chiazza o placca ipopigmentata con squame superficiali fini;
  3. Macchia post-infiammatoria ipopigmentata macula senza squame;
  4. Risoluzione.

Diagnosi

La visita dermatologica è necessaria per distinguere la pitiriasi alba da altre cause di discromia cutanea, quali vitiligine e pitiriasi versicolor (tinea versicolor).

Per conoscere dettagli e differenze, consigliamo di consultare i seguenti articoli:

Pitiriasi Alba: come viene formulata la diagnosi?

La diagnosi di pitiriasi alba viene formulata dal dermatologo sulla base dell'anamnesi, dell'esame clinico e degli accertamenti di laboratorio.

L'osservazione con lampada di Wood a raggi ultravioletti delle lesioni non evidenzia una fluorescenza (a differenza della tinea versicolor, nella quale chiazze appaiono giallastre-dorate per l'eziologia di natura micotica). Allo stesso modo, l'esame microscopico diretto di un campione di scarificazioni cutanee e l'esame colturale sono negative nella pitiriasi alba.

La biopsia cutanea è raramente necessaria, ma può rivelare una lieve dermatite spongiotica, cioè con ristagno dei liquidi a livello sottocutaneo, e una riduzione della melanina.

Trattamento

Pitiriasi Alba: qual è il trattamento previsto?

La pitiriasi alba è una malattia autolimitante e generalmente reversibile con i trattamenti disponibili.

Questi possono comprendere:

  • Creme idratanti o latti emollienti: il mantenimento della pelle ben idratata mediante l'applicazione di creme specifiche;
  • Protezione solare: L'adozione di un adeguato schermo protettivo sotto il sole.

Per limitare la comparsa delle discromie, inoltre, possono essere utilizzati blandi corticosteroidi, per brevissimi periodi (12 - 15 giorni), previo consiglio del medico o del dermatologo di riferimento. Di solito, viene prescritto idrocortisone 0,5-1% per ridurre il rossore e il prurito, se presente.

Gli inibitori della calcineurina (tacrolimus e pimecrolimus) possono essere efficaci quanto l'idrocortisone e sono stati segnalati per accelerare il recupero del colore della pelle.

Quanto Dura la Pitiriasi Alba?

La pitiriasi alba scompare in media dopo un anno, con un intervallo di pochi mesi fino a due o tre anni. Il colore torna gradualmente completamente alla normalità.

Prevenzione

Come si può prevenire la Pitiriasi Alba?

Lo sviluppo e la sintomatologia (aspetto delle macchie) della pitiriasi alba può essere ridotta con l'uso di creme solari per ridurre al minimo l'abbronzatura.

Per approfondire: Come Scegliere la Protezione Solare

Autore

Giulia Bertelli
Laureata in Biotecnologie Medico-Farmaceutiche, ha prestato attività lavorativa in qualità di Addetto alla Ricerca e Sviluppo in aziende di Integratori Alimentari e Alimenti Dietetici