Stitichezza da viaggio: come prevenirla e alleviarla

Stitichezza da viaggio: come prevenirla e alleviarla
Ultima modifica 08.03.2024
INDICE
  1. Sintomi e cause della stitichezza
  2. Cause della stitichezza da viaggio
  3. Come prevenirla e alleviarla
  4. Fare un ciclo di probiotici prima del viaggio
  5. Alzarsi spesso dal proprio posto durante il trasporto
  6. Rimanere idratati e mangiare correttamente

La stitichezza, detta anche stipsi, è la difficoltosa o infrequente evacuazione, accompagnata da una sensazione di incompleto svuotamento intestinale. Si tratta di un disturbo piuttosto comune, che interessa circa il 15% della popolazione, in prevalenza donne.

Anche se molto spesso si tratta di una condizione cronica o dipendente da altri fattori, a volte può acutizzarsi mentre si viaggia, o presentarsi in queste occasioni anche in persone che normalmente non ne soffrono.

Segui il canale WhatsApp di Mypersonaltrainer per rimanere aggiornato su tutte le novità.

Sintomi e cause della stitichezza

  • Avere meno di tre movimenti intestinali settimanali
  • Avere movimenti intestinali dolorosi o difficili da superare
  • Sensazione di non aver completato un movimento intestinale
  • Feci secche, dure e grumose

La stitichezza può essere cronica o transitoria. Nel primo caso a determinarla possono essere disfunzioni motorie intestinali e/o anorettali, patologie specifiche  come la diverticolosi e malattie infiammatorie croniche intestinali. Nel secondo a incidere può essere un'alimentazione sbilanciata, una scarsa idratazione, l'assunzione di alcuni farmaci, una gravidanza o una vita eccessivamente sedentaria.

Cause della stitichezza da viaggio

  • Cambio di temperatura;
  • Fuso orario;
  • Alimentazione diversa rispetto a quando si è a casa;
  • Accesso limitato ai bagni.

Soffrire di stitichezza in viaggio può rendere il soggiorno meno piacevole e per questo esistono modi per prevenire o alleviare questo disturbo.

Come prevenirla e alleviarla

Fare un ciclo di probiotici prima del viaggio

Prima di mettersi in viaggio una buona idea è senza alcun dubbio quella di assumere probiotici o mangiare yogurt con fermenti lattici vivi, che possono rivelarsi molto utili per combattere la stitichezza.

Perché questi facciano effetto è bene prendere l'abitudine di consumarli almeno per alcuni giorni prima di partire e continuare a farlo per tutto il tempo del viaggio. Anche alcuni integratori, come quelli di fibre contenenti pectina e psillio, possono risultare ottimi alleati contro la stipsi.

Alzarsi spesso dal proprio posto durante il trasporto

Non muoversi abbastanza può provocare stitichezza e non è un caso che a soffrirne siano spesso le persone sedentarie.

Se questo problema colpisce principalmente durante i viaggi e gli spostamenti sui mezzi sono molto lunghi è utile cercare di alzarsi spesso durante il tragitto. Se si viaggia in aereo o treno si può camminare lungo i corridoi, mentre se ci sposta in auto si dovrebbero programmare pause frequenti per sgranchirsi le gambe per qualche minuto.

Oltre al momento del trasposto, è di fondamentale importanza camminare e rimanere attivi nel corso di tutto il viaggio.

Rimanere idratati e mangiare correttamente

Anche se spesso durante un viaggio, che sia di piacere o di lavoro, si è piuttosto indaffarati, non bisogna dimenticarsi di idratarsi a sufficienza e seguire un'alimentazione sana e corretta.

In particolare, anche per contrastare gli effetti del fuso orario, che può incidere sui processi digestivi, e di ritmi alimentari probabilmente diversi rispetto a quando si sta a casa, l'ideale sarebbe incorporare ogni giorno nella propria dieta cibi ricchi di fibre come frutta, verdura, fiocchi d'avena e legumi.