Mal di testa dopo il pianto: cause e rimedi

Mal di testa dopo il pianto: cause e rimedi
Ultima modifica 13.06.2023
INDICE
  1. Introduzione
  2. Mal di testa post pianto: cause
  3. Mal di testa e pianto: causa effetto
  4. Pianto: effetti collaterali
  5. Consigli e raccomandazioni

Introduzione

Piangere può aiutare a liberare le emozioni accumulate, ma ha come conseguenza anche una serie di sintomi post-pianto tra cui occhi gonfi, naso che cola, viso rosso e, peggio ancora, mal di testa martellante ed intenso.

Mal di testa post pianto: cause

Le ragioni del mal di testa dopo aver pianto non sono del tutto chiare, tuttavia esistono cause ipotizzate che hanno trovato conferme in ambito sanitario. Il pianto, ad esempio, può causare tensione muscolare alla testa, al collo e alla mascella, portando quindi a un mal di testa di tipo tensivo, in particolare dopo lunghi periodi di pianto.

Un altro motivo del mal di testa dopo aver pianto è legato al tipo di lacrime rilasciate. Forse non tutti sanno che il corpo produce tre tipi di lacrime: lacrime basali (che mantengono gli occhi umidi), lacrime riflesse (che compaiono come reazione a sostanze irritanti come cipolle o fumo) e lacrime emotive (che sono causate quando il tuo cervello fa scattare il tuo corpo a rilasciare ormoni agli occhi provocando lacrime).

Quando le lacrime sono causate da una condizione emotiva stressante, questo può rilasciare un ormone dello stress chiamato cortisolo che porta all'infiammazione, un fattore scatenante per il mal di testa e altri neuropeptidi del dolore. Inoltre, se le lacrime derivano da uno stato d'animo di profonda tristezza o depressione che perdura da diverso tempo - la morte di una persona cara o problemi di relazione in corso - c'è anche la possibilità che si sommino ulteriori condizioni che vanno ad aumentare il rischio di insorgenza di emicrania: non dormendo adeguatamente, assenza di attività fisica, o alimentazione non corretta. 

Mal di testa e pianto: causa effetto

Il pianto può causare emicrania? Se esitono diversi tipi di mal di testa, un mal di testa da pianto sarà solitamente un mal di testa da tensione che può sembrare una stretta fascia di pressione intorno alla fronte, alle tempie e alla parte posteriore della testa. Tuttavia, è possibile che l'emicrania sia causata dal pianto, soprattutto se il pianto è correlato a emozioni negative. Lo stress è uno dei maggiori fattori scatenanti dell'emicrania. A differenza di un mal di testa da tensione, l'emicrania è un dolore lancinante più intenso, spesso concentrato intorno a uno o entrambi gli occhi. Le emicranie spesso includono anche aure visive, sensibilità alla luce, odori e rumori e persino nausea o vomito.

Pianto: effetti collaterali

Gli altri effetti collaterali del piangere troppo oltre al mal di testa, quando il pianto interessa un periodo prolungato, includono occhi gonfi e irritati, congestione sinusale e persino dolore al collo e alla mandibola. Il dolore al collo e alla mascella è spesso dovuto alla tensione muscolare e all'irrigidimento causato dal contrarre i muscoli del collo e del viso per un periodo prolungato.

Consigli e raccomandazioni

In caso di emicrania post pianto è bene mettere in pratica alcune semplici azioni per alleviare il disagio. L'uso di impacchi caldi, massaggi e stretching può aiutare con il mal di testa da tensione post-pianto e antidolorifici da banco (come FANS, naprossene, Excedrin, ecc.) possono essere utili per l'uso occasionale. Altri consigli includono: idratazione, esercizio fisico, igiene del sonno, corretta alimentazione, avere una visione positiva.