Orgasmi Particolari: Orgasmo Multiplo e Orgasmo Simultaneo

Orgasmi Particolari: Orgasmo Multiplo e Orgasmo Simultaneo
Ultima modifica 29.06.2021
INDICE
  1. Orgasmi Particolari: Cosa Sono
  2. Orgasmi Multipli
  3. Orgasmo Simultaneo

Orgasmi Particolari: Cosa Sono

L'orgasmo è una reazione fisiologica involontaria estremamente complessa che riconosce una certa variabilità nella sua espressione (in altre parole, possono presentarsi in modo diverso, in persone diverse).

https://www.my-personaltrainer.it/imgs/2021/06/28/orgasmi-particolari-orig.jpeg Shutterstock

Raggiungere il piacere durante un rapporto (coitale o masturbazione che sia) non si limita ad un evento sessuale o genitale, ma può essere meglio definito come un insieme di processi neuropsicologici indotto da diverse forme di stimolazione fisica, mentale, emotiva e ambientale. Per quanto possano sembrare inusuali, l'orgasmo multiplo e l'orgasmo simultaneo possono essere alcune delle possibili manifestazioni dell'acme sessuale.

Le Basi: Cos’è un Orgasmo e Come si Riconosce

L'orgasmo è la massima espressione dell'eccitazione sessuale che consegue alla stimolazione psicologica e fisica delle zone erogene e degli organi sessuali.

Dal punto di vista fisiologico, l'orgasmo consiste in un complesso di reazioni neuro-muscolari involontarie e di breve durata che nell'uomo esitano nell'eiaculazione, mentre nella donna comportano una serie di contrazioni perivaginali ritmiche, profonde e potenti.

Chiamato anche acme o climax, l'orgasmo si manifesta come una potente sensazione di piacere fisico e mentale, spesso paragonata ad una scarica elettrica o ad un'esplosione, all'apice della tensione erotica accumulata durante l'esperienza sessuale. Gli orgasmi maschili e femminili sono controllati dal sistema nervoso involontario (o autonomo).

Per approfondire Orgasmo: Cos’è? Come Funziona e A Cosa Serve

Orgasmi Multipli

Più Orgasmi Consecutivi Durante lo Stesso Rapporto

https://www.my-personaltrainer.it/imgs/2021/06/28/orgasmi-multipli-orig.jpeg Shutterstock

Gli orgasmi multipli sono orgasmi che si verificano in modo consecutivo, nel giro di pochi minuti, grazie ad una stimolazione sessuale continua o rinnovata.

Soprattutto le donne possono beneficiare di quest'esperienza o meglio hanno il potenziale per sperimentarla, se il contesto è favorevole e, soprattutto, se lo desiderano: negli uomini, il periodo refrattario limita questa possibilità.

Cos'è il Periodo Refrattario

Il periodo refrattario è la fase della risposta sessuale maschile nella quale, dopo un orgasmo, il corpo non concede la possibilità di procedere con la stimolazione e averne subito un altro. In altre parole, per l'uomo non è fisicamente possibile proseguire il rapporto sessuale e avere un secondo orgasmo pochi secondi dopo averne avuto un primo, con relativa eiaculazione. La durata di questa "pausa" varia essenzialmente in funzione dell'età, dello stato di salute e delle abitudini.

Negli anni '60 dello scorso secolo, Masters e Johnson (i primi ad applicare il metodo scientifico allo studio della sessualità umana) avevano stimato che il 14-16% delle donne aveva orgasmi multipli.

Due cose è doveroso segnalare:

  1. Alcune donne hanno un periodo refrattario più lungo della media o semplicemente diventano troppo sensibili per un contatto sessuale continuato. Di conseguenza, potrebbero non provare o desiderare orgasmi multipli. Questo è completamente sano e normale.
  2. D'altra parte, alcuni uomini, in particolare quelli di età inferiore ai 30 anni, hanno brevi periodi refrattari e possono raggiungere l'orgasmo più volte in pochi minuti. Anche questo è sano e normale.

Tutte le Donne Sono Potenzialmente “Multiorgasmiche”

Nel corso dei loro studi, Masters e Johnson (i primi ad applicare il metodo scientifico allo studio della sessualità umana) evidenziarono che gli uomini sperimentano dopo l'orgasmo un periodo refrattario durante il quale non sono in grado di eiaculare di nuovo a breve termine (durata variabile da individuo a individuo e in base alle circostanze); solo dopo averlo superato potranno intraprendere un nuovo rapporto sessuale. Nelle donne, la fase di risoluzione, non comporta un periodo refrattario: questo le rende capaci di raggiungere un nuovo orgasmo a poca distanza dal precedente, in qualsiasi momento della fase di risoluzione, qualora sottoposte ad uno stimolo sessuale adeguato a prolungare il piacere.

Nota bene: non sperimentare un orgasmo multiplo dipende da numerose variabili. In ogni caso, non avere un orgasmo dietro l'altro durante un rapporto sessuale non rende disfunzionali e, di contro, avere più orgasmi di seguito non significa essere più performanti nell'intimità; se capita, significa che l'atteggiamento e le condizioni sono adatte affinché l'orgasmo multiplo si verifichi in quel momento.

Cosa Fare per Avere Orgasmi Multipli

L'orgasmo multiplo si può raggiungere sia con il rapporto coitale, che con la masturbazione.

Un'indicazione per provare ad avere più orgasmi consecutivi è quella di sostenere la fase di eccitazione in modo che risulti sempre elevata. In pratica, se un primo orgasmo è stato già raggiunto, la stimolazione andrebbe ripresa presto (o proseguita), eventualmente variando le posizioni, le intensità e le modalità.

Come spiegato nell'articolo generale dell'orgasmo (che consigliamo di leggere per comprenderne le basi fisiologiche), si assiste all'aumento progressivo della tensione prodotta dallo stimolo sessuale fino al livello limite (plateau), oltre il quale è possibile raggiungere il picco del piacere. In questa fase, la congestione vascolare dei genitali raggiunge il suo acme e permette la prosecuzione del rapporto sessuale. Il plateau ha durata variabile sia tra diversi individui, sia in esperienze diverse sperimentate dalla stessa persona. Se la stimolazione che mantiene la tensione sessuale si riduce o s'interrompe o subentrano interferenti sgradevoli, il plateau può involvere nella fase di risoluzione, by-passando l'orgasmo.

Per raggiungere un orgasmo multiplo, è consigliabile capire ciò che più eccita, quindi è sempre valido il consiglio di dedicare del tempo a conoscere il proprio corpo. Il punto più importante è, però, quello di approcciarsi a quest'esperienza con la massima serenità, senza aspettative o atteggiamenti di giudizio verso di sé.

Da considerare: il tentativo di raggiungere orgasmi multipli correla al rischio di sovrastimolazione. In altre parole, dopo un orgasmo, proseguire la stimolazione può essere spiacevole e persino dolorosa perché i genitali diventano temporaneamente ipersensibili.

Orgasmo Multiplo: Da Non Confondere con l’Orgasmo Tantrico

Per intenderci, nell'orgasmo multiplo si raggiunge il primo climax, quindi c'è un breve periodo esplicito in cui non si sta avendo un orgasmo e, per la stimolazione continua o rinnovata, si verifica un altro climax poco dopo. Questa considerazione permette di distinguere l'orgasmo multiplo da quello tantrico.

Orgasmo Simultaneo

Orgasmo Simultaneo: Cos’è?

Per orgasmo simultaneo s'intende il raggiungimento dell'acme sessuale insieme al/alla partner, esattamente nello stesso momento o in pochi istanti l'uno dall'altro.

In media, è stato stimato che una coppia raggiunge l'orgasmo contemporaneamente una volta ogni tre rapporti sessuali.

Orgasmo Simultaneo: Da Non Confondere con l’Orgasmo Misto

A volte, le persone confondono l'orgasmo simultaneo con quello misto, ovvero quando si evoca un orgasmo da due diverse zone erogene allo stesso tempo (es. orgasmo clitorideo + orgasmo anale).

Raggiungere l’Orgasmo Insieme al Partner: Sfatiamo un Mito

L'orgasmo simultaneo è spesso interpretato come l'espressione massima della complicità e dell'intesa. In realtà, si tratta di un concetto stereotipato, supportato da scarse basi scientifiche. La maggior parte delle persone desidera raggiungere l'orgasmo contemporaneamente al/alla proprio/a partner, poiché così viene rappresentato da sempre in TV e nei film, cioè come il picco massimo dell'esperienza sessuale. Tuttavia, per quanto alcune persone apprezzino la sincronia del climax, l'orgasmo simultaneo non è un obiettivo realistico a cui puntare, soprattutto se si considera il significato più ampio dell'esperienza sessuale.

Quanto è Realmente Raggiungibile un Orgasmo Simultaneo?

Se consideriamo la sola fisiologia dell'orgasmo, va notato come le fasi consequenziali del ciclo di risposta sessuale – che, in breve, ricordiamo essere: 1) fase eccitativa 2) plateau, 3) fase orgasmica e 4) risoluzione –abbiano diversi tempi negli uomini e nelle donne (nota: il tempo necessario per raggiungere l'orgasmo non varia solo tra i sessi, ma persino per le singole persone).

Porsi l'aspettativa dell'orgasmo simultaneo, come qualcosa che assolutamente va raggiunta, esula dal vivere la sessualità come qualcosa di naturale e istintivo. Allo stesso modo di quello multiplo, porsi in maniera rigida nei confronti di quest'esperienza può risultare frustrante, così come il sentirsi sollecitati a rallentare o accelerare la prestazione obiettivando il raggiungimento dell'orgasmo come fine ultimo del rapporto sessuale. Al contrario, sperimentare un orgasmo in tempi diversi rispetto a quelli del/della partner può essere divertente e, al tempo stesso, appagante, poiché consente di esplorare i reciproci ritmi naturali e permette a ciascuno di assorbire completamente l'esperienza orgasmica. In linea puramente orientativa, chi impiega più tempo a raggiungere un orgasmo dovrebbe stabilire il ritmo: una volta che il/la partner si sta avvicinando al climax, può fare una pausa per lasciare che l'altra/o raggiunga il plateau e proseguire la "connessione sessuale".

Prosegui con la lettura di Orgasmi Inaspettati: Coregasm e Orgasmo Durante il Sonno

Autore

Giulia Bertelli
Laureata in Biotecnologie Medico-Farmaceutiche, ha prestato attività lavorativa in qualità di Addetto alla Ricerca e Sviluppo in aziende di Integratori Alimentari e Alimenti Dietetici