Quanta acqua si deve bere in inverno

Quanta acqua si deve bere in inverno
Ultima modifica 16.12.2022
INDICE
  1. Perché non si può bere meno in inverno
  2. Sintomi di disidratazione
  3. Benefici della corretta idratazione in inverno
  4. Trucchi per bere più acqua nei mesi freddi
  5. Alternative all’acqua per idratarsi

Bere acqua nelle giuste quantità è fondamentale per mantenere l'organismo idratato e in salute.

Anche se queste variano a seconda di età, sesso, alimentazione quotidiana, stile di vita, routine fitness, presenza di eventuali patologie e altri fattori, solitamente si consiglia di bere circa un litro e mezzo o due di acqua al giorno.

Mentre in estate, complice il caldo, il sudore e la voglia di rinfrescarsi, questo esercizio è molto più semplice, in inverno tale abitudine è più difficile da perseguire perché la percezione della sete spesso è inferiore.

La conseguenza è che nel corso dei mesi più freddi generalmente ci si idrata di meno. Il corpo però continua a eliminare liquidi per purificarsi da tossine e scorie e la necessità di introdurre acqua rimane invariata in tutte le stagioni.

Inoltre, idratarsi correttamente rinforza le difese immunitarie e contrasta la disidratazione in caso di febbre, raffreddore e mal di gola.

Perché non si può bere meno in inverno

Bere regolarmente anche nei mesi invernali è fondamentale perché la corretta idratazione aiuta l'organismo a funzionare nel modo migliore. Anche se rispetto al periodo estivo, quello caratterizzato da temperature più basse fa avvertire meno la sensazione di sete, il corpo non è sensibile al cambiamento, quindi non può essere idratato in misura minore. Il rischio altrimenti è di andare incontro a disidratazione.

Sintomi di disidratazione

Benefici della corretta idratazione in inverno

Assumere la quantità di liquidi indicata quindi, è importante anche quando fa freddo, nonostante la sensazione di sete cali drasticamente. A questo fenomeno sono soggetti soprattutto in bambini e anziani ed è quindi fondamentale fare attenzione a queste specifiche fasce d'età, stimolando le persone che vi appartengono a bere anche se non ne sentono la necessità.

Trucchi per bere più acqua nei mesi freddi

Come detto in inverno a causa soprattutto del minor caldo e della conseguente sudorazione ridotta, bere a sufficienza può diventare una vera e propria sfida.

Tuttavia, esistono alcuni stratagemmi che possono aiutare a mantenere questo impegno, come portare una borraccia d'acqua sempre in borsa, anche perché ogni volta che si passa da un ambiente freddo a uno riscaldato si perdono liquidi e ci si dovrebbe idratare, quindi avere sempre con se un po' di acqua per farlo è importante.

Strategico anche tenere una bottiglietta sulla scrivania mentre si studia o lavora. Scuole, università e uffici sono spesso luoghi doveil riscaldamento èpiuttosto forte e bere aiuta anche a combattere la secchezza alla gola che può sopraggiungere stando per lunghe ore in ambienti dall'aria secca a causa del caldo.

Anche avvalersi dei promemoria può rivelarsi utile. I vecchi post it sono un'opzione ma per chi predilige affidarsi alla tecnologia esistono molte app gratuite installabili in tutti i tipo di smartphone che attraverso allert sotto forma di notifica avvisano quando è arrivato il momento di bere.

Se proprio arrivare ai due litri giornalieri di acqua, o anche solo avvicinarsi a quel traguardo sembra un'impresa impossibile, è bene ricordare che esistono altri metodi per idratarsi in inverno, ugualmente validi.

Alternative all’acqua per idratarsi

Frutta e verdura sono alimenti naturalmente ricchi di acqua quindi implementarli alla propria alimentazione aiuta a raggiungere più agilmente un livello di idratazione buono.

Le verdure si possono consumare al naturale ma anche sotto forma di minestroni, zuppe e vellutate. In questo modo, oltre ad ingerire acqua, insieme ai preziosi nutrimenti di questi elementi, ci si può scaldare. Un beneficio extra da non sottovalutare nelle sere d'inverno.

Come alternativa ottimo anche il brodo vegetale o di pollo.

Per gustare in modo sfizioso la frutta invece, frullati e centrifugati sono l'idea vincente, soprattutto a colazione o a merenda. Indicato anche il tè verde, alleato della salute perché oltre a idratare ha riconosciute proprietà drenante e anti-age. Quello nero invece, infonde energia e aiuta la mente a mantenere lucidità, mentre quello rosso è ricco di antiossidanti.

Sempre la mattina, prima di colazione, si può optare per una tazza di acqua calda e limone, una miscela detox, alla quale aggiungere a piacimento lo zenzero, per aumentarne l'azione disintossicante.

Per concludere nel modo migliore la giornata, invece, non c'è niente di più indicato di una tisana, un infuso o una camomilla, che oltre a scaldare apportano liquidi e fanno bene all'organismo.

 

Qui come ammalarsi meno in inverno