I rimedi naturali per il mal di gola

I rimedi naturali per il mal di gola
Ultima modifica 22.11.2021
INDICE
  1. Introduzione
  2. Da che cosa dipende
  3. I gargarismi con acqua salata
  4. Bere una quantità adeguata di acqua
  5. Sorseggiare un tè caldo
  6. Succhiare le apposite pasticche
  7. Prendere un cucchiaio di miele
  8. Usare un umidificatore o un purificatore

Introduzione

Il mal di gola è un disturbo fastidioso, ma quasi sempre non preoccupante, per questo, nella maggior parte dei casi non è necessario farsi visitare dal medico. Tuttavia, questo non significa che si debba sopportare stoicamente il dolore aspettando che passi. Fortunatamente, ci sono molte strategie che si possono attuare da soli per migliorare la situazione. Ecco alcuni rimedi naturali per il mal di gola

Da che cosa dipende

Il mal di gola può essere il sintomo di tante condizioni diverse, tra cui il comune raffreddore, le allergie stagionali, il reflusso acido o semplicemente l'aria secca. Indipendentemente da ciò, può essere doloroso e scomodo. Esistono, però, alcuni rimedi naturali per il mal di gola che possono mitigare il fastidio. Se la situazione non si risolve o se sono presenti altri disturbi è comunque fondamentale chiedere il parere del medico.

I gargarismi con acqua salata

I gargarismi con acqua salata sono ottimi rimedi naturali per il mal di gola, poiché aiutano sia a lenire l'infiammazione sia a eliminare i patogeni che potrebbero aver provocato il problema (virus e batteri) e il muco. Uno studio dello scorso anno pubblicato su Public Health ha confermato che i gargarismi di acqua salata contribuiscono a ridurre la carica virale nelle persone con infezioni delle vie respiratorie superiori, specie se effettuati entro 48 ore dall'insorgenza dei sintomi.

Come procedere: per fare i gargarismi con acqua salata, mescolare una tazza di acqua tiepida con mezzo cucchiaino di sale. Bere un sorso (senza ingoiare), quindi fare dei risciacqui con il composto per quattro o cinque secondi prima di sputarlo. Ripetere più volte. È possibile anche utilizzare il normale sale da cucina, perché la caratteristica importante della miscela è la salinità, che può eliminare i detriti e uccidere batteri e virus.  

Bere una quantità adeguata di acqua

In caso di mal di gola, è fondamentale bere acqua e mantenersi idratati: infatti, più acqua si beve e più si produrranno muco e saliva, che ricoprono la gola e le vie respiratorie, proteggendole. L'idratazione è estremamente importante: ci sono persone che hanno mal di gola perché bevono solo un bicchiere di acqua al giorno.

Sorseggiare un tè caldo

Secondo la Mayo Clinic, bere liquidi caldi come il tè può aiutare a lenire il mal di gola. Meglio optare per il tè senza caffeina, però, perché la caffeina può disidratare, peggiorando potenzialmente i sintomi. Questi tè sono buone opzioni perché vantano proprietà lenitive e antinfiammatorie: alla camomilla; alla menta piperita; ai chiodi di garofano; al lampone; alla radice di liquirizia. Un consiglio: aggiungere al tè una fetta di limone, perché questo frutto aiuta a sciogliere il muco ed è ricco di vitamina C, un'alleata del sistema immunitario.

Succhiare le apposite pasticche

Esistono molte pastiglie da banco che possono essere utilizzate per il mal di gola. Particolarmente efficaci quelle che contengono come ingrediente principale cepacol, mentolo o miele. In alcuni casi, anche le pasticche per la tosse sono efficaci nel lenire la gola infiammata. Attenzione, però, perché secondo il Journal of the American Board of Family Medicine, esiste un legame tra l'uso eccessivo di pasticche per la tosse al mentolo e il mal di gola cronico.

Prendere un cucchiaio di miele

Il miele è un rimedio casalingo efficace per il mal di gola perché agisce come antisettico, il che significa che arresta o rallenta la crescita dei germi. In effetti, secondo una revisione sistematica e una meta-analisi pubblicate su BMJ Evidence-Based Medicine, l'aggiunta di miele al proprio "arsenale medico" per i giorni di malattia può aiutare a migliorare i sintomi delle infezioni del tratto respiratorio superiore. L'ideale è prendere un cucchiaio di miele puro, così da non diluirlo e farlo aderire bene alla gola. Va bene comunque anche mescolarlo in una bevanda calda, come il tè. Si può aumentare il potere del miele combinandolo con le proprietà antinfiammatorie e antisettiche dello zenzero e dell'aglio. Uno studio del maggio 2019 pubblicato sul Journal of Advances in Medical and Pharmaceutical Sciences ha dimostrato che la combinazione di miele con estratto di aglio ed estratto di zenzero è servita come trattamento efficace per il mal di gola. Attenzione a non dare il miele ai bambini di età inferiore a un anno, poiché l'ingrediente è collegato a una malattia tossica chiamata botulismo nei bambini.

Usare un umidificatore o un purificatore

Sia i purificatori d'aria sia gli umidificatori sono ottimi rimedi naturali per il mal di gola, specialmente in ambienti molto secchi e durante i mesi invernali. Gli umidificatori sono utili perché inumidiscono l'aria che si respira, eliminando la secchezza che può irritare e infiammare la gola. Tuttavia, ci sono alcune cose da tenere a mente quando si utilizza un umidificatore: usare sempre un umidificatore a nebbia fredda; usarlo solo in brevi periodi in modo che non crei muffa nelle stanze; pulire e asciugare l'umidificatore ogni giorno; usare acqua distillata invece di quella del rubinetto.
I purificatori d'aria possono ridurre il numero di inquinanti presenti nell'aria, il che può aiutare a diminuire i sintomi causati dalle allergie. Per ottenere i migliori risultati, si può mettere il purificatore d'aria accanto al letto in modo che agisca mentre si dorme. Ricordarsi anche di pulire e sostituire regolarmente i filtri dell'aria secondo necessità nei sistemi di riscaldamento e raffreddamento. Inoltre, evitare filtri dell'aria che generano ozono e filtri dell'aria elettronici, perché emettono ozono, che è dannoso per l'uomo.