Ipersonnia: cos'è e perché si ha bisogno di dormire più di 10 ore

Ipersonnia: cos'è e perché si ha bisogno di dormire più di 10 ore
Ultima modifica 26.03.2024
INDICE
  1. Introduzione
  2. Ipersonnia: sintomi
  3. Cause dell'Ipersonnia

Introduzione

Le ipersonnie, che si caratterizzano per oltre 10 ore (fino a 14 ore) trascorse a dormire, anche in più momenti della giornata, possono avere origini sia funzionali che organiche. Il comune denominatore resta l'eccessiva sonnolenza diurna, gravemente disturbante e non di rado abbastanza seria da risultare incontrollabile.

I pazienti ipersonnici presentano un tempo di addormentamento significativamente inferiore al normale.

Tra le cause più comuni delle ipersonnie troviamo gli effetti collaterali ai farmaci, il lavoro su turni, la carenza di sonno o la sua privazione, motivi genetici e patologie. A seconda della causa scatenante, e quindi se si tratti di una ipersonnia patologica o funzionale, si adotteranno misure per risolvere il disturbo.

Ipersonnia: sintomi

  • Sonnolenza durante le ore diurne
  • ridotte performance cognitive e motorie
  • eccessiva tendenza a dormire
  • attacchi di sonno incontrollabili
  • aumento del tempo di sonno nelle 24 ore
  • difficoltà nel risveglio completo

I pazienti che soffrono di ipersonnia possono sperimentare sintomi correlati quali: stati d' ansia derivante dall'inefficienza nello svolgere le attività quotidiane, astenia, mancanza di concentrazione, apnee notturne, cefalea mattutina e difficoltà nella sfera sessuale. 

I sintomi principali sono rappresentati variamente, a seconda del tipo di ipersonnia che ci troviamo ad analizzare,

Ipersonnia dei lungo dormitori

Dormire tanto vuole dire essere ipersonnici? Non necessariamente: l'ipersonnia non patologica, ossia quella manifestata da soggetti che hanno l'esigenza di dormire tanto, anche 10-11 ore, ha cause quasi sempre genetiche, oppure fisiologiche, come il recupero dal molto lavoro, o dalla privazione temporanea del sonno. In questo caso di parla di ipersonnia idiopatica.

Cause dell'Ipersonnia

Perché di notte si hanno spasmi involontari?

Narcocataplessia: cos'è e come si manifesta?

Una forma rara di ipersonnia primaria è la Narcocataplessia che associa all'eccessiva sonnolenza diurna ed ai colpi di sonno improvvisi e non gestibili, associati anche ad altri sintomi quali: cataplessia, ossia l' improvviso cedimento muscolare di tutto il corpo o di parti di esso (testa, mandibola) in seguito ad emozioni (il ridere, il piangere, lo spaventarsi ad esempio), ma anche, occasionalmente, a paralisi del sonno e allucinazioni ipnagogiche o ipnopompiche.