Masturbazione: quali sono i benefici? 8 vantaggi spiegati

Masturbazione: quali sono i benefici? 8 vantaggi spiegati
Ultima modifica 07.05.2024
INDICE
  1. Masturbarsi fa bene?
  2. Quali sono i benefici?
  3. Accorgimenti e consigli

Masturbarsi fa bene?

La masturbazione è salutare? Quando si parla di sesso, la masturbazione è uno degli argomenti più scomodi d'affrontare, nonostante sia una pratica assolutamente normale. Una cosa è riconoscere di avere rapporti sessuali con un partner, ma un'altra è ammettere di avere il piacere nelle proprie mani, in senso letterale e figurato. La buona notizia è che la masturbazione non è solo piacevole, fa bene sia alla salute fisica, che a quella mentale.

In cosa consiste la masturbazione?

https://www.my-personaltrainer.it/imgs/2024/05/07/benefici-masturbazione-orig.jpeg Shutterstock

La masturbazione è un'attività sessuale normale e comune tra persone di ogni sesso, genere ed età che consiste nell'autostimolazione dei genitali o di altre aree sensibili del corpo (ad esempio, clitoride, ano o vagina) con l'obiettivo di raggiungere la soddisfazione sessuale e l'orgasmo; nel contesto di un rapporto sessuale, contribuisce a mantenere alta la soglia del desiderio sessuale (eccitamento). La masturbazione può prevedere la stimolazione attraverso dita, sex toys o la combinazioni di questi.

Perché ci si masturba?

L'autoerotismo guida nella conoscenza di sé e può aiutare a saperne di più sul proprio corpo, sulla sessualità e su ciò che piace e non piace durante il sesso. La masturbazione gioca, inoltre, un ruolo importante nello sviluppo sessuale e produce diversi effetti fisiologici positivi: aiuta a ridurre lo stress, migliora la qualità del sonno, rafforza i muscoli del pavimento pelvico ecc. In alcune persone, la masturbazione aiuta ad alleviare i crampi mestruali. La masturbazione è da considerarsi dannosa solo se interferisce con il lavoro o la vita sociale.

Chiaramente, ciascuno è libero di scegliere se e come masturbarsi e, come accade per altre pratiche sessuali, alcune persone non sono propense all'autoerotismo: non a tutti piace e non c'è motivo di farlo se non si vuole.

Quali sono i benefici?

Dalla riduzione dell'ansia e dalla migliore qualità del sonno all'aumento del piacere sessuale e oltre, gli effetti salutari della masturbazione variano da persona a persona (in un certo senso sono altamente personalizzati). In ogni caso, i vantaggi si estendono ben oltre l'orgasmo immediato.

Di seguito, sono riportati i principali benefici per la salute della masturbazione, supportati dalla scienza.

1. La masturbazione riduce lo stress e migliora l’umore

La respirazione profonda insieme ad un aumento della frequenza cardiaca può aiutare a ridurre l'ansia e calmare il nervosismo. I cambiamenti nel respiro, insieme al rilascio di endorfine o ormoni della felicità, come la dopamina e l'ossitocina, durante la masturbazione, possono aiutare a produrre un senso generale di benessere. In particolare:

  • Il rilascio di endorfine innesca una sensazione di benessere e, agendo sul sistema nervoso centrale, aiuta a contrastare la tristezza e la demoralizzazione.
  • Al raggiungimento dell'orgasmo, l'ossitocina (nota anche come "ormone dell'amore") è capace di ridurre i livelli di cortisolo associato allo stress, inducendo un senso di tranquillità.
  • L'orgasmo raggiunto con la masturbazione stimola, inoltre, il rilascio di dopamina, un neurotrasmettitore prodotto dal cervello e dalle ghiandole surrenali, nota anche come "l'ormone dell'euforia", responsabile della sensazione di appagamento dopo il rapporto sessuale.

2. La masturbazione aumenta il piacere sessuale

La masturbazione aumenta la consapevolezza di quali sensazioni piacciono e di come si preferisce essere stimolati. L'autoerotismo gioca, infatti, un importante ruolo nella conoscenza di sé e consente alle persone, in autonomia, di esplorare la sessualità propria e del/la partner. Di conseguenza, l'autoerotismo può rendere il sesso migliore: avere confidenza con le proprie risposte sessuali aiuta a comunicare cosa si preferisce o si desidera al/alla proprio partner, contribuendo a stabilire una profonda complicità. Non solo: la masturbazione correla ad un aumento del desiderio, dell'eccitazione e della funzione sessuale generale. Nelle donne, è stato riportato anche un aumento della lubrificazione, mentre negli uomini è stata evidenziata una migliore funzione erettile.

3. La masturbazione può migliorare la salute cardiovascolare

Chiunque si sia mai masturbato prima, probabilmente sa quanto forte o veloce possa battere il cuore durante e dopo la sessione (a seconda dell'intensità e se si raggiunge o meno l'orgasmo). Questo fa bene alla salute cardiovascolare: è come un piccolo allenamento e produce effetti simili a quelli di una camminata veloce.

4. La masturbazione migliora la qualità del sonno

Il rilascio di endorfine in combinazione agli effetti di ossitocina e dopamina aiuta a regolare il ritmo circadiano (sonno-veglia), facilita il riposo notturno e migliora la qualità del sonno, favorendo la sensazione di rilassatezza e sonnolenza. In altre parole, la masturbazione fa dormire bene.

5. La masturbazione mantiene allenato il pavimento pelvico

La masturbazione contribuisce a mantenere tonici i muscoli del perineo, attraverso le contrazioni che si verificano durante l'orgasmo. Ricordiamo, infatti, che la regione perineale ha un ruolo rilevante nella vita sessuale: oltre ad essere considerata una zona erogena, quando è tonica previene problemi di sessualità sia maschile, sia femminile. Nell'uomo, i muscoli del perineo permettono un controllo dell'eiaculazione nel corso del rapporto sessuale: in partica, quando si contraggono volontariamente, viene bloccata la fuoriuscita dello sperma. Nella donna, il perineo permette di contrarre volontariamente la vagina, partecipando alla fase motoria dell'orgasmo, rendendolo più o meno intenso.

6. La masturbazione riduce il dolore generale

La prossima volta che compaiono i crampi mestruali, è possibile tenere in considerazione uno dei vantaggi della masturbazione: può aiutare ad alleviare quel disagio e può rendere sopportabili i dolori premestruali. Al culmine, i muscoli del pavimento pelvico si contraggono al massimo seguito da un periodo di massimo rilassamento, che può aiutare a ridurre il dolore associato ai crampi mestruali.

In effetti, la masturbazione va oltre l'alleviamento dei crampi e può effettivamente funzionare come un analgesico naturale: grazie al rilascio di endorfine che agiscono a livello del sistema nervoso, aiuta a ridurre la risposta del cervello al dolore di varia natura, aumentandone la tolleranza.  

7. La masturbazione può migliorare la funzione cognitiva

Fantasie sessuali a parte, la masturbazione che esita nell'orgasmo pare essere in grado di aumentare il flusso di sangue al cervello. L'aumento dell'ossigenazione che ne consegue determinerebbe, quindi, una forte stimolazione che favorirebbe la memoria. La dopamina è associata, poi, ad una migliore capacità di concentrazione ed maggiore velocità nell'apprendimento.

8. La masturbazione può ridurre il rischio di tumore alla prostata

Negli uomini, una maggiore frequenza di eiaculazioni potrebbe ridurre il rischio di tumore alla prostata, nonostante i motivi specifici di tale associazione restano ancora d'approfondire. Con l'orgasmo maschile, in particolare, è stato evidenziato il rilascio di vari ormoni, come ossitocina e DHEA (deidroepiandrosterone: precursore di androgeni ed estrogeni) che potrebbero avere caratteristiche protettive.

Per approfondire: Masturbazione (Autoerotismo): Effetti sulla Salute

Accorgimenti e consigli

Masturbazione: a cosa prestare attenzione

Nonostante i vantaggi della masturbazione, in rari casi possono esserci degli aspetti negativi:

  • Troppa masturbazione può rendere difficile raggiungere l'orgasmo durante il rapporto sessuale se il corpo si abitua alla stimolazione di punti specifici che possono poi essere trascurati durante il coito. La masturbazione non ha conseguenze negative a lungo termine ed è del tutto normale e salutare, se praticata con moderazione.
  • In alcuni casi, il piacere personale può anche diventare una dipendenza e interferire con la vita quotidiana.
  • Se la stimolazione del clitoride è troppo intensa, è possibile si verifichi un aumento della sensibilità del clitoride, che può rendere temporaneamente il sesso doloroso.

Cosa fare prima della masturbazione

  • Lavare le mani prima di toccare il pene, la vulva, la vagina o l'ano;
  • Usare un buon lubrificante: riduce l'attrito, aiuta a prevenire piccole lacerazioni nella pelle e rende le cose più confortevoli;
  • Pulire sempre i propri sex toys per evitare la proliferazione di batteri e le eventuali infezioni. Il modo più igienico prevede di proteggere i giocattoli sessuali con un preservativo, da sostituire ogni volta; se non viene utilizzato il profilattico, è buona abitudine pulire i sex toys prima e dopo ciascun utilizzo (di norma, le istruzioni per la corretta manutenzione sono riportate sulla confezione o sul foglietto di accompagnamento). Inoltre, è preferibile evitare i passaggi tra diverse zone del corpo (esempio: bocca, ano o vagina) e non condividerli con più partners, poiché possono favorire la trasmissione di malattie sessualmente trasmissibili.
Per approfondire: Masturbazione: domande comuni e falsi miti

Bibliografia e fonti per approfondire

  1. Levine, Glenn N et al. Sexual activity and cardiovascular disease: a scientific statement from the American Heart AssociationCirculation vol. 125,8 (2012): 1058-72. doi:10.1161/CIR.0b013e3182447787
  2. Lastella, Michele et al. Sex and Sleep: Perceptions of Sex as a Sleep Promoting Behavior in the General Adult PopulationFrontiers in public health vol. 7 33. 4 Mar. 2019, doi:10.3389/fpubh.2019.00033
  3. Argiolas A, et al. The neurophysiology of sexual cycle. Journal of Endocrinological Investigation; 2003; 26 (3 Suppl): 20-2
  4. Regnerus, M., Price, J. & Gordon, D. Masturbation and Partnered Sex: Substitutes or Complements? Archives of Sexual Behavior volume 46, 2111–2121 (2017)
  5. Velten J, Margraf J. Satisfaction guaranteed? How individual, partner, and relationship factors impact sexual satisfaction within partnerships. PLoS ONE. 2017;12(2): e0172855
  6. Aboul-Enein BH, et. al. Evidence for masturbation and prostate cancer risk: do we have a verdict? Sexual Medicine Reviews, Volume 4, Issue 3, 2016, Pages 229-234, ISSN 2050 0521
  7. Jennifer R. Rider, et. al. Ejaculation Frequency and Risk of Prostate Cancer: Updated Results with an Additional Decade of Follow-up, European Urology, Volume 70, Issue 6, 2016, Pages 974-982, ISSN 0302-2838

Autore

Dott.ssa Giulia Bertelli

Dott.ssa Giulia Bertelli

Biotecnologa Medico-Farmaceutica
Laureata in Biotecnologie Medico-Farmaceutiche, ha prestato attività lavorativa in qualità di Addetto alla Ricerca e Sviluppo in aziende di Integratori Alimentari e Alimenti Dietetici