Acne: il sole fa bene o male?
Ultima modifica 28.07.2023
CONDIVIDI:
INDICE
  1. Introduzione
  2. Il sole peggiora l'acne comedonica
  3. Il sole fa bene se l'acne è seborroica
  4. Consigli e raccomandazioni

Introduzione

Fattori ambientali, alte temperature, umidità e sudore sono tendenzialmente poco favorevoli in presenza di acne, soprattutto comedonica. Nel caso di acne seborroica, invece, potrebbe migliorare la texture della pelle, e "asciugare" le pustole, ma meglio evitare comunque esposizioni prolungate che andrebbero ad infiammare la pelle e a scatenare l'acutizzarsi dell'acne. 

Il sole peggiora l'acne comedonica

Occorre precisare come prima cosa che non esiste un tipo solo di acne. La cura idonea, e così anche la reazione all'esposizione al sole, è da valutare in funzione del tipo di acne presente in quel determinato momento. In linea generale, come consigliano gli esporti in dermatologia, è bene evitare le esposizioni prolungate e nelle ore più calde. I raggi del mattino e del tardo pomeriggio possono contribuire a diminuire l'infiammazione della pelle acneica.

Perché sembra che la pelle asciughi e i brufoli di vedano meno? Il sole e il mare, in primis, seccano la pelle che quindi apparirà meno unta. L'abbronzatura, inoltre, creerà quell'effetto di maschera dei rossori. In realtà è solo un beneficio di tipo estetico in quanto i raggi solari aumentano l'ispessimento dello strato superficiale della pelle provocando l'insorgenza di comedoni e punti neri che riacutizzano l'acne.

Anche al mare, nonostante l'apparente miglioramento della pelle, non è consigliato sospendere la terapia prescritta dal dermatologo. I  farmaci fotosensibili andranno applicati prima di andare a dormire, dopo accurata detersione del viso

Il sole fa bene se l'acne è seborroica

Il sole fa bene per l'acne seborroica e per le lesioni pustolose superficiali. In questo caso il sole e l'acqua di mare hanno un effetto benefico perché seccano brufoli e pustole superficiali. I due fattori hanno dunque un effetto antinfiammatorio. La protezione solare andrà sempre e comunque utilizzata, in caso di acne severa con cisti, meglio ridurre drasticamente l'esposizione al sole. 

Consigli e raccomandazioni

  • Dosaggi o applicazione della terapia, potranno variare solo sotto consiglio del dermatologo in funzione della stagione estiva
  • Proteggere la pelle con schermi solari idonei -Spf mai inferiore a 30
  • Esporsi al sole gradualmente e nelle ore meno calde.
  • Evitare i raggi del sole in caso di antibiotici a base di tetracicline.
  • Non schiacciare i brufoli: potrebbero insorgere infezioni batteriche e causare cicatrici.
  • Detergere accuratamente la pelle con prodotti specifici per pelle acneica

In caso di terapie per l'acne a base di alcuni antibiotici fotosensibilizzanti e acido retinoico è meglio evitare le esposizioni al sole. 

Ecco come trattare le macchie post acne.

Come distinguere un'herpes labiale da un brufolo.

CONDIVIDI: