Farmaci per erezione senza effetti collaterali: esistono?

Farmaci per erezione senza effetti collaterali: esistono?
Ultima modifica 06.05.2024
INDICE
  1. Farmaci per erezione: quali sono?
  2. Effetti collaterali dei farmaci per la disfunzione erettile

Quando si parla di farmaci per erezione ci si riferisce a quei medicinali impiegati per favorire il processo dell'erezione quando l'individuo si trova in un condizione di disfunzione erettile. In quanto farmaci a tutti gli effetti, questo tipo di prodotti va usato solo su prescrizione medica, alle dosi appropriate e con un occhio di riguardo a interazioni farmacologiche, controindicazioni ed effetti collaterali.

Proprio a proposito di quest'ultimo punto, molte persone si chiedono se esistono farmaci per erezione senza effetti collaterali. Prima di rispondere a questa domanda, vediamo di quali farmaci stiamo parlando, come funzionano e quali sono i loro possibili effetti indesiderati.

Farmaci per erezione: quali sono?

Generalmente, con "farmaci per erezione" si vogliono indicare gli inibitori della fosfodiesterasi di tipo 5 (PDE5), gruppo di farmaci cui appartengono i seguenti principi attivi con indicazioni terapeutiche specifiche per il trattamento della disfunzione erettile:

  • Sildenafil (contenuto in diversi medicinali, il più conosciuto dei quali è il Viagra®);
  • Tadalafil (anch'esso contenuto in diversi medicinali, il più noto è il Cialis®);
  • Vardenafil (presente in diversi medicinali, fra cui ritroviamo il Levitra®);
  • Avanafil (venduto nel nostro Paese in una sola specialità medicinale chiamata Spedra®).

Tutti questi medicinali agiscono nel medesimo modo, ossia inibendo l'attività dell'enzima fosfodiesterasi 5. Tale enzima svolge un ruolo di primaria importanza nella degradazione del guanosin monofosfato ciclico (GMP ciclico o GMPc), un composto coinvolto nei processi che portano al rilassamento della muscolatura liscia, come quella presente a livello del pene.

Più nel dettaglio, durante la stimolazione sessuale, a livello dei corpi cavernosi del pene viene rilasciato ossido di azoto (formula chimica NO) che attiva l'enzima guanilato ciclasi con conseguente incremento dei livelli di GMP ciclico e rilasciamento della muscolatura liscia dei corpi cavernosi nel pene. Tale rilasciamento consente l'afflusso di sangue, quindi, l'erezione.

Andando ad inibire l'enzima responsabile della degradazione del guanosin monofosfato ciclico, sildenafil, tadalafil, vardenafil e adalafil sono capaci di favorire l'erezione maschile, ma solo se in presenza di stimolazione sessuale.

Anche se il meccanismo d'azione è il medesimo, i quattro inibitori della PDE5 di cui sopra si differenziano leggermente per insorgenza dell'effetto e durata d'azione media.

Per maggiori informazioni in proposito, leggi l'articolo dedicato: Farmaci per l'Impotenza - Viagra, Cialis, Levitra, Spedra

Effetti collaterali dei farmaci per la disfunzione erettile

Gli effetti collaterali che possono manifestarsi dopo l'assunzione dei farmaci per erezione quali sono sildenafil, tadalafil, vardenafil e avanafil sono simili. Fra quelli che più comunemente possono manifestarsi con tutti e quattro questi principi attivi ritroviamo:

A questi, si aggiungono ulteriori effetti indesiderati, comuni in particolare con l'uso di sildenafil, tadalafil e vardenafil:

L'avanafil può anch'esso scatenare gli appena menzionati effetti indesiderati, ma in maniera meno comune rispetto a quanto avviene con gli altri inibitori della PDE5. Per questa ragione, spesso si dice che questo principio attivo provochi meno effetti collaterali.

Naturalmente, quelli finora menzionati non sono gli unici possibili effetti indesiderati; per informazioni più dettagliate in merito agli effetti non voluti di un determinato medicinale per favorire l'erezione, consultarne il foglietto illustrativo.

Esistono davvero farmaci per erezione senza effetti collaterali?

Alla luce di quanto appena detto riguardo al principio attivo avanafil verrebbe da rispondere in maniera affermativa a questa domanda. Tuttavia, la realtà dei fatti è un'altra.

Difatti, l'avanafil è sì ritenuto uno degli inibitori della fosfodiesterasi 5 meglio tollerato dalla maggior parte delle persone che, in linea generale, induce meno comunemente alcuni degli effetti collaterali tipici di questa categoria di farmaci, anche alle dosi più elevate; ma, nonostante ciò, non si può assolutamente affermare che sia privo di effetti indesiderati. Alla stregua di qualsiasi altro farmaco, infatti, anche l'avanafil è in grado di provocare l'insorgenza di effetti non desiderati nei pazienti sensibili. Pertanto, si può affermare che non esistono farmaci per erezione privi di effetti indesiderati, bensì farmaci che - sulla base dei dati finora disponibili - sembrano essere meglio tollerati rispetto ad altri.

In qualsiasi caso, poiché anche se il meccanismo d'azione è il medesimo, ciascun inibitore della PDE5 presenta caratteristiche proprie, sarà il medico a stabilire quale terapia è meglio intraprendere per ciascun paziente. Dopo un'accurata visita e dopo una valutazione dello stato di salute generale del paziente, il medico deciderà se procedere con la prescrizione di medicinali a base di sildenafil, di tadalafil, di vardenafil oppure di avanafil, stabilendo al contempo la corretta dose e fornendo al paziente tutte le indicazioni necessarie per un uso corretto e in sicurezza del farmaco per erezione prescritto.

Autore

Dott.ssa Ilaria Randi

Dott.ssa Ilaria Randi

Chimica e Tecnologa Farmaceutica
Laureata in Chimica e Tecnologia Farmaceutiche, ha sostenuto e superato l’Esame di Stato per l’Abilitazione alla Professione di Farmacista