Posizione del Fegato di A.Griguolo

Generalità

La posizione del fegato è: porzione alta, destra e centrale dell'addome, sotto il tratto destro di gabbia toracica compreso tra la VI e l'XI costola, appena più in basso della linea disegnata dal diaframma e poco più in alto di stomaco, complesso rene-surrene destro e colon trasverso.

https://www.my-personaltrainer.it/imgs/2018/08/06/posizione-del-fegato-orig.jpeg

La posizione del fegato è funzionale al ruolo che quest'organo ha durante il processo della digestione e in occasione della pulizia del sangue transitato per l'apparato digerente e per la milza.

Breve ripasso delle Regioni dell'Addome

Immaginando di disegnarvi una griglia quadrata 3x3 (come quella del tris, il popolare gioco), l'addome dell'essere umano è suddivisibile in 9 regioni. Procedendo (dal punto di vista dell'osservatore) da sinistra verso destro e dall'alto verso il basso, queste 9 regioni di suddivisione dell'addome sono:

  • L'ipocondrio destro, l'epigastrio e l'ipocondrio sinistro,  per la prima delle 3 file della griglia;
  • La regione lombare destra, la regione ombelicale e la regione lombare sinistra, per la seconda delle 3 file della griglia;
  • Infine, la fossa iliaca destra, l'ipogastrio e la fossa iliaca sinistra, per la terza delle 3 file della griglia.

Importante per non fare confusione

L'ipocondrio destro, la regione lombare destra e la fossa iliaca destra sono alla sinistra di chi osserva un addome, quindi risiedono alla destra di quest'ultimo.
Viceversa, l'ipocondrio sinistro, la regione lombare sinistra e la fossa iliaca sinistra sono alla destra di chi osserva un addome, pertanto sono situati alla sinistra di quest'ultimo.

Cos'è la Posizione del Fegato?

La posizione del fegato, ossia la sede in cui risiede il fegato nel corpo umano, è nella parte alta destra e centrale dell'addome, al di sotto del tratto destro di gabbia toracica compreso tra la VI e l'XI costola, appena più in basso del diaframma e poco al di sopra del cosiddetto antro dello stomaco, del rene destro, del surrene destro e del colon trasverso.

https://www.my-personaltrainer.it/imgs/2018/08/06/posizione-del-fegato-regioni-addominali-orig.jpeg

Considerando le regioni addominali, la posizione del fegato è tale per cui sono coinvolte:

  • L'ipocondrio destro, nella quasi totalità;
  • L'epigastrio, per circa metà;
  • L'ipocondrio sinistro, per una porzione piccolissima;
  • La regione lombare destra, anch'essa per una porzione piccolissima.

La posizione del fegato, quindi, vede quest'organo distribuirsi in ben 4 delle 9 regioni dell'addome: tutte e 3 quella della fila superiore e quella sinistra della fila centrale (si ricorda che è la sinistra per l'osservatore).

Lo sapevi che…

La posizione del fegato fa sì che quest'organo sia secondo soltanto all'intestino, per quanto riguarda il numero delle regioni addominali occupate.

Il Fegato: un breve ripasso anatomico e funzionale

In un articolo dedicato alla posizione del fegato, è doveroso ripassare sia l'anatomia che la funzione di questo organo molto importante per l'essere umano.

https://www.my-personaltrainer.it/imgs/2018/08/06/posizione-del-fegato-anatomia-del-fegato-orig.jpeg

Il fegato è un organo impari, dal peso di 1000-1500 grammi, costituito da cellule particolari, denominate epatociti.
Ghiandola sia con funzione esocrina che con funzione endocrina, il fegato è anatomicamente suddivisibile in quattro porzioni principali, i cui nomi sono: lobo destro (porzione più voluminosa, rappresentante la parte destra del fegato), lobo sinistro (la seconda porzione più voluminosa, costituente la parte sinistra del fegato), lobo quadrato (correlato al lobo sinistro, prende posto sulla superficie inferiore del fegato) e lobo caudato (anch'esso correlato al lobo sinistro, è una sporgenza della superficie posteriore del fegato).

Il fegato è un organo dotato di cellule molto particolari, che, in caso di lesione o rimozione di parte dell'organo, sono in grado di rigenerare la parte lesa o rimossa, riportando il tutto alla normalità.
Questa capacità rigenerativa del fegato è molto importante in occasione del trapianto di fegato, in quanto permette il trasferimento da donatore vivente e il passaggio di solo una porzione dell'organo.

Dal punto funzionale, il fegato ricopre una serie di compiti che sono tutti fondamentali per la vita dell'essere umano. Tra questi compiti, figurano:

La posizione dei vari lobi del fegato

  • Il lobo destro del fegato si ripartisce tra: ipocondrio destro, parte dell'epigastrio e regione lombare destra;
  • Il lobo sinistro del fegato occupa parte dell'epigastrio e dell'ipogastrio sinistro;
  • I lobi quadrato e causato risiedono nell'epigastrio.

Confini

La posizione del fegato comporta che quest'organo confini con:

  • Il diaframma, superiormente;
  • Una parte considerevole di pleura destra e un porzioni ridottissima di pleura sinistra, antero-lateralmente;
https://www.my-personaltrainer.it/imgs/2018/08/06/posizione-del-fegato-confini-e-rapporti-con-altri-organi-orig.jpeg
  • Il colon trasverso, l'antro dello stomaco, il rene destro e il surrene destro, inferiormente;
  • La colecisti (o cistifellea), il fondo dello stomaco, l'esofago, la vena cava inferiore, posteriormente.

Posizione del Fegato e Gabbia Toracica

La posizione del fegato è tale da garantire a quest'organo fondamentale per la vita la protezione della gabbia toracica. Il fegato, di fatti, è coperto dall'arcata costale destra che va dalla VI alla XI costola.

Il fegato è un organo fragile, che, se mancasse della protezione delle costole, risentirebbe anche di piccoli traumi a suo carico.

Fisiologia

La posizione del fegato è funzionale al ruolo che quest'organo ricopre durante la digestione e in occasione della purificazione del sangue dai prodotti di scarto.
Infatti:

  • Il fegato produce la bile e la accumula nella limitrofa cistifellea, sfruttando i cosiddetti dotti biliari, in attesa di un pasto (in particolare di lipidi) da digerire.
    Se la posizione del fegato fosse diversa da quella che è in realtà, l'accumulo nella cistifellea sarebbe molto più complesso e meno rapido (ci vorrebbero, per esempio, dotti biliari più lunghi).
    La vicinanza fegato-cistifellea è indispensabile a garantire costantemente bile pronta all'uso;
  • Il fegato riceve, attraverso la vena porta, il sangue venoso in uscita dalla milza e dall'apparato digerente, sangue venoso su cui deve effettuare un'opera di purificazione fondamentale per la sopravvivenza dell'organismo (in questo sangue, infatti, ci sono prodotti di scarto che possono avere, in caso di mancata eliminazione, un effetto fatale per gli altri organi del corpo umano); in seguito all'opera di purificazione, quindi, invia il sangue in questione alla vena epatica, la quale sfocia nella vena cava, ossia la vena di ritorno al cuore.
    In un tale contesto, la posizione del fegato è determinante, poiché assicura una circolazione sanguigna rapida ed funzionale a quelle che sono le esigenze dell'intero organismo.
    Se la posizione del fegato fosse un'altra, il ritorno al cuore di quel sangue transitato per milza e apparato digerente sarebbe più lento e non garantirebbe un'azione di purificazione altrettanto rapida.

Lo sapevi che…

L'alterazione del flusso sanguigno all'interno del fegato, dovuto per esempio a patologie come la cirrosi epatica o l'epatite alcolica, aumentano la pressione del sangue all'interno della vena porta, innescando una condizione nota come ipertensione portale.

Varianti

In alcuni individui, la posizione del fegato e di tutti gli altri organi addominali e toracici è speculare a quella canonica; tale condizione prende il nome di situs inversus totalis o situs viscerum inversus totalis.

Nelle persone con situs inversus totalis, la posizione del cuore è sul versante destro del torace (anziché a sinistra), la posizione della milza è sul versante destro intermedio dell'addome (anziché a sinistra), la posizione del colon ascendente è sul versante sinistro basso dell'addome (invece che a destra), la posizione del colon discendente è sul versante destro basso dell'addome (anziché a sinistra), la posizione del fegato è sul versante alto sinistro dell'addome (anziché a destra) ecc.

Significato Clinico

Sicuramente molti lettori avranno sentito parlare di "male al fegato"; tale espressione è in uso per indicare una sensazione dolorosa, dalle caratteristiche variabili, che è localizzabile esattamente nella posizione del fegato.

Antonio Griguolo

L'autore

Antonio Griguolo

Laureato in Scienze Biomolecolari e Cellulari, ha conseguito un Master specialistico in Giornalismo e Comunicazione istituzionale della scienza


Ultima modifica dell'articolo: 08/08/2018

APPROFONDIMENTI E CURIOSITÀ