Perché di notte ci si sveglia sempre alla stessa ora?

Perché di notte ci si sveglia sempre alla stessa ora?
Ultima modifica 30.10.2023
INDICE
  1. Perché ci si sveglia sempre alla stessa ora
  2. Cosa significa svegliarsi tra le 23 e l’1
  3. Cosa significa svegliarsi tra l’1 e le 3
  4. Cosa significa svegliarsi tra le 3 e le 5
  5. Cosa significa svegliarsi tra le 5 e le 7

Avere una buona qualità del sonno è fondamentale perché consente di essere riposati la mattina e, di conseguenza, di svolgere al meglio le normali azioni quotidiane. Il sonno, inoltre, serve al corpo per rigenerarsi e migliorare la propria salute sotto molti punti di vista.

Purtroppo sono sempre di più le persone che soffrono di insonnia o altri disturbi del sonno che non consentono loro di riposare nel miglior modo possibile.

C'è chi fatica ad addormentarsi e chi, ad esempio, si sveglia ripetutamente nel corso della notte.

Chi una volta preso sotto non riesce a dormire fino alla mattina, spesso si sveglia sempre alla stessa ora o a orari molto simili tra loro.

Anche se tutto ciò può sembrare casuale, esisterebbe una motivazione alla base di questo evento.

Segui il canale WhatsApp di Mypersonaltrainer per rimanere aggiornato su tutte le novità.

Perché ci si sveglia sempre alla stessa ora

In assenza di fattori esterni come rumori o luci fastidiose, a determinare i risvegli notturni può essere l'insonnia, ma anche emozioni negative come ansia, stress, risentimento verso qualcuno, amarezza, rabbia e tristezza.

In questi casi, anche se non è detto che i risvegli avvengano sempre alla stessa ora, per fare in modo che il sonno torni ad essere più sereno, è necessario fare luce sull'origine del proprio malessere e lavorare su quella.

Ma i risvegli notturni sempre agli stessi orari, secondo la medicina cinese potrebbero anche essere legati a problemi fisici.

Il sonno, infatti, non è uguale nel corso della notte ma si suddivide in cicli, chiamati anche ritmi circadiani. In ogni fascia oraria gli eventi prenderebbero significati differenti e anche i risvegli potrebbero nascondere problematiche precise.

Cosa significa svegliarsi tra le 23 e l’1

Secondo la medicina cinese, svegliarsi sempre tra le 23 e l'1 di notte potrebbe significare la presenza di fastidi alla cistifellea, responsabile dell'eliminazione dal corpo dei grassi. Questo suggerirebbe che sarebbe meglio diminuire nella propria alimentazione l'apporto di grassi, soprattutto la sera.

Cosa significa svegliarsi tra l’1 e le 3

Aprire gli occhi durante le ore di riposo sempre tra l'1 e le 3 di notte potrebbe indicare la presenza di disturbi al fegato. Per contrastare i risvegli in questa fascia oraria potrebbe quindi essere necessario modificare la propria alimentazione, riducendo l'assunzione di zucchero o caffè.

Ma all'origine dei risvegli tra l'1 e le 3 di notte possono anche esserci motivazioni psicologiche. In particolare, i responsabili sarebbero frustrazione e rabbia.

Cosa significa svegliarsi tra le 3 e le 5

Se il risveglio notturno arriva leggermente dopo, ovvero tra le 3 e le 5 del mattino, potrebbe trattarsi di difficoltà nella respirazione profonda, ma anche della difficoltà nel rilassarsi dovuta a tensioni giornaliere.

Cosa significa svegliarsi tra le 5 e le 7

Infine il risveglio che sopraggiunge quasi a ridosso del suono della sveglia, tra le 5 e le 7 del mattino, potrebbe essere la spia di problemi all'intestino crasso. In questo caso per contrastare il fenomeno il suggerimento primario è di aumentare l'idratazione quotidiana. A livello emotivo, a tenere svegli a quest'ora potrebbero invece essere sensi di colpa o infelicità.