Quante ore si può stare seduti al giorno?

Quante ore si può stare seduti al giorno?
Ultima modifica 30.05.2024
INDICE
  1. Per quanto tempo si può stare seduti al giorno?
  2. Il nuovo studio
  3. Che cosa hanno scoperto i ricercatori?
  4. Come alternare il tempo da seduti e in piedi nelle 24 ore?
  5. Consigli per stare meno seduti

Per quanto tempo si può stare seduti al giorno?

Secondo un nuovo studio, condotto da un team di ricercatori australiani, pubblicato sulla rivista Diabetologia, la cosa migliore sarebbe non stare seduti per più di 6 ore al giorno.

Il corpo umano è progettato per muoversi, per questo l'ideale sarebbe trascorrere la maggior parte del proprio tempo in movimento, evitando di stare seduti, ma anche in piedi, troppo a lungo. Purtroppo, per motivi lavorativi e non solo, rispettare queste indicazioni non è quasi mai possibile.

Lo stile di vita occidentale è perlopiù sedentario e la maggior parte delle persone si muove troppo poco. 

Segui il canale WhatsApp di Mypersonaltrainer per rimanere aggiornato su tutte le novità.

Il nuovo studio

Stando alle raccomandazioni dei medici, sarebbe importante praticare almeno 150 minuti di attività fisica alla settimana e avere uno stile di vita il più possibile attivo, approfittando di ogni occasione offerta dalla vita quotidiana per muoversi un po'.

Ma quanto tempo si può stare seduti al massimo per tutelare la propria salute? È la domanda cui ha cercato di rispondere uno studio condotto da un gruppo di studiosi australiani, della Swinburne University of Technology e del Baker Heart and Diabetes Institute (entrambi situati a Melbourne), pubblicato sulla rivista Diabetologia.

Gli autori hanno analizzato oltre 2.300 persone, di età compresa fra i 40 e i 75 anni, di cui oltre 600 affette da diabete di tipo 2. Tutti i partecipanti sono stati sottoposti a una serie di controlli e sono stati invitati a rispondere a dei questionari sulle attività praticate nel corso della giornata e relative al proprio stile di vita.

L'obiettivo della ricerca era capire come sia meglio suddividere il tempo giornaliero fra sonno, attività fisica, posizione seduta e posizione in piedi per ottenere un controllo metabolico e glicemico ottimale.

Che cosa hanno scoperto i ricercatori?

Dall'analisi dei risultati è emerso che meno tempo si trascorre seduti e più tempo si dedica al sonno, all'attività fisica e alla posizione eretta e maggiori sono i benefici sulla salute, a maggior ragione nei soggetti che hanno il diabete di tipo 2.

Inoltre, si è visto che più si riescono a bilanciare i momenti trascorsi in posizione seduta con l'esecuzione di un'attività fisica e più il profilo cardiometabolico è in equilibrio. Insomma, per una salute migliore è importante non trascorrere troppe ore seduti. 

Come alternare il tempo da seduti e in piedi nelle 24 ore?

  • 8 ore e 20 minuti: tempo da dedicare al sonno
  • 5 ore e 10 minuti: tempo da trascorrere in piedi
  • 6 ore: tempo in cui stare seduti
  • 2 ore e 10 minuti: tempo da dedicare all'attività fisica leggera
  • 2 ore e 10 minuti: tempo da dedicare all'attività da moderata a intensa

Quella sopra descritta è la giornata ideale secondo i risultati dello studio australiano. Se il tempo da riservare al sonno è tutto sommato conciliabile con i ritmi di vita attuali, quello consigliato per le altre attività non è molto realistico. Come regolarsi dunque?

Secondo gli esperti, l'importante è tendere il più possibile verso questo modello, cercando comunque di ritagliare ogni giorno degli spazi per muoversi e praticare esercizio fisico. Se l'ammontare delle ore trascorse stando seduti rimane più basso rispetto quello del tempo trascorso in piedi, facendo attività fisica e dormendo, la salute cardiometabolica ne trae giovamento. 

Consigli per stare meno seduti

  • Se si svolge un lavoro sedentario o comunque si ha uno stile di vita sedentario, alzarsi ogni ora e sgranchirsi un po'. Bastano pochi minuti di pausa.
  • Quando si deve fare una telefonata, ci si deve confrontare con i colleghi, si deve chiedere un chiarimento al capo approfittarne per alzarsi e muoversi un po'.
  • Quando si usano i mezzi pubblici, scendere o salire a una fermata prima o dopo rispetto alla propria destinazione così da essere costretti a camminare un po'.
  • Mentre si guarda la tv, non stare tutto il tempo sul divano, ma provare a svolgere qualche esercizio a corpo libero, come squat, affondi, plank.
  • Se possibile, procurarsi una standing desk, ossia una scrivania che può essere alzata e abbassata, e alternare la posizione seduta e quella alzata più volte al dì.
  • Sostituire la classica sedia con una palla di stabilità o uno sgabello ergonomico, che permettono di avere una posizione meno statica e più corretta.