Vaccino Anti COVID-19 e Reazioni Allergiche

Vaccino Anti COVID-19 e Reazioni Allergiche
Ultima modifica 23.02.2021
INDICE
  1. Introduzione
  2. Vaccini Anti COVID-19 Autorizzati
  3. Vaccino Anti COVID-19 e Allergeni
  4. Chi è Allergico può Vaccinarsi?
  5. Sintomi di Reazione Allergica
  6. Prevenzione delle Reazioni Allergiche
  7. Vaccino Anti COVID-19, altre Allergie e Patologie
  8. Approfondimenti su Vaccino Anti COVID-19

Introduzione

https://www.my-personaltrainer.it/imgs/2021/02/22/vaccino-anti-covid-19-e-reazioni-allergiche-orig.jpeg Shutterstock

La realizzazione e la distribuzione del vaccino anti-COVID-19 hanno suscitato fin da subito numerosi dibattiti.

Senza dubbio, i temi di maggiore interesse sono stati e continuano a essere l'efficacia (ossia il vaccino anti COVID-19 funziona?) e la sicurezza (ossia il vaccino anti COVID-19 ha effetti avversi e con quale probabilità?).

L'intento di questo articolo è addentrarsi nell'ambito della sicurezza, analizzando alcuni aspetti molto importanti, quali: gli allergeni presenti nei preparati vaccinali attualmente disponibili, le sostanze che possono provocare reazioni allergiche e le indicazioni d'uso per le persone con allergie note.

Le informazioni presenti nei prossimi capitoli provengono da una fonte autorevole come il sito dell'AIFA (Agenzia Italiana del Farmaco).

Non bisogna, tuttavia, dimenticare che i vaccini anti COVID-19 sono preparati farmacologici di recente realizzazione, pertanto alcuni dati potrebbe subire nel tempo alcune variazioni.

Per approfondire: Vaccino Nuovo Coronavirus: Approvazione e Piano Vaccinale

Vaccini Anti COVID-19 Autorizzati

Prima di approfondire il tema delle allergie, è bene ricordare ai lettori che, attualmente, i vaccini anti COVID-19 autorizzati sono tre:

  • Comirnaty di Pfizer/BioNTech;
  • AstraZeneca;
  • Moderna.

Comirnaty di Pfizer/BioNTech e Moderna sono vaccini a mRNA (si inietta dell'mRNA bioingegnerizzato per stimolare la risposta immunitaria necessaria a proteggere da SARS-CoV-2); AstraZeneca, invece, è un vaccino a vettore virale (si inietta un virus reso innocuo con all'interno una sequenza di DNA bioingegnerizzata capace di stimolare la produzione di anticorpi anti SARS-CoV-2).

Lo sapevi che…

SARS-CoV-2 è la denominazione corretta del coronavirus responsabile di COVID-19.

Per approfondire: SARS-CoV-2: Come Riconoscere i Primi Sintomi e Cosa Fare

Vaccino Anti COVID-19 e Allergeni

I Vaccini Anti COVID-19 contengono Allergeni?

Il vaccino anti COVID-19 contiene dei potenziali allergeni, ossia sostanze capaci di scatenare una reazioni allergica.

In particolare, meritano una citazione:

Per conoscere il quadro completo degli eccipienti presenti nelle tre formulazioni vaccinali anti COVID-19, si consiglia di chiedere informazioni al proprio medico di base o consultare i foglietti illustrativi presenti nel sito dell'Agenzia Italiana del Farmaco.

Polietilenglicole (PEG): cos'è, perché si trova nei Vaccini Anti COVID-19 e anafilassi

Conosciuto anche come macrogol o PEG, il polietilenglicole è un composto polietere ottenuto per polimerizzazione dell'ossido di etilene.

Un aspetto interessante di questa sostanza è che, in virtù di alcune sue proprietà, trova regolarmente impiego come eccipiente in moltissimi preparati farmaceutici, cosmetici e perfino alimentari.

Nel caso specifico dei vaccini anti COVID-19 Comirnaty di Pfizer/BioNTech e Moderna, serve a stabilizzare le molecole di mRNA finalizzate ad avviare la risposta immunitaria (per l'esattezza stabilizza le bolle lipidiche che contengono le molecole di mRNA).

Il potere allergenico del PEG ha basi scientifiche: diversi studi, infatti, hanno dimostrato che, in alcuni individui, può essere responsabile di reazioni IgE-mediate e anafilassi.

L'allergia al PEG non è così comune; anzi, le ricerche condotto a riguardo hanno evidenziato che è abbastanza rara.

Polisorbato 80: cos'è, perché si trova nel Vaccino AntiCOVID-19 e potere allergenico

Il polisorbato 80 è un surfattante non-ionico ed emulsionante, a uso farmaceutico, cosmetico e alimentare.

In ambito farmaceutico, questa sostanza trova impiego nella realizzazione di medicinali a uso parenterale.

In particolare, nel caso del vaccino anti COVID-19 AstraZeneca, serve a stabilizzare il preparato finale e a favorire il mescolamento dei vari ingredienti.

Anche il potere allergenico del polisorbato 80 ha basi scientifiche: esistono studi, infatti, che hanno evidenziato come, in alcuni soggetti, produca una reazione anafilattoide (processo molto simile alla reazione anafilattica) con meccanismo non immunologico (cioè non sono coinvolte le IgE).

L'allergia al polisorbato 80 è rara, esattamente come quella al PEG.

Lo sapevi che…

Il polisorbato 80 è presente anche nel vaccino antinfluenzale.

Chi è Allergico può Vaccinarsi?

Allergia a una Componente del Vaccino Anti COVID-19: Cosa Fare?

Le persone con un'allergia nota al polietilenglicole/macrogol (PEG) o al polisorbato 80 non dovrebbero conseguire il vaccino anti COVID-19.

In realtà, i foglietti illustrativi dei singoli preparati vaccinali attualmente disponibili specificano che non dovrebbero vaccinarsi tutti coloro che presentano una forma di allergia a una qualsiasi delle componenti contenute nei vaccini (N.B: in alcuni casi, è specificato "allergia grave").

In presenza di un'allergia nota a una componente del vaccino anti COVID-19, l'indicazione attuale è rivolgersi a uno specialista allergologo esperto in materia di allergia ai vaccini.

Reazione Allergica dopo la Prima Dose: la Vaccinazione può continuare?

Tutte e tre le varianti del vaccino anti COVID-19 prevedono due dosi ad almeno 21-28 giorni di distanza l'una dall'altra (21 giorni soltanto nel caso di Comirnaty di Pfizer/BioNTech).

Se la prima dose di vaccino ha prodotto una reazione allergica non prevista (in quanto il soggetto ricevente non era a conoscenza di essere allergico a una qualche componente del preparato vaccinale), la vaccinazione non può continuare, quindi la seconda dose non è somministrabile.

Allergia al Vaccino Anti COVID-19: esiste una soluzione?

Poiché i principali responsabili delle reazioni allergiche al vaccino anti COVID-19 sono il PEG e il polisorbato 80, quanto segue si riferisce a queste situazioni specifiche.

Attualmente, nessuno studio ha evidenziato che le persone allergiche al PEG reagiscano in modo anomalo anche all'esposizione al polisorbato 80.
Per gli esperti e per chi necessita della vaccinazione anti COVID-19, questo dato è confortante: il vaccino AstraZeneca, infatti, potrebbe rappresentare un'alternativa ai vaccini Moderna e Comirnaty di Pfizer/BioNTech per tutti gli individui allergici al PEG e viceversa, nel caso di un'allergia al polisorbato 80.

Sintomi di Reazione Allergica

Reazione Allergica al Vaccino Anti COVID-19: quali sono i Sintomi?

I sintomi e i segni identificativi di una reazione allergica al vaccino anti COVID-19 sono:

Il soggetto con una reazione allergica grave a una componente del vaccino anti COVID-19 necessita di cure mediche immediate, in quanto è in atto una situazione di emergenza pericolosa per la vita.

Prevenzione delle Reazioni Allergiche

Come Prevenire le conseguenze di una Reazione Allergica al Vaccino Anti COVID-19

Le vaccinazioni anti COVID-19 si svolgono sotto stretta osservazione del personale medico.
Inoltre, dopo il vaccino, salvo diversa indicazione, il soggetto ricevente è tenuto a trattenersi al centro-vaccini per circa 15-20 minuti, prima di poter tornare a casa.  

Un simile approccio serve a monitorare qual è la risposta dell'individuo al preparato vaccinale e a intervenire tempestivamente, con cure mediche adeguate, in caso di reazione allergica pericolosa.

È da segnalare che questa prassi è comune a tutte le vaccinazioni che potrebbero scatenare una reazione allergica.

Sulla base di quanto affermato in precedenza, in caso di allergia nota a una componente del vaccino anti COVID-19, la miglior prevenzione alla reazione che ne può conseguire è non vaccinarsi.

Vaccino Anti COVID-19, altre Allergie e Patologie

Questo capitolo comprende una serie di domande frequenti, riguardanti la possibilità di vaccinarsi contro il COVID-19 per tutte quelle persone con allergie a sostanze diverse da quelle presenti nei vaccini o con particolari patologie.

Persone con Allergie Alimentari possono Vaccinarsi contro COVID-19?

Chi presenta un'allergia alimentare (es: allergia all'uovo) può conseguire il vaccino anti COVID-19 rimanendo in osservazione, come tutti, per 15-20 minuti dopo l'iniezione.

In chi, in passato, un'eventuale allergia alimentare ha scatenato una reazione grave, è previsto un tempo di osservazione più lungo (60 minuti) e la vaccinazione potrebbe doversi eseguire sotto controllo medico in ambito ospedaliero.

Persone con Allergie da Contatto (Dermatiti) possono Vaccinarsi contro COVID-19?

Chi soffre di dermatite da contatto può conseguire il vaccino anti COVID-19 rimanendo in osservazione, come tutti, per 15-20 minuti dopo l'iniezione.

Persone con Allergie a Farmaci possono Vaccinarsi contro COVID-19?

Chi presenta allergie ai farmaci (es: antibiotici) può conseguire il vaccino anti COVID-19 rimanendo in osservazione, come tutti, per 15-20 minuti dopo l'iniezione.

In chi in passato un'eventuale allergia a un farmaco ha scatenato una reazione grave, è previsto un tempo di osservazione più lungo (60 minuti) e la vaccinazione potrebbe doversi svolgere sotto controllo medico in ambito ospedaliero.

Persone con Allergie Respiratorie possono Vaccinarsi contro COVID-19?

Coloro che soffrono di allergie respiratorie (rinite allergica, asma bronchiale in forma lieve, allergia alla polvere, al pelo di animale ecc.) possono conseguire il vaccino anti COVID-19 rimanendo in osservazione, come tutti, per 15-20 minuti dopo l'iniezione.

È da segnalare, inoltre, che un'eventuale terapia antiallergica intrapresa da queste persone non rappresenta una controindicazione al vaccino anti COVID-19.

Persone con Grave Asma Bronchiale possono Vaccinarsi contro COVID-19?

Le persone con asma bronchiale grave possono conseguire il vaccino anti COVID-19, ma è necessario che la vaccinazione si svolga sotto controllo medico in ambito ospedaliero.

Persone con Celiachia e Malattie Autoimmuni Organo-Specifiche possono Vaccinarsi contro COVID-19?

Gli individui con malattia celiaca o malattie autoimmuni organo-specifiche (es: tiroidite di Hashimoto) possono conseguire il vaccino anti COVID-19, in quanto queste patologie non costituiscono una controindicazione alla vaccinazione.

Persone con Mastocitosi possono Vaccinarsi contro COVID-19?

Come avviene per tutti gli altri tipi di vaccini, anche nel caso del vaccino anti COVID-19, le persone che soffrono di mastocitosi devono:

  • Perseguire una copertura anti-istaminica per via orale da 1 giorno prima a 5 giorni dopo la vaccinazione e
  • Rimanere in osservazione sotto controllo medico per almeno 30 minuti dopo l'iniezione.

Persone in Terapia Anticoagulante possono Vaccinarsi contro COVID-19?

Le persone in terapia anticoagulante possono conseguire il vaccino anti COVID-19 senza dover sospendere il trattamento in corso; sono però da segnalare alcune accortezze:

  • La vaccinazione deve avvenire prima dell'assunzione dell'anticoagulante.
  • Per l'iniezione serve un ago sottile e dopo di essa è necessario comprimere il sito d'iniezione per 5 minuti.
  • A distanza di 2-4 ore dalla vaccinazione occorre controllare l'area di iniezione per verificare la presenza di ematomi.

Persone con Malattie della Coagulazione possono Vaccinarsi contro COVID-19?

In presenza di una malattia della coagulazione (es: emofilia o malattia di Von Willebrand), serve un'accurata valutazione medica prima di poter eseguire il vaccino anti COVID-19 per iniezione.

In queste circostanze, il requisito fondamentale alla vaccinazione è il controllo ottimale della patologia.

Persone con Immunodepressione possono Vaccinarsi contro COVID-19?

I dati relativi all'uso del vaccino anti COVID-19 nelle persone con immunodepressione sono limitati.
Gli esperti concordano sul fatto che la vaccinazione sia sicura, quindi conseguibile; hanno però dei dubbi in merito all'efficacia: sembra che nei soggetti immunodepressi la risposta immunitaria indotta dal vaccino anti COVID-19 sia inferiore, rispetto a quella evocata negli individui in buona salute.

Approfondimenti su Vaccino Anti COVID-19

Autore

Antonio Griguolo
Laureato in Scienze Biomolecolari e Cellulari, ha conseguito un Master specialistico in Giornalismo e Comunicazione istituzionale della scienza