Cos’è il sesso tantrico e come può portare la vita sessuale a nuovi livelli

Cos’è il sesso tantrico e come può portare la vita sessuale a nuovi livelli
Ultima modifica 17.06.2024
INDICE
  1. Cos'è il sesso tantrico?
  2. Perché praticarlo?
  3. Come si raggiunge l’orgasmo
  4. Come si fa

Cos'è il sesso tantrico?

Il sesso tantrico è un insieme di pratiche intime che provengono dalla tradizione indiana del Tantra e si propongono di concentrarsi più sulla connessione emotiva e sulla spiritualità che sull'erotismo e sul rapporto sessuale in sé.

Il Tantra è fondamentalmente un approccio per esplorare la sessualità in un contesto più ritualistico, spirituale o yogico. La stimolazione sensuale combinata con la meditazione, il respiro e il movimento consapevole rendono questa pratica sessuale per tutto il corpo davvero trascendente per coloro che la praticano.

Piuttosto che essere orientati all'obiettivo (cioè al raggiungimento dell'orgasmo), si tratta di esplorare l'esperienza sensuale. In pratica, il sesso tantrico prevede di rallentare e godersi la preparazione al culmine del piacere, piuttosto che affrettarsi per arrivarci.

Cos’è il Tantra?

Il Tantra - che ha avuto origine in India più di 5.000 anni fa - prende il nome dalla parola sanscrita che significa "telaio" o "tessitura". Questo è tutto ciò che è il tantra: un insieme di principi e pratiche progettati per intrecciare insieme il fisico e lo spirituale.

Il sesso tantrico – noto anche come sesso consapevole o "yogico" – incorpora il tantra tradizionale nella vita sessuale e può apportare benefici per la salute fisica e sessuale.

Cosa NON è il sesso tantrico

Un malinteso comune è che il tantra sia totalmente focalizzato al raggiungimento del piacere sessuale.

Se è vero che pratiche come il massaggio tantrico spesso includono il massaggio clitorideo e vaginale, l'orgasmo è un bonus del sesso tantrico.

Perché praticarlo?

Il sesso tantrico consente di esplorare una ricca e nuova gamma di sensazioni con l'obiettivo di creare una connessione spirituale o energetica profonda durante un'esperienza sensuale.

Il sesso tantrico non significa solo provare più piacere, ma diventare pienamente vivi e fare del sesso un'esperienza spirituale. Le persone che praticano il sesso tantrico ottengono questo risultato attraverso il respiro, gli abbracci, il massaggio tantrico, la consapevolezza, lo sguardo fisso e il sesso lento.

A cosa serve il sesso tantrico?

L'obiettivo del sesso tantrico è spostare l'energia sessuale tra i partecipanti per facilitare la guarigione della propria sessualità, la trasformazione e la crescita spirituale.

Il fine ultimo del sesso tantrico è la liberazione spirituale, detta anche illuminazione: gli stessi strumenti che permetteranno di raggiungerla, come il respiro, le attivazioni sonore e il lavoro energetico, possono portare a livelli amplificati di piacere, energia ed intimità.

Come si raggiunge l’orgasmo

Nel sesso tantrico, il piacere personale si raggiunge rimanendo connesso alle sensazioni e ai sentimenti del proprio corpo.

Sesso tantrico: come sono gli orgasmi?

Se si sceglie di concedersi questa forma di rilascio, lo stato di massimo piacere o climax raggiunto con il sesso tantrico si propongono di essere più profondi e prolungati. Inoltre, con il sesso tantrico è possibile raggiungere nuovi tipi di orgasmi.

Cosa succede se non raggiungo l'orgasmo con il sesso tantrico?

Gran parte del discorso sul tantra riguarda orgasmi più profondi, piacere di tutto il corpo ed energia orgasmica. In realtà, il sesso tantrico non riguarda gli orgasmi.

Non si tratta di raggiungere nessun tipo di destinazione; si tratta, invece, di essere pienamente presenti nel proprio corpo e godersi una versione del sesso molto concentrata e spirituale che valorizza l'energia e il piacere.

Anche se l'orgasmo non venisse raggiunto, dopo il sesso tantrico, è possibile sperimentare più vitalità e attrazione.

Il sesso tantrico non è finalizzato a raggiungere semplicemente il climax, ma si basa sull'ascoltare molto profondamente il nostro corpo e il momento che si sta vivendo.

Per approfondire: Quali sono i benefici del sesso tantrico?

Come si fa

Il sesso tantrico è tutta una questione di "essere presenti", pertanto:

  • Smettere di preoccuparsi della performance o della destinazione
  • Ascoltare ogni sensazione, ogni dettaglio per assaporarlo.

Si tratta di un'esperienza più simile ad una meditazione durante il sesso, dove:

  • s'impara ad arrendersi alla bellezza del momento

e

  • a vedere la bellezza del momento, qualunque cosa stia accadendo

piuttosto che provare a vivere l'esperienza che vuoi avere nella propria mente.

Il sesso tantrico funziona come una lente d'ingrandimento e rende tutte le sensazioni più amplificate.

Il Tantra è incentrato sulla connessione: connessione con sé stessi, il corpo, il/la partner e l'energia circostante. Il sesso tantrico può essere, quindi, un modo incredibile per connettersi con un/a partner sessuale, anche perché si devono rallentare le cose ed essere totalmente presenti.

Come si fa sesso tantrico

Il sesso tantrico si può iniziare da soli o con un/a partner. In linea generale, è più facile riqualificare il proprio corpo in solitaria per iniziare a ricablare l'intera esperienza sessuale e successivamente lavorare con un/a partner. Per familiarizzare, è possibile ritagliarsi 15 minuti, una volta alla settimana, per dedicarsi ad espandere il proprio piacere e allenare la propria sessualità.

In linea generale, il sesso tantrico si sviluppa nelle seguenti fasi: dopo un incremento, ci si rilassa e si gode il modo in cui tutta l'energia sessuale si diffonde; poi si ricomincia prendendosi il proprio tempo (per sentire di più, andare più piano; più si va piano, più si può sentire).

Quanto più lentamente si riesce a permettere ai propri sentimenti e alle proprie sensazioni di accumularsi, tanto più intenso sarà l'orgasmo finale. 

Usare movimenti più piccoli, procedendo molto più lentamente, anche sfruttando l'immobilità occasionale (quando il/la partner non si muove) permette di provare sensazioni straordinarie durante il sesso tantrico.

Inoltre, entrambi i partners dovrebbero respirare in modo consapevole e profondo, mentre si toccano, i preliminari intensi e, se s'intende farla, la penetrazione. Si tratta di un focus semplice per sintonizzarsi l'uno con l'altro, ma fa sentire più nutriti/e dopo il sesso e riequilibra l'energia sessuale eventualmente non rilasciata nell'orgasmo.

Differenze tra sesso tradizionale e sesso tantrico

  • Il Tantra è una pratica focalizzata, con un obiettivo spirituale; è qualcosa che si fa consapevolmente e intenzionalmente e le sensazioni che si provano, di conseguenza, saranno diverse.
  • Il picco dell'orgasmo è un rilascio di tensione a cui segue una caduta, che può prosciugare; l'orgasmo tantrico è costituito da onde continue più lunghe e più potenti.
  • Nel sesso tantrico non si deve ottenere ogni volta la stessa sequenza o lo stesso risultato. Alcuni giorni è più appassionato, altri giorni è più rilassato: qualunque cosa accada, è tutta buona energia sessuale da cui trarre beneficio.

Cosa sapere prima di fare sesso tantrico

Per alcuni, il sesso tantrico può rendere molto vulnerabili, quindi è bene ricordarsi che si può fare al proprio ritmo e che va bene ridere, fare una pausa e ricominciare.

Liberarsi e provare tristezza, vergogna, senso di colpa, paura e disgusto sono una parte normale del processo. Aprirsi a sentire tutte le proprie emozioni, piuttosto che provare semplicemente a sperimentare il sesso, lo rende più multidimensionale, ma può anche essere una sfida per chi non ha imparato realmente a sentire i propri sentimenti.

E se il sesso tantrico non funzionasse?

Molte persone trovano difficile il sesso tantrico quando lo provano per la prima volta. Se non si resiste più di 10 minuti, è perfettamente normale. Il sesso tantrico richiede un po' di tempo per essere assimilato, perché siamo abituati a fare sesso in modo occidentale (cioè ci si aspetta che il sesso abbia un inizio, parte centrale e fine evidenti). Il consiglio è quello di provare ad usare la propria immaginazione, senza dimenticare che, se si ha dei dubbi, si può sempre fare una pausa e tornare a guardarsi negli occhi e respirare insieme.

Prosegui con la lettura di: Edging: cos’è e come funziona l’orgasmo controllato?

Autore

Dott.ssa Giulia Bertelli

Dott.ssa Giulia Bertelli

Biotecnologa Medico-Farmaceutica
Laureata in Biotecnologie Medico-Farmaceutiche, ha prestato attività lavorativa in qualità di Addetto alla Ricerca e Sviluppo in aziende di Integratori Alimentari e Alimenti Dietetici