Crampi da cervice contusa: cosa si sente, cause e come alleviarli

Crampi da cervice contusa: cosa si sente, cause e come alleviarli
Ultima modifica 22.12.2023
INDICE
  1. Cosa sono
  2. Quali sono le cause?
  3. Cause non sessuali di cervice contusa
  4. Sintomi e rischi
  5. Quando preoccuparsi
  6. Cosa fare: cure e rimedi

Cosa sono

Una cervice contusa si verifica quando la cervice diventa sensibile e dolente a causa di un rapporto sessuale troppo vigoroso; generalmente, non è una condizione allarmante e non richiede trattamento, nonostante possa provocare fastidiosi crampi addominali.

https://www.my-personaltrainer.it/imgs/2023/12/22/cervice-contusa-orig.jpeg Shutterstock

Cosa sono i crampi da cervice contusa

La cervice è una piccola apertura muscolare, paragonabile ad un cuscino di tessuto, che si trova nella parte superiore del canale vaginale, tra la vagina e l'utero. Durante il rapporto sessuale, in genere dopo una penetrazione profonda, alcune donne possono sperimentare una contusione della cervice.

Una cervice contusa, di solito, non è motivo di preoccupazione. Tuttavia, può provocare discomfort.

In questo articolo esamineremo tutto ciò che si deve sapere sulla cervice contusa e sui crampi che ne conseguono, dal motivo per cui accade, a come alleviare il dolore e quanto tempo impiega solitamente per guarire.

Cosa s’intende per cervice contusa?

La contusione della cervice è una lesione correlata al sesso di cui non si sente molto parlare, ma in realtà di tratta di un'evenienza piuttosto comune e probabile che tutte, prima o poi, la sperimentino in una certa misura. In parole molto semplici, la cervice può essere contusa quando viene urtata in modo tale da renderla dolorante nel corso di un rapporto sessuale. A tal proposito, gergalmente si parla anche di "lividi cervicali".

Perché è un disturbo poco noto? Questa scarsa associazione è probabile dipenda dalla poca consapevolezza di dove sia esattamente localizzata la cervice e di cosa si dovrebbe sentire se avessimo tale lesione sessuale. In realtà, le contusioni della cervice sono un rischio che si corre ogni volta che si fa sesso.

Cervice: cenni di anatomia

  • La cervice (detta anche collo uterino o portio) è la porzione più bassa e stretta dell'utero, un organo cavo, a forma di pera, localizzato nella pelvi femminile, tra la vescica (anteriormente) ed il retto (posteriormente).
  • La cervice uterina è in diretto collegamento con la vagina e, all'ispezione ginecologica, risulta visibile come una formazione cilindrica che presenta al centro un orifizio. Quest'ultimo rappresenta l'estremità del canale cervicale, che collega la cavità uterina alla vagina.
  • Le cellule che rivestono il collo dell'utero non sono tutte uguali: l'ectocervice (detta anche esocervice) è rivestita da cellule squamose (come la vagina), mentre l'endocervice (più vicina al corpo dell'utero) presenta un epitelio colonnare di tipo ghiandolare. La zona di transizione tra questi due tipi cellulari è detta giunzione squamo-colonnare.

Quali sono le cause?

La cervice è probabile venga contusa a causa di una profonda penetrazione sessuale. Ciò può accadere quando il pene o le dita del partner colpiscono la cervice durante il rapporto; può succedere anche quando si usano sex toys o durante la masturbazione.

Se la cervice subisce una contusione durante il rapporto sessuale, probabilmente si sentirà dolore subito dopo aver fatto sesso: tale evenienza è più probabile che accada in caso di sesso energico e vigoroso o se si usa un giocattolo sessuale di grandi dimensioni.

Crampi da cervice contusa: posizioni sessuali più a rischio

Le posizioni sessuali che implicano una penetrazione più profonda, come la pecorina, hanno maggiori probabilità di portare ad una cervice contusa.

Crampi da cervice contusa: come si verificano i lividi cervicali?

Proprio come persone diverse hanno peni di dimensioni diverse, alcune persone hanno vagine più brevi di altre. A ciò si aggiunge il modo in cui la cervice può modificarsi durante il ciclo ormonale e durante l'eccitamento sessuale (e inizia ad avere senso che qualcuno possa valutare male la profondità della vagina e sbattere contro la cervice).

Come cambia la posizione della cervice durante il ciclo mestruale

  • Durante il ciclo mestruale, la cervice tende ad essere bassa e dura, con l'apertura chiusa;
  • Mentre si sta per ovulare, la cervice si solleva nella parte superiore della vagina e diventa più morbida;
  • Al culmine dell'ovulazione, la cervice si apre per consentire l'ingresso degli spermatozoi;
  • Dopo l'ovulazione, la cervice si abbasserà e diventerà nuovamente turgida: è soprattutto in questo momento che si possono verificare le contusioni cervicali, cioè quando il pene sbatte ripetutamente contro la parete della cervice, provocando dei danni superficiali. Per alcune persone, questo può essere piacevole – ci sono persone che riferiscono di aver sperimentato orgasmi cervicali– mentre per altre è probabile non sia doloroso quando accadrà, ma solo dopo.

Ricordiamo che la cervice è sensibile al tatto e, occasionalmente, si muove (avanti e indietro).  L'evenienza che si verifichi una contusione cervicale è più probabile quando è più bassa, più dura e più sensibile o se capita di avere un canale vaginale più corto.

La cervice cambia anche posizione e sensibilità a seconda dell'eccitazione:

  • Quando si è eccitate, la cervice aumenta di dimensioni e diventa più morbida, rendendola meno dolorosa se viene colpita. 
  • Quando non si è eccitate, la cervice rimane piccola, rigida ed è più probabile che si formino lividi. Inoltre, la cervice si trova più in basso, rendendo più facile per il pene colpirla.

Questa è il meccanismo base di come si verificano le contusioni cervicali.

Cause non sessuali di cervice contusa

La causa principale di una cervice contusa è la penetrazione sessuale. Tuttavia, si potrebbe sviluppare vulvodinia o provare dolore durante il sesso per molti altri motivi, tra cui: 

Per approfondire: Vulvodinia: Cos'è? Sintomi, Cause e Cura

Sintomi e rischi

Dolore alla cervice contusa: descrizione

https://www.my-personaltrainer.it/imgs/2023/12/22/cervice-contusa-2-orig.jpeg Shutterstock

Molte persone descrivono il dolore di una cervice contusa come dolore profondo, tensione e senso di gonfiore nella parte inferiore dell'addome. Questo, in genere inizia subito dopo aver fatto sesso.

In presenza di crampi da cervice contusa, si potrebbe anche riscontrare:

  • Spotting vaginale
  • Dispareunia (dolore durante il sesso)
  • Dolore durante altre forme di penetrazione, come l'inserimento di un tampone
  • Nausea

Come sapere se la cervice è contusa?

I sintomi di una cervice contusa sono:

Probabilmente, si sentirà che la cervice viene urtata mentre accade, ma si potrebbe anche non avvertire dolore fino a dopo il rapporto sessuale.

Quando preoccuparsi

Crampi da cervice contusa: quando preoccuparsi

Il dolore di una cervice contusa non dovrebbe durare a lungo. Si dovrebbe iniziare a sentirsi meglio dopo aver evitato la penetrazione per alcuni giorni.

Se i sintomi continuano per più di una settimana o iniziano a peggiorare, o se si manifestano altri sintomi, come sanguinamento persistente o abbondante o perdite vaginali insolite, si dovrebbe contattare un medico o il ginecologo di riferimento. Potrebbe esserci, infatti, un'altra ragione dei crampi.

Cosa fare: cure e rimedi

Come alleviare dolore e crampi alla cervice contusa

Il modo principale per alleviare il dolore e gli altri sintomi di una cervice contusa è evitare la penetrazione per diversi giorni, prima di riprendere normalmente la propria attività sessuale. Inoltre, è possibile:

Crampi da cervice contusa: tempo di guarigione

La cervice si riprenderà in un giorno circa, ma è consigliabile evitare di stimolarla ulteriormente nel frattempo.

Come evitare i crampi da cervice contusa

  • Scegliere posizioni che consentano un maggiore controllo e una penetrazione superficiale: prima di tutto, vale la pena conoscere la propria vagina e la sua forma. Se capita di avere una vagina più corta o un partner con un pene lungo (saprai se la tua cervice viene colpita ogni volta che fai sesso), è meglio scegliere posizioni che consentono un maggiore controllo e riducano la profondità di penetrazione, rendendola più "superficiale": uno stile a cucchiaio tende a funzionare bene in questi casi, così come è possibile provare le posizioni lotus (uno di fronte all'altro con le gambe avvolte l'una attorno all'altra, petto a petto), in piedi, cowgirl (partner ricettivo in alto) e cowgirl al contrario.
  • Prendersi più tempo per i preliminari e aspettare di fare sesso finché non si sarà completamente eccitato (nota: il canale vaginale si allunga e la cervice si allontana quando si è sessualmente eccitato). Questo è essenziale indipendentemente dai lividi cervicali, poiché i petting e preliminari sono una parte fondamentale del piacere sessuale durante il sesso penetrativo, ma è particolarmente importante se si è inclini al dolore dopo il sesso.
Per approfondire: Preliminari: Cosa Sono e Perché Sono Importanti?
  • Trascorri del tempo creando anticipazione, per aumentare la lubrificazione e per ammorbidire la cervice, per renderla meno sensibile in caso di urti.
  • Vale anche la pena parlare apertamente con il proprio partner, se le sue spinte sono abbastanza forti da causare contusioni alla cervice. Spiegare che un tocco più delicato funzionerà meglio per entrambi.

Crampi da cervice contusa: ricapitolando

  • In genere, una cervice contusa non porta a complicazioni di salute a lungo termine.
  • Se la cervice è contusa a causa di una penetrazione sessuale, i sintomi dovrebbero risolversi da soli entro pochi giorni.
  • Evitare la penetrazione durante quel periodo e valutare la possibilità di cambiare posizione sessuale o di dedicare più tempo ai preliminari in futuro.
  • Se si continua a provare dolore e crampi o se i sintomi peggiorano, rivolgersi al ginecologo per un'ulteriore valutazione. Si potrebbe avere un'altra condizione sottostante, come un'infezione o la vulvodinia.
Per approfondire: Zone Erogene: Quali Sono e Come Trovarle

Autore

Dott.ssa Giulia Bertelli

Dott.ssa Giulia Bertelli

Biotecnologa Medico-Farmaceutica
Laureata in Biotecnologie Medico-Farmaceutiche, ha prestato attività lavorativa in qualità di Addetto alla Ricerca e Sviluppo in aziende di Integratori Alimentari e Alimenti Dietetici