Gastroenterite virale 2024: come si prendono i virus intestinali, sintomi e cura

Gastroenterite virale 2024: come si prendono i virus intestinali, sintomi e cura
Ultima modifica 14.02.2024
INDICE
  1. Cos’è
  2. Cause e fattori di rischio
  3. Come si prendono i virus intestinali?
  4. Sintomi
  5. Durata e possibili complicanze
  6. Trattamento

Cos’è

Cos’è la gastroenterite virale (influenza intestinale)?

La gastroenterite virale è un'infezione del tratto gastrointestinale. L'infiammazione che ne consegue, in genere, provoca diarrea acquosa, dolore o crampi all'addome, nausea o vomito e, talvolta, febbre. I virus intestinali che causano la gastroenterite virale possono trasmettersi da persona a persona.

La gastroenterite virale è un'infezione acuta, nel senso che si manifesta all'improvviso e, nella maggior parte dei casi, dura meno di una settimana.

La maggior parte delle persone guarisce spontaneamente, senza cure mediche e, solo in alcuni casi, la gastroenterite virale può causare sintomi gravi o portare alla disidratazione.

https://www.my-personaltrainer.it/imgs/2024/02/14/gastroenterite-virale-orig.jpeg Shutterstock

Gastroenterite virale: è corretto parlare di influenza intestinale?

La gastroenterite virale è comunemente chiamata "influenza intestinale", nonostante il termine non sia corretto dal punto di vista medico. La gastroenterite virale non è, infatti, causata dal virus dell'influenza e, come tale, non il vaccino influenzale non offre protezione.

Per approfondire: Influenza Intestinale: Sintomi, Come si trasmette e Quanto Dura

Cause e fattori di rischio

Quanto è comune la gastroenterite virale?

La gastroenterite virale è molto comune e chiunque la può contrarre, nonostante alcune persone abbiano maggiori probabilità di avere sintomi gravi, inclusi:

Quali virus causano la gastroenterite virale?

Molti virus diversi possono causare la gastroenterite virale; i più comuni includono:

  • Norovirus: è la causa più comune di gastroenterite virale. I sintomi di solito iniziano da 12 a 48 ore dopo essere entrati in contatto con il virus e durano da 1 a 3 giorni.
  • Rotavirusi sintomi di solito iniziano circa 2 giorni dopo essere entrati in contatto con il virus e durano da 3 a 8 giorni. 
  • Adenovirus: i sintomi in genere iniziano da 3 a 10 giorni dopo essere entrati in contatto con il virus e durano da 1 a 2 settimane.
  • Astrovirus: i sintomi in genere iniziano 4-5 giorni dopo essere entrati in contatto con il virus e durano 1-4 giorni.

Il Norovirus causa infezioni in persone di tutte le età; rotavirus, adenovirus e astrovirus infettano molto spesso neonati e bambini piccoli, ma possono infettare anche gli adulti.

I virus possono causare gastroenterite virale in qualsiasi periodo dell'anno, ma norovirus e rotavirus hanno maggiori probabilità di causare infezioni in inverno.

I virus influenzali causano “influenza intestinale”?

Sebbene alcune persone chiamino la gastroenterite virale "influenza intestinale", i virus influenzali non ne sono responsabili. I virus influenzali causano, infatti, infezioni del sistema respiratorio, mentre la gastroenterite virale è un'infezione del tratto gastrointestinale. I virus che causano gastroenteriti danneggiano le cellule della mucosa intestinale, con perdita di fluidi, conseguente diarrea liquida e cattivo assorbimento di nutrienti (anche il malassorbimento dei carboidrati, che causa diarrea osmotica, può essere importante).

I virus intestinali sono l'unica causa della gastroenterite?

I virus causano gastroenterite virale, mentre batteriparassiti e sostanze chimiche possono causare altre forme di gastroenterite. Quando la gastroenterite è causata dal consumo di cibi o bevande contaminati da virus, batteri, parassiti o sostanze chimiche, si parla di intossicazione alimentare.

Come si prendono i virus intestinali?

Come si trasmette la gastroenterite virale?

Le modalità più comuni per contrarre la gastroenterite virale sono:

  • Contatto diretto con una persona con l'infezione in corso o la condivisione con quest'ultima di utensili, posate, asciugamani o cibo. La gastroenterite virale si può diffondere da persona a persona attraverso il contatto con le feci o il vomito, soprattutto se non ci si lava accuratamente le mani dopo aver usato il bagno e
    • Si toccano superfici o oggetti utilizzati da altre persone
    • Si preparano o si servono cibi e bevande ad altre persone
    • Si stringono mani o si tocca toccare un'altra persona

Le persone infette che non presentano sintomi possono comunque diffondere virus. Ad esempio, il norovirus può essere trovato nelle feci prima che si manifestino i sintomi e fino a 2 settimane dopo il recupero.

Il norovirus è particolarmente contagioso, il che significa che diffonde facilmente da persona a persona. Questo agente virale può vivere per mesi su superfici come ripiani e fasciatoi; quando una persona infetta vomita, il norovirus può disperdersi nell'aria e depositarsi sulle superfici o su un'altra persona.

La gastroenterite virale può diffondersi nelle famiglie, negli asili nido e nelle scuole, nelle case di cura, nelle navi da crociera, nei ristoranti e in altri luoghi in cui le persone si riuniscono in gruppi.

Se l'acqua entra in contatto con le feci di persone infette, l'acqua potrebbe essere contaminata da un virus. L'acqua contaminata può diffondere il virus a cibi o bevande e le persone che consumano questi cibi o bevande possono contrarre l'infezione. Anche le persone che nuotano in acque contaminate possono contrarre l'infezione.

Sintomi

La gastroenterite virale si manifesta tipicamente con diarrea acquosa, crampi addominali, nausea o vomito e, talvolta, febbre.

Quali sono i sintomi della gastroenterite virale?

I sintomi della gastroenterite virale includono:

  • Diarrea acquosa
  • Dolore o crampi all'addome
  • Nausea o vomito
  • A volte, febbre

Gastroenterite virale: quando preoccuparsi

Nella maggior parte dei casi, la gastroenterite virale non è pericolosa. Tuttavia, la gastroenterite virale può complicarsi se porta alla disidratazione, condizione che dovrebbe portare al consulto immediato del medico (nota: una persona con grave disidratazione può aver bisogno di cure in ospedale).

I sintomi della gastroenterite virale possono essere simili ai sintomi di altri problemi di salute; alcune di queste manifestazioni possono suggerire la presenza ha una patologia diversa dall'influenza intestinale.

In sintesi, uno qualsiasi dei seguenti sintomi dovrebbero indurre a consultare immediatamente un medico.

Adulti

  • cambiamento dello stato mentale, come irritabilità o mancanza di energia
  • diarrea che dura più di 2 giorni
  • febbre alta
  • vomito spesso
  • sei o più scariche diarroiche in un giorno
  • forte dolore all'addome o al retto
  • feci nere e catramose o contenenti sanguepus
  • sintomi di disidratazione

Gli adulti dovrebbero consultare un medico anche se non sono in grado di bere abbastanza liquidi o soluzioni di reidratazione orale, prevenire la disidratazione o se non migliorano dopo aver bevuto. Anche gli anziani, le donne incinte e gli adulti con un sistema immunitario indebolito o un'altra condizione di salute dovrebbero consultare immediatamente un medico se presentano sintomi di gastroenterite virale.

Neonati e bambini

Se un neonato o un bambino presenta segni o sintomi di gastroenterite virale, non esitate a chiamare un medico per un consiglio. La diarrea è particolarmente pericolosa nei neonati e nei bambini, poiché porta a una grave disidratazione in appena un giorno o due. 

Se un neonato o un bambino presenta uno qualsiasi dei seguenti segni o sintomi, cercare immediatamente il supporto del pediatra:

  • cambiamento nello stato mentale del bambino, come irritabilità o mancanza di energia
  • diarrea che dura più di un giorno
  • qualsiasi febbre nei neonati
  • febbre alta nei bambini più grandi
  • frequenti feci molli
  • vomito spesso
  • forte dolore all'addome o al retto
  • segni o sintomi di disidratazione
  • feci nere e catramose o contenenti sangue o pus
Per approfondire: Sangue nelle Feci: Cause e Quando Preoccuparsi

Durata e possibili complicanze

Quanto dura la gastroenterite virale?

Di solito, i disturbi associati della gastroenterite virale durano un giorno o due, ma a volte possono persistere fino a 10 giorni, in relazione all'agente virale implicato e alla gravità della malattia. Nell'adulto l'evoluzione è in genere benigna, con risoluzione spontanea entro poche ore o al massimo giorni, senza bisogno di alcun specifico trattamento. Analogo discorso per i lattanti e per i bambini, che sono tuttavia più soggetti alle complicanze, talvolta gravi, della disidratazione.

Quali sono le complicanze della gastroenterite virale?

La disidratazione è la complicanza più comune della gastroenterite virale. Quando l'infezione provoca vomito o diarrea, infatti, il corpo perde liquidi ed elettroliti.

La disidratazione è particolarmente pericolosa nei bambini, negli anziani e nelle persone con un sistema immunitario indebolito. Senza trattamento, la disidratazione può portare a problemi seri come danni agli organi, shock, coma o addirittura la morte.

Gastroenterite virale: quali sono i sintomi della disidratazione?

I sintomi della disidratazione, la complicanza più comune della gastroenterite virale, possono includere i seguenti negli adulti:

Nel neonato o nel bambino piccolo affetto da gastroenterite virale, si dovrebbe prestare attenzione ai seguenti segni di disidratazione:

  • Sete
  • Urinare meno del solito (pannolini non bagnati per 3 ore o più)
  • Mancanza di energia
  • Bocca asciutta
  • Niente lacrime quando piange
  • Diminuzione del turgore cutaneo
  • Occhi o guance infossate

Trattamento

Come si cura la gastroenterite virale?

In generale, non esiste una terapia farmacologica specifica per la gastroenterite virale e, trattandosi di un'infezione sostenuta da virus, gli antibiotici non rientrano nel trattamento.

Nella maggior parte dei casi, le persone con influenza intestinale migliorano spontaneamente, senza che vi sia la necessità di ricorrere a cure mediche specifiche; per prevenire un'eventuale disidratazione, è sufficiente reintegrare i liquidi e i sali minerali persi con diarrea e vomito.

Per avere indicazioni sui farmaci da banco utili ad alleviare i disturbi è consigliabile rivolgersi al medico o al farmacista.

Per approfondire: Cosa mangiare con la gastroenterite virale

Autore

Dott.ssa Giulia Bertelli

Dott.ssa Giulia Bertelli

Biotecnologa Medico-Farmaceutica
Laureata in Biotecnologie Medico-Farmaceutiche, ha prestato attività lavorativa in qualità di Addetto alla Ricerca e Sviluppo in aziende di Integratori Alimentari e Alimenti Dietetici