Covid-19: si torna alle mascherine? Ecco le nuove regole

Covid-19: si torna alle mascherine? Ecco le nuove regole
Ultima modifica 08.09.2023
INDICE
  1. Introduzione
  2. Le nuove norme varate dal Governo
  3. Cosa fare in caso di positività o sintomi sospetti?
  4. Mascherina sì o no?

Introduzione

L'aumento dei contagi da Covid negli Stati Uniti sta mettendo in allerta i sistemi sanitari a livello nazionale. Le prescrizioni anti-contagio vengono ripristinate in America a seguito dell'impennata dei casi di positività alla variante Pirola. In Europa, l' Italia, è il secondo Paese per numero di nuovi positivi, ossia 26.998. Il Governo pubblica nuove regole di comportamento, non particolarmente restrittive, ma di contenimento, considerate le conseguenze registrate sui soggetti colpiti, che si sono dimostrare più lievi rispetto al passato. 

Per approfondire: Mascherine: Tipi, Funzioni e Modalità d'Uso

Le nuove norme varate dal Governo

  • Qualora si risulti positivi a un test molecolare o antigenico, è "consigliato indossare un dispositivo di protezione delle vie respiratorie (mascherina chirurgica o Ffp2), se si entra in contatto con altre persone.
  • Se si è sintomatici, rimanere a casa fino al termine dei sintomi.
  • Applicare una corretta igiene delle mani.
  • Evitare ambienti affollati
  • Attenzione all'eventuale comparsa di sintomi suggestivi di Covid-19 (febbre, tosse, mal di gola, stanchezza) nei giorni immediatamente successivi al contatto con persone positive
  • Evitare il contatto con persone fragili, immunodepressi, donne in gravidanza.
  • In caso di sintomi sospetti eseguire di un test antigenico, anche autosomministrato, o molecolare

Cosa fare in caso di positività o sintomi sospetti?

In questo paragrafo risponderemo alle domande più comuni in questo momento, in funzione dell'aumento dei contagi e delle regole di comportamento contenute nella circolare elaborata dalla direzione della Prevenzione del ministero della Salute, dopo la pubblicazione in Gazzetta ufficiale del decreto legge.

Chi è positivo al Covid deve osservare un periodo di isolamento? No, come precisato dalla circolare del Ministero, qualora si risulti positivi a un test molecolare o antigenico, è "consigliato indossare un dispositivo di protezione delle vie respiratorie (mascherina chirurgica o Ffp2), se si entra in contatto con altre persone. Se si è sintomatici, rimanere a casa fino al termine dei sintomi.

Come comportarsi fuori casa? In primis, applicare una corretta igiene delle mani ed evitare ambienti affollati.

Cosa fare in caso di contatto con un positivo? Per le persone che sono venute a contatto con casi di Covid-19 si "raccomanda comunque che le stesse pongano attenzione all'eventuale comparsa di sintomi suggestivi di Covid-19 (febbre, tosse, mal di gola, stanchezza) nei giorni immediatamente successivi al contatto". E nel corso di questi giorni "è opportuno che la persona eviti il contatto con persone fragili, immunodepressi, donne in gravidanza.

Quando è necessario fare il tampone? In caso di sintomi che possono ricondurre a Covid-19, ed è avvenuto contatto con un positivo, è raccomandata l'esecuzione di un test antigenico, anche autosomministrato, o molecolare.

Andamento epidemiologico in Italia: aumentano i contagi

I casi di Covid sono in costante aumento dal 31 luglio al 27 agosto 2023. L'Italia in particolare è il secondo Paese per numero di contagi, ossia 26.998, +81% rispetto alle 4 settimane precedenti. Questi sono i dati evidenziati nel report epidemiologico dell'Organizzazione Mondiale della Sanità. Le due varianti maggiormente diffuse attualmente sono EG.5, ribattezzata Eris, che rappresenta ora il 26,2% dei casi, e XBB, contro la quale l'Agenzia europea del farmaco (EMA) darà il via libera per il vaccino che sarà somministrato durante l'autunno-inverno.

Mascherina sì o no?

In luoghi particolarmente affollati o in presenza di soggetti anziani e fragili o immunodepressi, è sempre consigliabile indossare un dispositivo di protezione delle vie aeree, o mantenere una certa distanza. Questo il consiglio degli esperti. Tuttavia, in Italia, non sussiste più alcun obbligo, ad oggi, di indossare la mascherina. Fatta eccezione per la Lombardia dove è già attiva una circolare che impone l'uso delle mascherine - preferibilmente di tipo Ffp2 - negli ospedali e nelle Rsa per operatori e visitatori.