Artrite reumatoide: trattamento
Ultima modifica 28.11.2019

Trattamento

Negli ultimi anni il trattamento per l'artrite reumatoide ha subito un' importante evoluzione permettendo di ottenere ottimi risultati.

Il trattamento farmacologico prevede l'uso dei cosiddetti DMARDs (Disease Modifying Antirheumatic Drugs), ossia farmaci che sono in grado di modificare l'andamento della malattia, tra questi il più utilizzato al mondo è il methotrexte. Se il paziente non ha una buona risposta a detta terapia o è intollerante possono essere utilizzati i cosiddetti farmaci biologici (presenti in Italia dalla fine degli anni 90). Da poco tempo è possibile inoltre utilizzare una nuova categoria di farmaci i cosiddetti Jak inibitori. Non dimentichiamo anche l'importante funzione del cortisone che, con la sua azione anti infiammatoria, è di grande aiuto nella cura di questi pazienti. Sono spesso utilizzati anche farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS) e gli oppiodi per la gestione del dolore, è importante fare attenzione sull'uso di questi prodotti per i loro effetti collaterali e quindi condividere sempre la decisione con il proprio reumatologo.

Ma prima di tutto è indispensabile condividere con il paziente il trattamento quindi deve esserci un'ottima comunicazione medico paziente. La conoscenza da parte del paziente delle proprie condizioni fisiche permette una migliore gestione della malattia; tramite una corretta informazione il soggetto acquisisce, per esempio, la consapevolezza di evitare sforzi fisici o movimenti particolari che potrebbero danneggiare ulteriormente le articolazioni colpite dalla malattia; importante anche l'ausilio di dispositivi di assistenza per i lavori domestici e gli spostamenti a piedi o in auto nei casi più avanzati. 

Un ruolo sicuramente importante è quello della fisioterapia che attraverso un opportuno percorso riabilitativo permette un buona mantenimento della condizione fisica generale (esercizi attivi che richiedono uno sforzo muscolare importante sono utili per prevenire la perdita di forza muscolare, di mobilità e con esse i deficit di equilibrio; ovviamente le articolazioni malate non tollerano grandi pesi e devono quindi essere trattate con le opportune precauzioni). Le attività fisiche hanno dimostrato effetti favorevoli e devono pertanto essere incoraggiate. Se il movimento causa sollecitazioni importanti sull'articolazione malata può essere d'aiuto l'utilizzo di un tutore.

La chirurgia, nei casi peggiori, è necessaria per correggere gravi alterazioni articolari e ridurre il dolore; a volte si ricorre all'impianto di protesi articolari.

Dieta

Non esistono comunque alimenti, integratori o regimi dietetici "magici" in grado di risolvere il problema dell'artrite reumatoide.

Altri articoli su 'Artrite reumatoide: Trattamento'

  1. Artrite reumatoide: diagnosi
  2. Artrite reumatoide
  3. Artrite - Farmaci per la cura dell'Artrite Reumatoide
  4. Dieta e Artrite Reumatoide