Globo Vescicale di G.Bertelli

Generalità

Il globo vescicale è un rigonfiamento doloroso della parte inferiore dell'addome, provocato dal mancato svuotamento della vescica, per un prolungato periodo di tempo.

https://www.my-personaltrainer.it/imgs/2018/07/14/globo-vescicale-orig.jpeg

Le cause che ne favoriscono l'insorgenza possono essere diverse e comprendono le ostruzioni del tratto genito-urinario, le disfunzioni dei muscoli o dei nervi che controllano la vescica e l'assunzione di certi farmaci.

Il globo vescicale è associato a minzione difficoltosa o assente, dolore sovrapubico (soprattutto durante la palpazione) e riduzione della contrattilità della vescica.Questa condizione, se non risolta in breve tempo, può portare ad un danno permanente del muscolo detrusore, oltre a predisporre alle infezioni delle vie urinarie ed alle nefropatie.

La terapia del globo vescicale dipende dalla specifica causa che ha determinato l'accumulo e la ritenzione di urina in vescica. 

Cos’è

Il globo vescicale è un'importante, seppur rara, complicanza medica. Nel dettaglio, questo consiste in un'eccessiva distensione della vescica dovuta all'aumento del volume di urina in essa contenuto, che può arrivare fino a 4000 ml (nota: la normale capacità della vescica è di circa 400-600 ml). Il globo vescicale è secondario alla ritenzione urinaria acuta e si osserva più frequentemente nell'uomo che nella donna.

Globo Vescicale: definizione e caratteristiche

Il globo vescicale viene definito come un aumento del volume di urina contenuto nella vescica, tanto da superarne la sua effettiva capacità (400-600 ml).  Questa condizione è accompagnata da dolore e minzione difficoltosa o assente, che si verifica a seguito dell'eccessiva distensione della vescica e conseguente riduzione della sua contrattilità.

Cause

Il globo vescicale è una complicanza che si osserva più frequentemente con l'aumentare dell'età, soprattutto tra gli uomini, nei quali le patologie prostatiche (come l'ipertrofia e il carcinoma della prostata) o le stenosi dell'uretra causano un'ostruzione al deflusso dell'urina. Altre cause comuni di globo vescicale sono la litiasi, le disfunzioni dei nervi che controllano la vescica o l'incapacità di distendere il pavimento pelvico.

Vescica: aumento del volume urinario

La vescica è capace di contenere mediamente 400-500 ml di urina. Una volta oltrepassato questo limite, quest'organo si distende aumentando di volume.

Se l'accumulo di urina supera la capacità della vescica stessa di trattenerla, si può andare incontro alla ritenzione urinaria acuta e, di conseguenza, alla formazione del globo vescicale.

Globo Vescicale: da cosa può essere provocato?

Il globo vescicale è dovuto alla ritenzione urinaria acuta, la quale può essere di due tipologie:

  • Ostruttiva: la ritenzione è causata da ostacoli al deflusso dell'urina. Le ostruzioni possono essere varie e comprendono, ad esempio, le patologie prostatiche, il restringimento dell'uretra o del collo vescicale, la presenza di calcoli, i tumori ed i polipi delle vie urinarie;
  • Non ostruttiva: la ritenzione non è causata da un'ostruzione, ma da altri fattori come:
    • Deficit dei nervi che controllano la minzione;
    • Danni alla parete muscolare della vescica.

Le cause del globo vescicale possono anche essere distinte in cause urogenitali, neurologiche, iatrogene (farmaci e complicanze post-operatorie) e psicologiche.

Cause urogenitali di Globo Vescicale

  • Calcoli renali: oltre alla nefrolitiasi, anche la stenosi dello sfintere uretrale, un'infezione o un'ulcera dell'uretra possono causare il blocco totale o parziale della minzione;
  • Calcoli della vescica: la litiasi a carico dell'organo possono bloccare il flusso urinario, dando luogo alla sua distensione;
  • Fecaloma: quando nell'intestino si accumula una massa dura di materiale fecale, può determinarsi una compressione pelvica dell'apparato urinario, da cui può conseguire un globo vescicale;
  • Infezioni di vescica e/o uretra (cistite e uretrite), più frequenti nelle donne;
  • Stenosi dell'uretra;
  • Tumori di vario tipo che comprimono le vie urinarie.

Nell'uomo, il globo vescicale può svilupparsi in presenza delle seguenti condizioni:

Nella donna, il globo vescicale può risultare dalla compressione del collo della vescica e dall'ostruzione del flusso urinario, in presenza di:

Cause neurologiche di Globo Vescicale

Farmaci

Il globo vescicale può rappresentare l'effetto avverso di alcuni farmaci in grado di interagire con la capacità dei muscoli della vescica di contrarsi durante lo svuotamento.

Tra questi medicinali rientrano:

Nella maggior parte dei casi, riducendo l'assunzione dei farmaci, la ritenzione urinaria ed il globo vescicale che ne consegue migliora.

Altre possibili cause

  • In diversi casi, il globo vescicale si manifesta dopo un intervento chirurgico. Questa condizione può essere favorita da:
    • Carenza di liquidi infusi prima, durante e dopo l'intervento;
    • Impossibilità di andare in bagno in seguito alla procedura chirurgica;
    • Farmaci anestetici che possono rallentare l'attività del rene.
  • Raramente, in assenza di evidenti cause organiche, il globo vescicale può dipendere da:

Sintomi e Complicazioni

https://www.my-personaltrainer.it/imgs/2018/07/14/globo-vescicale-2-orig.jpeg

L'aumento di volume urinario che si verifica in presenza del globo vescicale è associato generalmente alla comparsa di un'evidente tumefazione dolorosa sovrapubica ed alla riduzione della contrattilità della vescica.

Globo Vescicale: come si manifesta

A livello della regione sovrapubica, in corrispondenza della vescica, il globo si presenta come un rigonfiamento che, in alcuni casi, può arrivare all'ombelico. La palpazione della tumefazione induce dolore intenso.

Il globo vescicale comporta, inoltre, le seguenti manifestazioni:

Alcuni soggetti con globo vescicale non manifestano dolore, ma percepiscono un senso di fastidio nella parte inferiore dell'addome. Questo sintomo si associa ad un gocciolamento incontrollabile, dovuto all'eccessiva distensione della vescica, che può essere confuso con l'incontinenza urinaria. In presenza del globo vescicale, però, all'aumentare della dilatazione dell'organo, incrementa tipicamente anche il dolore.

Nei casi più gravi di globo vescicale, si presenta l'impossibilità di urinare. In particolare, si parla di oligo-anuria (se la quantità delle urine prodotta quotidianamente è minore a 250 ml) e di anuria (quando le urine prodotte in un giorno sono inferiori a 100 ml).

Possibili complicanze del Globo Vescicale

Se il globo vescicale non viene adeguatamente trattato, è possibile l'insorgenza di alcune complicanze, quali:

  • Ridotto stimolo ad urinare: quest'evenienza può verificarsi, ad esempio, in seguito ad un intervento chirurgico e può essere accompagnato da ipotensione e tachicardia secondari all'aumento della pressione intraddominale. L'eccessiva distensione della vescica può portare a reflusso di urina nei reni con un conseguente quadro di idronefrosi ed insufficienza renale acuta.
  • Danni della vescica: se la distensione della vescica si protrae per lunghi periodi, i muscoli potrebbero danneggiarsi, compromettendo il corretto funzionamento dell'organo.
  • Infezioni delle vie urinarie: in presenza del globo vescicale, il ristagno di urina può favorire la proliferazione dei batteri e di altri microrganismi.
  • Malattia renale cronica: in alcune persone, la ritenzione urinaria determina la risalita di urina dalla vescica verso il rene (reflusso vescico uretrale). Questa situazione, se trascurata, danneggia i reni e predispone a nefropatie croniche.

Diagnosi

La diagnosi del globo vescicale è stabilita sulla base della sintomatologia riferita dal paziente (tipicamente, il soggetto non è in grado di far fuoriuscire l'urina) e dell'esame obiettivo dell'addome

Innanzitutto, il medico cerca di ottenere un quadro clinico generale delle caratteristiche della minzione quotidiana, valutando il livello di idratazione, la pressione arteriosa e lo stato della vescica e dei reni.

L'esame obiettivo prevede ispezione, palpazione e percussione, per cercare asimmetrie o rigonfiamenti sospetti.

https://www.my-personaltrainer.it/imgs/2018/07/14/globo-vescicale-3-orig.jpeg

Il globo vescicale può essere visibile come una massa nella zona sovrapubica; alla percussione, si evidenzia ottusità, mentre alla palpazione si apprezza un rigonfiamento che denota distensione vescicale e dolore.

Per stabilire la presenza o le cause del globo vescicale, il medico raccoglie un campione di urina per valutare la funzionalità renale e rilevare eventuali infezioni (urinocultura). Inoltre, potrebbero essere necessari esami del sangue (emocromo, dosaggio di PSA, VES, azotemia, clearance della creatinina ecc.) e di diagnostica per immagini, come l'ecografia della vescica. Quest'ultima, in particolare, oltre ad identificare la presenza del globo vescicale, contribuisce a misurare il volume effettivo della vescica e valuta adeguatamente gli interventi terapeutici da adottare per prevenire le complicanze.

Trattamento

In caso di globo vescicale, il cateterismo è l'intervento terapeutico di prima scelta per risolvere la distensione vescicale.

L'applicazione del catetere può essere:

  • Intermittente: il catetere viene rimosso dopo aver drenato l'urina dalla vescica;
  • A breve termine: il catetere viene mantenuto in sede fino a quando non si sarà risolta la causa del globo vescicale.

Misure d'emergenza

Il globo vescicale richiede un intervento tempestivo, al fine di evitare il blocco della funzionalità renale e risolvere la distensione della vescica.

Di solito, quando il soggetto è totalmente incapace di urinare, è previsto l'inserimento di un catetere vescicale d'urgenza, per evacuare rapidamente l'urina e fornire sollievo.

Il drenaggio del globo vescicale si può effettuare attraverso l'uretra o dalla vescica stessa posizionando un catetere sovrapubico, a livello della parete addominale, per eseguire uno svuotamento graduale dell'organo.

Gestione della causa

Una volta identificata l'esatta causa del globo vescicale, è possibile intervenire per evitare il recidivare della situazione e l'insorgenza delle complicanze a questa associate.

Per esempio:

  • Se il globo vescicale dipende dall'assunzioni di certi farmaci, è possibile che il medico rimoduli o interrompa la terapia, sostituendola con un medicinale alternativo.
  • Agli uomini affetti da ipertrofia prostatica, può essere consigliato un intervento chirurgico o l'assunzione di farmaci per ridimensionare la prostata (per esempio: finasteride o dutasteride) o per rilassare la muscolatura del collo vescicale (come terazosina o tamsulosina).
  • I soggetti con patologie neurologiche che interferiscono con le contrazioni o la funzionalità della vescica potrebbero dover imparare ad introdurre da soli un catetere o farsi posizionare il dispositivo in modo permanente.

Occasionalmente, è necessario un intervento chirurgico per evitare che l'urina passi dalla vescica al rene e prevenire una nefropatia da reflusso.

Giulia Bertelli

L'autore

Giulia Bertelli

Laureata in Biotecnologie Medico-Farmaceutiche, ha prestato attività lavorativa in qualità di Addetto alla Ricerca e Sviluppo in aziende di Integratori Alimentari e Alimenti Dietetici


Ultima modifica dell'articolo: 08/11/2018

APPROFONDIMENTI E CURIOSITÀ