Puntini Rossi sul Glande: Cosa Sono? Cause, Sintomi, Diagnosi, Terapia

Ultima modifica 17.09.2019
INDICE
  1. Generalità
  2. Cosa sono i Puntini Rossi sul Glande?
  3. Cause
  4. Sintomi e Complicazioni
  5. Diagnosi
  6. Terapia
  7. Prognosi

Generalità

I puntini rossi sul glande sono un segno cutaneo tipico di varie condizioni, patologiche e non.

https://www.my-personaltrainer.it/imgs/2018/10/13/puntini-rossi-sul-glande-2-orig.jpeg Shutterstock

I puntini rossi sul glande, infatti, possono essere sia il risultato di abitudini e comportamenti sbagliati (es: masturbazione troppo vigorosa), sia la conseguenza di infezioni (es: herpes genitale), infestazioni (es: scabbia) o reazioni allergiche.
La presenza dei puntini rossi sul glande è molto spesso associata ad altri sintomi, tra cui: prurito, dolore, vescicole, arrossamenti in altre parti dei corpo ecc.
In occasione della diagnosi dei puntini rossi sul glande (la cui individuazione è, di per sé, semplice e immediata), è fondamentale ricercare nei dettagli la causa di questo segno cutaneo, in quanto è su questa che verte la pianificazione della futura terapia.

Breve ripasso anatomico del Pene

Il pene è l'organo riproduttivo maschile.
Di forma cilindrica e ricoperto di pelle, esso è anatomicamente suddivisibile in 3 parti principali, che sono: la radice, l'asta (o corpo) e il glande.

https://www.my-personaltrainer.it/imgs/2018/05/08/anatomia-del-pene-orig.jpeg Shutterstock
  • Radice: situata tra pube e perineo, rappresenta il punto d'origine del pene.
  • Asta: è la parte centrale del pene nonché quella più considerevole; alla sua formazione partecipano i due corpi cavernosi e il corpo spongioso, tre strutture costituite da tessuto erettile e avvolte da tessuto connettivo.
    Internamente ai corpi cavernosi scorrono le arterie cavernose; all'interno del corpo spongioso, invece, transita l'uretra.
  • Glande: è la porzione più distale del pene; comprensiva del meato urinario per l'espulsione di urina e sperma, è fornito di un lembo di pelle scorrevole chiamato prepuzio.

Cosa sono i Puntini Rossi sul Glande?

I puntini rossi sul glande sono una manifestazione cutanea di svariate condizioni che hanno per oggetto il pene o il pene e altre zone del corpo umano.
A seconda di ciò che li provoca (ossia la causa), i puntini rossi sul glande possono essere un problema del tutto passeggero (quindi un'anomalia non particolarmente preoccupante) oppure il segnale di un disturbo di salute importante, serio, che impone il ricorso a un trattamento appropriato.

Caratteristiche dei Puntini Rossi sul Glande

I puntini rossi sul glande sono piccole chiazze cutanee, di colore rosso o tendente al rosa, che, a seconda della causa scatenante, possono apparire piane o rilevate (nel secondo caso possono essere bollicine, papule o piccoli noduli), ammassate o disperse, lucide od opache.
Come si può dedurre, quindi, la variabilità dei puntini rossi sul glande abbastanza ampia.

Cause

Il fenomeno dei puntini rossi sul glande riconosce svariate cause, tra cui:

Masturbazione Troppo Vigorosa

Gli atti di masturbazione troppo vigorosi sono tra le cause meno gravi di puntini rossi sul glande; quando sono dovuti alla masturbazioni, infatti, queste manifestazioni cutanee scompaiono spontaneamente in breve tempo (qualche ora/un giorno al massimo), a patto di non stressare ulteriormente il pene.

Qual è l'aspetto dei puntini rossi sul glande in tali circostanze? Sono semplici chiazze rosa-rosse non rilevate (quindi piane).

Uso Eccessivo di Detergenti Intimi

Alla pari della masturbazione troppo vigorosa, l'uso eccessivo di detergenti intimi è una causa di puntini rossi sul glande clinicamente non grave e dalle conseguenze facili a risolversi in assenza di ulteriori stress per il pene.

Qual è l'aspetto dei puntini rossi sul glande in queste circostanze? Inizialmente, si presentano come chiazze rosse non rilevate; successivamente, tendono a schiarirsi, per effetto del rinnovamento cellulare che interessa la cute del glande.

Scarsa Igiene Intima

La scarsa igiene intima è causa di puntini rossi sul glande soprattutto tra i giovani, in quanto questi individui sono più inclini a trascurare la pulizia del proprio corpo, e tra chi abita in zone particolarmente povere del Mondo, in quanto in tali zone le abitudini igienico-sanitarie sono scadenti.

Qual è l'aspetto dei puntini rossi sul glande in tali circostanze? Sono chiazze cutanee piane, più o meno ammassate.

Reazioni Allergiche o Irritazioni dovute a detergenti o ad altre sostanze

https://www.my-personaltrainer.it/imgs/2018/10/13/puntini-rossi-sul-glande-allergia-a-preservativi-orig.jpeg Shutterstock

Quando la causa dei puntini rossi sul glande è una reazione allergica o un'irritazione dovuta all'uso di un certo detergente intimo o al contatto con un certo materiale (es: lattice dei preservativi), i medici descrivono la circostanza in questione con l'espressione "dermatite da contatto".
La dermatite da contatto, infatti, è un'infiammazione della pelle, indotta dal contatto con sostanze che per il paziente fungono da irritanti o allergeni.

Qual è l'aspetto dei puntini rossi sul glande in tali circostanze? In genere, si presentano come un ammasso di piccole chiazze cutanee di colore rosso.

Balanite e Balanopostite

"Balanite" e "balanopostite" sono i due termini medici che indicano, rispettivamente, l'infiammazione del glande del pene e l'infiammazione contemporanea di glande e prepuzio del pene.
L'elenco delle cause di balanite e balanopostite è sovrapponibile e comprende: alcune infezioni batteriche, virali e fungine, particolari deficit del sistema immunitario, la già citata dermatite da contatto e le cosiddette infezioni sessualmente trasmissibili (N.B: alcune di queste infezioni saranno oggetto di trattazione nei punti successivi, in quanto potenziali responsabili di puntini rossi sul glande anche senza provocare balanite o balanopostite).

Qual è l'aspetto dei puntini rossi sul glande in tali circostanze? Quando la balanite e la balanopostite causano puntini rossi sul glande, questi tendono ad avere l'aspetto di piccole chiazze cutanee non rilevate.

Herpes Genitale

https://www.my-personaltrainer.it/imgs/2018/07/18/glande-arrossato-cause-orig.jpeg Shutterstock
Herpes genitale

Sostenuta dall'herpes simplex virus 1 o 2 (rispettivamente HSV1 e HSV2), l'herpes genitale è un'infezione sessualmente trasmissibile, che provoca puntini, chiazze più grandi e/o arrossamenti diffusi non solo sul pene (e sul glande), ma anche a livello di scroto, area pubica, gambe, natiche, mani e bocca.
Di norma, una persona sana contrae l'herpes genitale, quando ha un rapporto sessuale non protetto con una persona portatrice dell'infezione in questione (ecco perché rientra tra le infezioni sessualmente trasmissibili).

Qual è l'aspetto dei puntini rossi sul glande in tali circostanze? Se dovuti all'herpes genitale, i puntini rossi sul glande hanno l'aspetto di piccole bollicine, che potrebbero talvolta evolvere in vere e proprie vescicole.

Sifilide

La sifilide è l'infezione sessualmente trasmissibile dovuta al batterio Treponema pallidum.
In chi sviluppa la sifilide, i puntini rossi sul glande costituiscono uno dei sintomi d'esordio dell'infezione e possiedono un nome caratteristico: sifilomi.

Qual è l'aspetto dei puntini rossi sul glande in tali circostanze? Agli esordi dell'infezioni, si presentano come piccoli noduli di consistenza dura; nelle fasi successive, evolvono e divengono delle ulcere.

Scabbia

Esempio di malattia infettiva, la scabbia è l'infestazione della pelle dovuta all'acaro Sarcoptes scabiei hominis.
La scabbia è un'infezione altamente contagiosa, i cui sintomi e segni sono riscontrabili soprattutto sulle superfici flessorie e le pieghe della pelle, cioè su zone della pelle come per esempio: i gomiti, i polsi, le mani, i genitali o l'addome.

Qual è l'aspetto dei puntini rossi sul glande in tali circostanze? In caso di scabbia, i puntini rossi sul glande si presentano come chiazze cutanee rilevate, molto simili a piccole papule.

Candida

https://www.my-personaltrainer.it/imgs/2018/10/13/puntini-rossi-sul-glande-candinda-albicans-orig.jpeg Shutterstock

La candida è l'infezione sostenuta dal fungo Candida albicans.
La candida nell'uomo è responsabile di manifestazioni cutanee a livello del pene (glande in particolare) e, talvolta, anche a livello della bocca (dove può arrivare a interessare anche le mucose).
Perché un uomo sviluppi la candida, occorre che le difese utilizzate dall'organismo, per controllare la proliferazione di Candida albicans, vengano meno.

Qual è l'aspetto dei puntini rossi sul glande in tali circostanze? Se dovuti alla candida, i puntini rossi sul glande appaiono come fitte chiazze piane.

Mollusco Contagioso

Il mollusco contagioso è un'infezione della pelle e delle mucose, che riconosce in un virus della famiglia dei poxvirus (virus a DNA) la sua causa scatenante.
Il mollusco contagioso è estremamente contagioso, ma, fortunatamente, possiede un'evoluzione benigna.
Il mollusco contagioso è causa di sintomi non soltanto sul glande, ma anche sul pene più in generale e in altre parti del corpo.

Qual è l'aspetto dei puntini rossi sul glande in tali circostanze? In presenza di mollusco contagioso, i puntini rossi sul glande si presentano come piccole chiazze rilevate, molto simili a delle protuberanze.

Psoriasi Inversa

La psoriasi inversa è una particolare forma di psoriasi, che colpisce soprattutto le pieghe cutanee (es: ascelle, regione inguinale, ombelico, area perianale, area sottostante il seno nelle donne, area genitale, regione di glande e prepuzio negli uomini ecc.).

Qual è l'aspetto dei puntini rossi sul glande in tali circostanze? I puntini rossi sul glande associati alla psoriasi inversa sono chiazze cutanee lisce, di aspetto lucido.

Sintomi e Complicazioni

A seconda della causa scatenante, i puntini rossi sul glande possono essere manifestazioni isolate oppure presentarsi in associazione ad altri sintomi.
Tra i sintomi che possono accompagnare i puntini rossi sul glande, figurano:

  • Prurito al glande. I puntini rossi sul glande si associano a prurito, quando sono dovuti alla scabbia, al mollusco contagioso, all'herpes genitale, alla candida o alla psoriasi inversa;
  • Dolore al glande o più in generale al pene. I puntini rossi sul glande si presentano in associazione a una sensazione dolorosa localizzata o estesa a tutto l'organo genitale maschile, quando sono dovuti alla sifilide, alla balanite o alla balanopostite;
  • Vescicole sul glande. I puntini rossi sul glande si associano a vescicole nella medesima sede, quando è in corso un'infezione da herpes genitale.
    Queste vescicole non rimangono tali, ma evolvono fino a "scoppiare", rilasciando del liquido; talvolta, sono gli stessi puntini rossi sul glande a divenire vescicole;
  • Arrossamenti simili a quello presente sul glande in altre zone del corpo, limitrofe e non. I puntini rossi sul glande tendono ad associarsi a chiazze cutanee di colore simile in altre parti del corpo, in presenza di condizioni quali: sifilide, psoriasi inversa, herpes genitale e scabbia;
  • Febbre. Alla base dell'associazione tra febbre e puntini rossi sul glande c'è sempre un'infezione virale, batterica o fungina;
  • Pelle secca sul glande. I puntini rossi sul glande si associano a pelle secca nella medesima zona, in presenza di scabbia o dermatite atopica, oppure quando c'è stato un uso eccessivo di detergenti intimi.

Quando rivolgersi al medico?

Il fenomeno dei puntini rossi sul glande merita le attenzioni di un medico, quando sembrerebbe dovuto a un'infezione oppure a una condizione non infettiva che richiede cure appropriate.
Per rendersi conto di quando i puntini rossi sul glande rientrano in una delle due circostanze appena menzionate, il paziente deve valutare i sintomi associati (es: la copresenza di febbre indica uno stato infettivo; la presenza di puntini simili in altre parti del corpo potrebbe essere il segnale di un'infezione o di una malattia come la psoriasi inversa; ecc.).

Complicazioni

I puntini rossi sul glande possono associarsi a complicanze, qualora alla loro origine ci sia una condizione medica seria (es: sifilide) e il paziente interessato non abbia ricevuto (o non abbia messo in pratica) tutte le cure del caso.

Diagnosi

I puntini rossi sul glande sono una manifestazione di facile rilevamento; per la loro individuazione, infatti, è sufficiente l'osservazione del pene che ha luogo in occasione di un comune esame obiettivo dell'area genitale.

Qual è il passo successivo alla Diagnosi di Puntini Rossi sul Glande?

Alla constatazione della presenza di puntini rossi sul glande, devono seguire tutte quelle indagini diagnostici utili a stabilire la causa scatenante, in quanto è sulla base di quest'ultima che il medico curante decide e pianifica il trattamento da seguire.

Senza la diagnosi delle cause dei puntini rossi sul glande, è impossibile stilare un piano terapeutico efficace e adatto alla situazione.

Per individuare i fattori causali dei puntini rossi sul glande, sono fondamentali: l'anamnesi, le analisi del sangue e i test allergici.

Anamnesi

L'anamnesi è una raccolta di informazioni sui sintomi e sulle abitudini del paziente, che permette di stabilire se i puntini rossi sul glande dipendono da particolari comportamenti (es: masturbazione troppo violenta, scarsa igiene intima o uso eccessivo di detergenti), infezioni o altre cause ancora, per quali servono test più specifici (es: test allergici).

https://www.my-personaltrainer.it/imgs/2018/10/13/puntini-rossi-sul-glande-diagnosi-orig.jpeg Shutterstock

Analisi del Sangue

In un contesto di puntini rossi sul glande, le analisi del sangue servono a chiarire se è in corso un'infezione e, nel caso in cui lo sia, qual è tale infezione.

Test Allergici

Con l'esecuzione dei test allergici, il medico scopre se i puntini rossi sul glande sono dovuti o meno a una qualche allergia o intolleranza nei confronti di detergenti intimi o altri materiali (es: lattice dei preservativi).

Terapia

In presenza di puntini rossi sul glande, l'approccio terapeutico indicato dai medici varia in relazione alla causa scatenante, rilevata dopo le varie ricerche diagnostiche sopraccitate.
In medicina, un tale approccio terapeutico prende il nome di terapia causale.

La terapia causale è l'insieme di trattamenti mirati a intervenire sui fattori scatenanti e di rischio di un certo sintomo o una certa condizione, al fine di raggiungere la guarigione.

Esempi di Terapia Causale contro i Puntini Rossi sul Glande

  • Se i puntini rossi sul glande sono da imputarsi a una masturbazione troppo vigorosa, la terapia causale consisterà, semplicemente, nel lasciare a riposo il pene per qualche giorno ed evitare di ripetersi in certi comportamenti fuori misura;
  • Se i puntini rossi sul glande sono dovuti all'uso esagerato di detergenti intimi, il trattamento causale consisterà nel limitare l'impiego dei suddetti prodotti per l'igiene personale e attendere la "guarigione" spontanea dell'area cutanea interessata;
  • Se i puntini rossi sul glande sono sostenute dall'herpes genitale, il paziente dovrà seguire una terapia causale appositamente studiata per la gestione dell'infezione virale in corso; comprensiva di farmaci antivirali, la terapia in questione non consente la guarigione definitiva dall'herpes genitale, ma è comunque molto efficace nel limitarne le conseguenze;
  • Se i puntini rossi sul glande sono una conseguenza della sifilide, il paziente necessiterà di un immediato trattamento antibiotico, al fine di sconfiggere il batterio responsabile dell'infezione;
  • Se i puntini rossi sul glande sono il risultato della scabbia, la terapia causale prevederà: l'isolamento ospedaliero del paziente per almeno 24 ore da dopo che ha avuto inizio il trattamento, l'uso di farmaci acaricidi a uso topico e sistemico (per eliminare dal paziente gli acari responsabile dell'infezione), la disinfestazione dell'ambiente domestico in cui soggiorna abitualmente il malato e l'igienizzazione degli effetti personali (es: indumenti, lenzuola ecc.) appartenenti alla persone infetta;
  • Se i puntini rossi sul glande sono correlati alla candida, il paziente dovrà assumere un farmaco antifungino (a base di imidazolo o fluconazolo), alla fine di eliminare dall'organismo il fungo responsabile dell'infezione.

Prognosi

La prognosi in presenza di puntini rossi sul glande è strettamente dipendente dalla rilevanza clinica della causa scatenante. In termini pratici, questo vuol dire che:

  • Meno severa è la condizione responsabile dei puntini rossi sul glande e maggiori sono le probabilità di una guarigione ottimale e in tempi brevi,

mentre

  • Più grave è il fattore all'origine dei puntini rossi sul glande e minori sono le probabilità di una guarigione ottimale e/o in tempi ristretti.

Tra le cause di puntini rossi sul glande meno preoccupanti, rientrano la masturbazione troppo vigorosa e l'uso eccessivo di detergenti; tra i motivi di puntini rossi sul glande più allarmanti, invece, meritano una citazione le infezioni sessualmente trasmissibili.

Autore

Antonio Griguolo
Laureato in Scienze Biomolecolari e Cellulari, ha conseguito un Master specialistico in Giornalismo e Comunicazione istituzionale della scienza