Esiste davvero la sincronia mestruale?

Esiste davvero la sincronia mestruale?
Ultima modifica 07.05.2024
INDICE
  1. Introduzione
  2. Sincronia mestruale: cos'è?
  3. Lo studio McClintock
  4. Sincronia mestruale: difficile dimostrarla

Introduzione

Le donne che vivono insieme possono avere le mestruazioni nello stesso periodo, influenzando il proprio ciclo con la vicinanza? La risposta stando alle evidenze scientifiche sembrerebbe negativa. 

Segui il canale WhatsApp di Mypersonaltrainer per rimanere aggiornato su tutte le novità

Sincronia mestruale: cos'è?

La sincronizzazione del ciclo mestruale deriva da una credenza popolare secondo cui le donne che vivono insieme, che sono legate da un profondo rapporto di amicizia che le porta a trascorrere molto tempo in comune, o che lavorano a stretto contatto, avrebbero le mestruazioni nello stesso periodo del mese.

Questo fenomeno è noto anche come «sincronia mestruale» o «effetto McClintock» e si fonda sulla teoria che i feromoni si influenzino sino ad allineare i cicli mestruali e così le fasi ovulatorie. 

La letteratura medica, tuttavia, non conferma alcuna evidenza scientifica a sostegno di questa condizione che, dunque, rimane un aneddoto sul quale sono stati condotti diversi studi. 

Lo studio McClintock

L'idea della sincronizzazione del ciclo mestruale è dunque una sorta di leggenda, tuttavia una ricercatrice di nome Martha McClintock a inizio degli anni Settanta ha condotto uno studio su 135 donne in un college americano, monitorando i loro cicli mestruali. I risultati mostrarono un effettivo allineamento dell'ovulazione e dunque delle perdite ematiche. Per questo la sincronizzazione mestruale è nota anche come "effetto McClintock".

Questa ricerca, tuttavia, non viene ritenuta sufficientemente approfondita dalla letteratura medica, ed è stata smentita da studi successivi che non hanno evidenziato alcuna correlazione scientifica tra la convivenza tra donne diverse e la sincronia del ciclo.

Mestruazioni e fasi lunari

Il ciclo e la fertilità sono connessi al ciclo lunare? Alcune ricerche suggeriscono questa correlazione. Una ricerca del 1986, infatti, evidenziò come il 28% delle donne analizzate come campione (826), presentava il sanguinamento mestruale durante la fase di luna nuova. Dunque 1 donna su 4 aveva il ciclo durante la fase di luna nuova. Un dato che, tuttavia, andrebbe ampliato e non può supportare una tesi scientifica. 

Sincronia mestruale: difficile dimostrarla

La sincronizzazione del ciclo è difficilmente dimostrabile in quanto non è certo quanto i feromoni, alla base della teoria sulla sincronia mestruale, possano influenzare l'inizio del ciclo: sono ormoni che aumentano l'attrattività sessuale e stimolano l'eccitazione, ma non sono in grado di allineare il ciclo mestruale di più donne conviventi. 

Vi è anche un fattore di natura numerica, di conteggio matematico riferito alla durata del ciclo stesso. Il ciclo, generalmente ha una durata di 28 giorni, ma può arrivare sino a 40. Più che di sincronizzazione mestruale, dunque, dovremmo parlare di coincidenze matematiche tra diverse donne che vivono a stretto contatto e che possono avere sanguinamento negli stessi giorni, che non per forza coincidono con l'intero periodo di perdite ematiche (due donne su quattro, colleghe, ad esempio, possono avere sanguinamento in contemporanea, ma una essere all'inizio del sanguinamento e l'altra alla fine.)

Per approfondire: Sincronia mestruale: cos’è, a chi succede e perché si verifica