Alopecia da Stress: Cos’è e Perché si Manifesta?

Alopecia da Stress: Cos’è e Perché si Manifesta?
Ultima modifica 11.10.2019
INDICE
  1. Generalità
  2. Cos’è
  3. Cause e Fattori di Rischio
  4. Segni e Sintomi
  5. Diagnosi
  6. Trattamento e Rimedi
  7. Prevenzione

Generalità

L'alopecia da stress (nota anche come alopecia psicogena) è una forma di perdita di capelli che si manifesta in concomitanza a periodi particolarmente stressanti dal punto di vista fisico e/o psicologico.

https://www.my-personaltrainer.it/imgs/2019/10/02/alopecia-da-stress-2-orig.jpeg Shutterstock

La caduta di capelli da stress comporta un diradamento progressivo e caratteristico, in seguito al quale il cuoio capelluto diventa visibile, soprattutto nell'area che si estende dall'attaccatura frontale al vertice della testa.

Le cause non sono ancora del tutto note, ma sono state ipotizzati vari meccanismi eziologici per spiegare questa manifestazione stress correlata. In primo luogo, è noto che la tensione psico-fisica sia capace d'indurre la liberazione di alcune sostanze, dette neuro peptidi, in grado di tradursi in un'aumentata caduta dei capelli. Inoltre, è stato evidenziato che i nervi presenti intorno al follicolo, sotto effetto dello stress, liberano dei mediatori dell'infiammazione che inibiscono la crescita del fusto capillare.

Alcuni dati clinici indicano che generalmente l'alopecia da stress si presenta dopo 2-4 mesi dall'evento stressante, ma la caduta dei capelli dovrebbe attenuarsi non appena i fattori scatenanti scompaiono. Per questo, se si riconosce il fenomeno è possibile intervenire sulle cause con trattamenti locali e, qualora fosse necessario, generali (previo consiglio del medico) adeguati al proprio caso. La corretta gestione dell'alopecia da stress può riportare la situazione alla normalità in un tempo relativamente breve.

Cos’è

Cosa s’intende per Alopecia da Stress (o Alopecia Psicogena)?

L'alopecia da stress è la perdita dei capelli che si manifesta quale conseguenza di un evento problematico, una situazione difficile o una qualsiasi di quelle molteplici attività del nostro quotidiano particolarmente impegnative d'affrontare dal punto di vista psico-fisico.

Lo stress è, infatti, una reazione negativa che si sviluppa per l'effetto di una varietà di stimoli esogeni (ambientali, psicologici o sociali) o endogeni, come:

  • Traumi, grandi cambiamenti e shock emotivi (divorzio, perdita di una persona cara, gravidanza ecc.);
  • Periodi di particolare tensione o affaticamento fisico e mentale (studio, responsabilità professionali, difficoltà familiari, debilitazione da malattie ecc.);
  • Stati d'ansia o manifestazioni depressive.

Cause e Fattori di Rischio

Alopecia da Stress: quali sono le possibili cause?

Da tempo si sospetta che lo stress sia uno dei fattori responsabili dell'aumentata caduta dei capelli e possa accelerare il decorso dell'alopecia (intesa come il progressivo diradamento patologico della chioma), nonostante una chiara evidenza sperimentale non sia mai esistita.

Di norma, la risposta biologica dell'organismo agli stimoli stressanti prevede l'attivazione dell'asse ipotalamo-ipofisi-corticale del surrene, da cui risulta la secrezione dell'ormone di rilascio della corticotropina (abbreviato in CRH). Il CRH attiva l'ipofisi, quindi induce il rilascio di neuro-peptidi (tra cui la sostanza P) e la secrezione dell'ormone adrenocorticotropo (ACTH).  Nel modulare la reazione sistemica allo stress sono implicati anche: sistema nervoso autonomo e sistema immunitario.

Studi clinici recenti hanno evidenziato, poi, che i follicoli pilo-sebacei sono circondati da una fitta rete di cellule nervose, in grado di liberare dei mediatori dell'infiammazione quale risposta allo stimolo stressante. Il risultato di tale reazione è l'inibizione della crescita dei capelli.

La sinergia di questi meccanismi (nervosi, endocrini e immunitari) che si producono per effetto dello stress determinano, quindi, uno sbilanciamento dei follicoli in fase di crescita, limitandone la regolare attività. Inoltre, è stato evidenziato che la tensione rallenta la ricrescita dei capelli dopo la loro caduta.

Come può lo Stress causare la Caduta dei Capelli?

Recentemente, studi scientifici condotti in vivo sui topi hanno motivato la convinzione che lo stress possa:

  • Esercitare dei profondi effetti inibitori sulla crescita dei capelli;
  • Promuovere infiammazioni;
  • Indurre la fase d'involuzione del ciclo follicolare (catagen);
  • Danneggiare il capello.

Non a caso numerose malattie dei capelli possono essere innescate o aggravarsi in funzione allo stress, come nei seguenti casi:

  • Telogen effluvium acuto: il diradamento si associa ad un'aumentata caduta acuta dei capelli (maggiore di 100 al giorno), che insorge circa tre mesi dopo l'evento stressante. Nel telogen effluvium, uno stress significativo spinge un gran numero di follicoli piliferi in una fase di riposo; entro pochi mesi, i capelli interessati potrebbero cadere improvvisamente quando si pettinano o si lavano.
  • Telogen effluvium cronico: la perdita dei capelli risulta moderata, ma persistente. In questi casi, il soggetto riferisce uno "stress cronico".
  • Alopecia areata: tende a manifestarsi a seguito di forti condizioni di stress. Tuttavia, questa condizione non è sufficiente a spiegare il fenomeno, altrimenti la sua incidenza nella popolazione sarebbe più elevata.
  • Alopecie cicatriziali: il lichen del cuoio capelluto (lichen plano pilare) è una patologia che colpisce tipicamente soggetti molto ansiosi.
  • Alopecia da farmaci: alcuni antidepressivi - assunti per la gestione di stati ansiosi ed altri disturbi dell'umore - possono causare, come effetto collaterale, un'aumentata caduta dei capelli.

Riassumendo, per quanto riguarda la relazione tra stress e caduta dei capelli, si possono distinguere i seguenti livelli di interazione:

  • Stress acuto o cronico come fattore scatenante primario di telogen effluvium;
  • Stress acuto o cronico come fattore aggravante in una alopecia la cui patogenesi primaria sia di natura endocrina, immunologica o metabolica (come, ad esempio, nell'alopecia areata o in quella androgenetica).

Lo stress può subentrare, inoltre, quale reazione secondaria ad un precedente diradamento dei capelli, contribuendo a perpetuare o peggiorare l'alopecia.

Tricotillomania e Alopecia da Stress

Una particolare alopecia che consegue da alti livelli di stress è la tricotillomania, un disturbo di natura psicologica caratterizzato da un irrefrenabile impulso di tirare e strappare i capelli dal cuoio capelluto. Questo disordine del comportamento di tipo ossessivo-compulsivo è spesso innescato quale modo per affrontare sentimenti negativi o spiacevoli, come tensione, solitudine, noia o frustrazione. Se protratta nel tempo, la tricotillomania può causare danni irreversibili, tali da rendere i bulbi piliferi atrofici. La funzionalità del follicolo, in alcuni casi, non può essere ripristinata. Per saperne di più, puoi consultare l'articolo dedicato.

Segni e Sintomi

Alopecia da Stress: come si manifesta

L'alopecia da stress si presenta con una perdita di capelli superiore rispetto alla norma e, talvolta, molto pronunciata. Il diradamento che ne consegue è generalmente diffuso a tutto il cuoio capelluto, nonostante sia più marcato nell'area compresa tra la fronte ed il vertice della testa. A differenza di altre forme di alopecia, in quella psicogena non si osservano recessioni dell'attaccatura della linea frontale.

Tempi e decorso dell’Alopecia Psicogena

La perdita dei capelli progredisce fino a diventare visibile in un arco di tempo variabile, compreso tra le poche settimane ed i quattro mesi, in seguito all'episodio scatenante.

Il fenomeno persiste fin tanto che il periodo di stress si protrae e l'alopecia può permanere anche per diversi mesi dopo la rimozione dello stimolo.

Solitamente, l'alopecia da stress è un fenomeno transitorio, quindi dopo un periodo di cura i capelli ricrescono. Solo i casi più gravi, possono degenerare e la calvizie può divenire irreversibile.

Alopecia da Stress: possibili sintomi associati

Altri sintomi che possono accompagnare l'alopecia da stress comprendono:

  • Sensazione di prurito e bruciore a livello del cuoio capelluto, talvolta estesa anche alle zone del corpo in cui è presente peluria;
  • Dolore all'attaccatura dei capelli riferito più spesso al vertice (tricodinia);
  • Infiammazione perifollicolare;
  • Aumento della produzione di sebo (iperseborrea, che periodicamente si complica in dermatite seborroica);
  • Unghie fragili che tendono a spezzarsi.

Diagnosi

Alopecia da Stress: come viene diagnosticata?

I sintomi della perdita dei capelli da stress non sono facilmente distinguibili da quella dell'alopecia androgenetica. In ogni caso, è importante comunque rivolgersi ad un dermatologo e sottoporsi ad esami accurati per avere un quadro completo del proprio stato di salute generale. Il benessere della chioma riflette, infatti, lo stato di salute psichico e fisico generale dell'organismo.

Quali esami sono utili per la diagnosi di Alopecia da Stress?

Il metodo diagnostico più sicuro e preciso è la biopsia del cuoio capelluto, eseguita da un medico specialista in grado di determinare con precisione le ragioni della loro caduta.

Trattamento e Rimedi

Alopecia da Stress: come si può gestire?

La cura migliore contro la caduta dei capelli psicogena consiste nell'eliminare la fonte di stress, cioè la causa scatenante, anche se quest'intervento può sembrare scontato e banale.

A volte, l'alopecia da stress può risolversi senza particolari interventi o con l'aiuto di integratori specifici. Nelle situazioni di caduta dei capelli psicogena di maggiore entità o protratta per un lungo periodo di tempo è necessario ricorrere all'aiuto di un medico specialista, il quale sarà in grado di consigliare il trattamento tricologico più adeguato al proprio caso.

In molti casi, il problema è gestibile con terapie farmacologiche (es. minoxidil, finasteride) che non vanno a rimuovere la causa, ma rappresentano un valido aiuto nel contrastare gli effetti dello stress, quindi rallentano l'alopecia psicogena e stimolano una normale ricrescita dei capelli. All'assunzione di medicinali specifici, poi, è possibile associare trattamenti cosmetici appositi (come lozioni, shampoo e fiale), integratori per bocca ed altre terapie locali (laser, PRP - Plasma Ricco di Piastrine ecc.), a seconda delle necessità del paziente.

Nel frattempo, a chi soffre di alopecia da stress si raccomanda di non maltrattare o sfibrare lo scalpo con cure aggressive o poco adatte a risolvere questo problema specifico.

Se la gestione dello stress ha esito positivo e l'eliminazione dello stimolo consente il completo recupero dell'organismo, i follicoli potranno riprendere la loro regolare attività, quindi si osserverà la ricrescita dei capelli.

Prevenzione

Come prevenire l’Alopecia da Stress?

L'alopecia da stress non si può prevenire con facilità, ma è possibile, innanzitutto, intervenire sullo lo stile di vita, correggendo eventuali abitudini o comportamenti che possono contribuire a peggiorare la situazione.

Per prevenire l'alopecia psicogena può essere utile, dunque:

  • Evitare – per quanto possibile – le fonti di stress;
  • Mangiare cibi sani ricchi di proteine (come, ad esempio, il pesce), vitamine B e PP ed evitare diete sbilanciate o sregolate;
  • Moderare il consumo di alcolici e non fumare;
  • Dormire almeno 7-8 ore a notte;
  • Fare ginnastica o attività fisiche per scaricare la tensione accumulata nel corso della giornata;
  • Utilizzare shampoo e balsamo specifici ed evitare lavaggi frequenti;
  • Previo consulto medico, assumere un complesso multivitaminico con ferro e zinco.

Autore

Giulia Bertelli
Laureata in Biotecnologie Medico-Farmaceutiche, ha prestato attività lavorativa in qualità di Addetto alla Ricerca e Sviluppo in aziende di Integratori Alimentari e Alimenti Dietetici