Lubrificanti Intimi: Cosa Sono e Come Sceglierli di R.Borgacci

Cosa Sono

Cosa sono i lubrificanti intimi?

I lubrificanti intimi, in inglese "personal lubrificants" o più colloquialmente "lube", sono sostanze viscose concepite per ridurre gli attriti tra i corpi estranei e certi tegumenti, favorendo lo scorrimento degli elementi a contatto.

https://www.my-personaltrainer.it/imgs/2019/02/14/lubrificanti-intimi-orig.jpeg
(fonte: Shutterstock)

I personal lubrificants vengono utilizzati per vari scopi, ma quelli principali sono:

  • Ottimizzazione della penetrazione vaginale ed anale – talvolta necessaria per contrastare piccoli disagi come la secchezza vaginale, e per diminuire la frizione sull'ano, che oltre a non essere dotato di normale lubrificazione autonoma, ha una muscolatura piuttosto tonica
  • Aumento della scorrevolezza tra la mano e il pene, durante la masturbazione maschile.

Alcuni lube sono dotati di maggior duttilità; alcune funzioni secondarie dei lubrificanti intimi sono:

  • Lubrificazione nel massaggio tradizionale rilassante
  • Aromatizzazione ed edulcorazione, utile nel sesso orale
  • Ritardanti l'orgasmo maschile
  • Favorenti l'orgasmo femminile
  • Che dovrebbero promuovere la motilità degli spermatozoi – in opposizione all'effetto blandamente negativo di questi prodotti sulla fertilità della coppia.

Esistono molti tipi di lubrificanti intimi, che si possono classificare, per esempio, in base a:

  • Tipo di solubilità e base chimica – che dipendono soprattutto dall'utilizzo che se ne deve fare (vedi sotto)
  • Proprietà secondarie – che dipendono esclusivamente dagli altri ingredienti aggiunti
  • Utilizzo
  • Base naturale o organica
  • Speciali o specifici ecc.

Questa grande diversificazione nasce proprio per soddisfare le molte necessità dei consumatori. Infatti, le superfici di contatto possono essere di vario genere; ad esempio: pelle su pelle, pelle su mucosa, silicone su mucosa ecc. Alcuni materiali – per esempio dei sex toys o dei profilattici – non sono compatibili con certi lubrificanti intimi, così come certi prodotti non andrebbero utilizzati in acqua poiché tendono a disperdersi perdendo d'efficacia. Entriamo più nel dettaglio.

Lo Sapevi che…

I lubrificanti ed i gel per uso chirurgico o medico, apparentemente uguali ai personal lubrificants, non sono etichettati come veri e propri lube. Questo perché, pur avendo la stessa finalità, vengono impiegati in contesti totalmente diversi: inserimento di speculum, introduzione di un catetere ecc. La differenza principale tra lubrificanti intimi e quelli ad uso chirurgico o medico è che questi ultimi hanno maggior densità, devono essere sterili e, in genere, contengono contenenti un agente batteriostatico.

Lubrificanti intimi online

lubrificante intimo
(fonte: Photo Courtesy)

Questo gel lubrificante intimo a base acquosa è pensato per massaggi rilassanti e per i momenti più intimi. Grazie all'azione lenitiva dell'aloe vera, questo gel lubrificante intimo a base acquosa può essere utilizzato sulle parti intime per ridurne la secchezza durante i rapporti sessuali.

Ha una formula delicata, priva di profumo, si lava via facilmente, non macchia e non unge. Inoltre è compatibile con il lattice del profilattico, anche se non è un contraccettivo e non contiene spermicida.

La confezione contiene un flacone di "prodotto in formato da 200ml che viene spedito in un imballaggio anonimo per garantire la privacy del destinatario.

Acquista online

lubrificante intimo
(fonte: Photo Courtesy)

In alternativa, è disponibile un lubrificante a base d'acqua che offre una soluzione semplice e affidabile per le donne che lamentano un'insufficiente umidità naturale. Ma anche per chi desidera aumentare l'intensità delle sensazioni durante il rapporto sessuale.

Può essere infatti utilizzato anche per i massaggi, nonché come complemento per preservativi in ​​lattice e sex toys.

Particolarmente dolce sulla pelle (la tolleranza è dermatologicamente e clinicamente testata) e compatibile con tutti i preservativi, questo lubrificante non contiene ingredienti oleosi ed è insapore e inodore.

Acquista su Amazon

Tipi

Tipi di lubrificanti intimi

I lubrificanti intimi si possono classificare in diversi modi; di seguito proporremo una suddivisione pratica e di facile interpretazione, utile anche nella scelta del prodotto più adeguato alle proprie esigenze.

Suddivisione dei lubrificanti intimi in base alla composizione

Lubrificanti intimi a base d'acqua o acquosa o idrosolubili

I lubrificanti intimi a base d'acqua o acquosa o idrosolubili sono i personal lubrificants più utilizzati al mondo. I primi contenevano esclusivamente etere di cellulosa o soluzioni di glicerina; oggi, quelli a base d'acqua possono contenere vari eccipienti e additivi, ad esempio che migliorano l'uniformità, l'idratazione e la resistenza alla contaminazione microbica.

Lo Sapevi che…

I lubrificanti intimi a base di glicerina sono tuttavia controindicati in caso di candida vaginale.

La viscosità di questi prodotti può essere modificata regolando il contenuto d'acqua e la concentrazione di cellulosa o comunque dell'ingrediente idrofilo gelificante.

Poiché i lubrificanti intimi idrosolubili vengono assorbiti dalla pelle ed evaporano, la maggior parte tende a esaurirsi precocemente; è quindi sufficiente applicare saliva, acqua o altro gel per riattivarli. Quando il lubrificante si asciuga totalmente, tende a lasciare un piccolo residuo secco. Ciò potrebbe richiedere una pulizia superficiale con acqua.

Alcuni lubrificanti intimi a base d'acqua più recenti sono formulati con idratanti naturali per la pelle, come la carragenina, e non lasciano residui appiccicosi dopo l'evaporazione.

Lo Sapevi che…

La carragenina ha anche dimostrato di essere un potente inibitore dell'infezione da papillomavirus umano. Da alcuni studi preliminari, il "carraguard", un gel acquoso contenente carragenina sviluppato come microbicida, potrebbe inibire la trasmissione del virus dell'HIV. Gli scienziati stanno testando la possibilità di utilizzare i lubrificanti intimi o gel antiretrovirali per contribuire alla prevenzione della trasmissione dell'HIV.

In uno studio del 2011, il "Population Council" ha testato i lubrificanti intimi a base acquosa disponibili in commercio scoprendo che le cellule rettali umane possono rimanere danneggiate. Inoltre, i lubrificanti intimi contenenti polyquaternium-15 potrebbero aumentare attivamente la replicazione dell'HIV – osservato in vitro, nelle colture cellulari – incrementando invece il rischio di trasmissione dell'HIV.

Uno studio successivo ha convalidato i risultati del "Population Council" sull'iper-osmolalità di alcuni prodotti idrosolubili, che causerebbero danni ad alcune cellule, e sulla migliore biocompatibilità con prodotti a bassa osmolarità o a base di silicone; non ha invece confermato il ruolo del polyquaternium-15 nell'aumento della replicazione del virus HIV.

I lubrificanti intimi idrosolubili possono essere incompatibili con gli atti sessuali che si verificano in immersione – come in vasca da bagno, in piscina o in una vasca idromassaggio, in fiume, il lago e in mare – poiché vengono dissolti o dispersi velocemente nell'acqua circostante.

I lubrificanti intimi a base di cellulosa vengono raccomandati per l'uso nel sesso sicuro perché non indeboliscono i preservativi, come fanno invece i lubrificanti a base di olio o di glicerina. Essendo unicamente il preservativo a proteggere le persone dalle malattie sessualmente trasmissibili, e considerando che senza lubrificanti intimi è frequente che si verifichino lesioni alla mucosa rettale, i consumatori dovrebbero essere incoraggiati ad utilizzare i lubrificanti intimi a base acquosa.

Lubrificanti intimi a base oleosa

I lubrificanti intimi a base oleosa, ad esempio il petrolato, riducono l'elasticità dei profilattici aumentandone la probabilità di rottura e di sfilamento. Vengono generalmente utilizzati dalle persone che non hanno alcun bisogno di proteggersi con il preservativo, oppure da chi soffre di reazioni avverse ai principi attivi contenuti nei lubrificanti intimi idrosolubili.

Lubrificanti intimi a base di silicone

I lubrificanti intimi a base di silicone sono generalmente formulati con meno di quattro ingredienti e non contengono acqua. Offrono una sensazione diversa dai lubrificanti a base d'acqua; non vengono assorbiti dalla pelle o dalle mucose e di conseguenza durano più a lungo. Sono disponibili in numerose versioni, con qualità e prestazioni differenti. Non tutti i lubrificanti a base di silicone sono certificati per il contatto con il lattice, tuttavia non hanno dimostrato di aumentare il rischio di trasmissione dell'HIV durante il rapporto anale – contrariamente ad alcuni lubrificanti a base acquosa.

I lubrificanti a base di silicone vengono generalmente sconsigliati nell'uso con sex toys (dildo, vibratori e altri prodotti rivestiti in silicone) perché interagendo chimicamente possono scioglierne la superficie – rendendola appiccicosa – causandone la degradazione precoce. Questa interazione può creare difficoltà nella sanificazione degli oggetti e di conseguenza un terreno fertile per i batteri. Nella maggior parte dei casi è specificato sull'etichetta del prodotto. I lubrificanti intimi a base di silicone vengono anche utilizzati nella produzione dei preservativi pre-lubrificati, grazie alla notevole compatibilità con il lattice.

Suddivisione dei lubrificanti intimi in base all'utilizzo

Lubrificanti intimi vaginali

I lubrificanti vaginali sono usati per ridurre la secchezza vaginale e diminuire il dolore che ne consegue. Durante gli interventi di fertilità, l'uso di un lubrificante facilita la raccolta dei campioni di sperma mediante la masturbazione. I lubrificanti intimi più comunemente usati a tal scopo includono: comunissima saliva, oli – ad esempio quello per bambini, d'oliva oliva, di canola o minerale – o prodotti specifici commerciali.

La saliva umana e l'olio d'oliva sono dannosi per la funzionalità dello sperma – efficacia degli spermatozoi. Alcuni lubrificanti commerciali, sebbene etichettati come non spermicidi, si sono rivelati capaci di compromettere la funzione dello sperma.

Lo Sapevi che…

Esistono gel spermicidi, ovvero concepiti per annientare la funzionalità dello sperma - anticoncezionali.

La motilità e la vitalità degli spermatozoi sono risultate interrotte poco dopo il contatto diretto tra sperma e questi lubrificanti o la saliva. La funzione dello sperma potrebbe essere compromessa in seguito al contatto con il lubrificante, a causa degli ingredienti specifici o a causa delle proprietà chimiche del lubrificante, come l'osmolarità elevata o il pH basso. Tali lubrificanti sono quindi considerati non sicuri per l'uso durante le procedure di fertilità, come ad esempio la raccolta dello sperma, o il concepimento mediante riproduzione naturale o assistita.

Secondo il comitato dell'American Society for Reproductive Medicine, i lubrificanti intimi vaginali come olio minerale, olio di canola e quelli a base di idrossietilcellulosa sono invece raccomandati per mantenere l'integrità dello sperma.

Lubrificanti intimi specifici anali

Molti lubrificanti sono considerati sicuri per il sesso anale, ma esistono anche prodotti specificamente progettati per migliorare il piacere del sesso anale. Talvolta, questi hanno semplicemente una texture superiore e risultano meno liquidi. Il maggior spessore aiuta il lubrificante a rimanere attivo. Alcuni lubrificanti anali contengono agenti intorpidenti per alleviare il disagio durante il sesso anale, anche se generalmente questa pratica è sconsigliabile, poiché la mancanza di sensibilità rende più probabile un danno accidentale. Inoltre, l'agente anestetico comunemente utilizzato, la benzocaina, può causare una reazione avversa nei soggetti con allergia al PABA (acido 4-amminobenzoico o para-amminobenzoico). Alcuni lubrificanti sono convenientemente imballati per facilitare l'applicazione, ad esempio con un dosatore. Molti di questi prodotti sono stati ritirati dal mercato perché non mostravano i requisiti necessari al riconoscimento da parte della FDA (Food and Drug Administration). Attenzione! I prodotti contenenti benzocaina possono intorpidire tutte le parti del corpo con cui vengono in contatto.

Lubrificanti intimi organici o naturali

Negli Stati Uniti, il primo lubrificante organico certificato ed etichettato come organico dall'USDA (United States Department of Agriculture) è stato il "Nude Personal Lubricant", creato nel 2004 da "Applied Organics". Tuttavia, la FDA statunitense ha riconosciuto questo lubrificante come dispositivo medico piuttosto che come cosmetico. A causa delle rigide linee guida per i dispositivi medici, in seguito venne abolita l'applicazione del sigillo USDA. Molti di questi tipi di lubrificanti vengono commercializzati anche come "naturali" e non contengono parabeni, glicerina, DEA o ingredienti di origine animale – rispettando anche i requisiti vegani. Alcuni contengono prodotti botanici come l'aloe vera o estratti vegetali.

ANSI e NSF hanno collaborato assieme ai certificatori biologici per stabilire un insieme di linee guida di conformità per i lubrificanti organici ed altri prodotti per la cura personale. Gli standard organici NSF / ANSI 305 per la cura del corpo sono modellati sugli standard biologici USDA per gli alimenti. Il loro processo di certificazione richiede trasparenza negli ingredienti utilizzati e nei processi di trasformazione.

Nel dicembre 2011, "Aloe Cadabra", prodotto da "Seven Oaks Farms" a Ventura, in America, è diventato il primo lubrificante intimo certificato ai nuovi standard.

Il lubrificante organico "FlowMotion", prodotto da "Alaron Products" a Nelson, in Nuova Zelanda, è stato certificato al 99% organico e introdotto sul mercato a giugno 2014. FlowMotion è uno dei due lubrificanti organici certificati "BioGro NZ" nel paese. In Nuova Zelanda, BioGro NZ è il principale certificatore di prodotti organici e risulta accreditato a livello internazionale.

La carragenina, un polisaccaride solfatato estratto dalle alghe rosse, nonché ingrediente di base per alcuni lubrificanti naturali, in vitro ha dimostrato di prevenire l'HPV, combattere i virus dell'herpes simplex e alcuni ceppi di HIV. "Divine 9", realizzato con un particolare tipo di carragenina da "CarraShield" a Orlando, in America, è un lubrificante intimo a base idrosolubile. È l'unico lubrificante intimo con carragenina ad essere approvato dalla FDA come dispositivo medico di classe II.

Lubrificanti intimi speciali

Lubrificanti intimi riscaldanti e rinfrescanti

I lubrificanti intimi riscaldanti contengono ingredienti specifici che provocano la tipica sensazione di calore; questa è determinata da un effetto vasodilatante oppure da molecole come la capsaicina del peperoncino. I lubrificanti rinfrescanti invece, possono contenere ingredienti come la menta piperita. Quelli riscaldanti dovrebbero anche favorire la vascolarizzazione del clitoride e quindi favorire l'orgasmo, mentre quelli rinfrescanti dovrebbero avere un blando effetto ritardante per l'uomo. Alcuni lubrificanti intimi sono una combinazione di ingredienti riscaldanti e rinfrescanti.

Lubrificanti intimi aromatizzati

I lubrificanti aromatizzati contengono aromi, ad esempio della frutta, per migliorare la gradevolezza durante il sesso orale. I lubrificanti "commestibili" invece, spesso aromatizzati, sono privi di ingredienti nocivi.

Altri lubrificanti intimi

Altri prodotti che sono stati usati come lubrificanti intimi includono il grasso alimentare, soprattutto vegetale, durevole e poco costoso, ma dannoso per il lattice.

Curiosità

In una scena controversa del film "Last Tango in Paris", il personaggio Paul, interpretato da Marlon Brando, usa il burro durante il sesso anale con Jeanne, interpretata da Maria Schneider.

Uso

Uso dei lubrificanti intimi nell'attività sessuale

il lubrificante intimo può essere usato per aumentare il piacere e ridurre il dolore durante i rapporti sessuali o altre attività, e può essere usato per lubrificare pene, vagina, ano, fleshlight, dildo o altri sex toys prima o durante l'attività.

Il lubrificante intimo può essere applicato su qualsiasi parte del corpo, all'interno e / o all'esterno del preservativo, sulle mani e sulle dita.

I lubrificanti intimi sono particolarmente utili per il rapporto quando un partner accusa secchezza o contrazione eccessiva della vagina o dell'ano. Il sesso anale richiede generalmente un'applicazione più generosa di lubrificante poiché l'ano non ha una lubrificazione naturale sufficiente per la maggior parte dell'attività sessuale.

Uso dei lubrificanti intimi nella masturbazione

La maggior parte dei maschi e delle femmine produce quantità variabili di liquidi lubrificanti fisiologici, ma talvolta è richiesta una lubrificazione extra. In Giappone molti uomini usano il lubrificante creato appositamente per la vagina artificiale, come il "Tenga Egg". Esistono lubrificanti specifici che possono essere utilizzati nella masturbazione maschile, ma non sono adatti per l'uso vaginale o anale o per l'uso con i preservativi. Un lubrificante intimo sicuro per i rapporti sessuali è tale anche per la masturbazione.

Come alternativa ai lubrificanti creati appositamente per il rapporto sessuale, viene spesso usata la crema per le mani. Vengono anche dette creme per masturbazione certi lubrificanti specifici per la masturbazione maschile.

Uso dei lubrificanti intimi contro la disfunzione erettile

I lubrificanti intimi possono aiutare a combattere la disfunzione erettile negli uomini anziani.

Rischi

Rischi all'uso di lubrificanti intimi

La FDA classifica i lubrificanti intimi come dispositivi medici da testare su animali come conigli e porcellini d'India. L'uso rettale di lubrificanti è visto dall'agenzia come un'applicazione off-label. Nel 2012 è stato riferito che chi usa costantemente lubrificanti intimi nei rapporti anali ha una maggior prevalenza di infezioni sessualmente trasmissibili – come la clamidia – rispetto ai discontinui. Alcuni lubrificanti intimi riscaldanti hanno dimostrato di avere un'osmolarità oltre 30 volte i fluidi fisiologici. La trasmissione dell'herpes può aumentare oltre nove volte rispetto agli animali non somministrati con alcuni lubrificanti intimi. Nel 2007 è stato dimostrato che alcuni lubrificanti possono causare un danno significativo al tessuto rettale: all'analisi biopsia si è osservata una perdita significativa di cellule dopo 60 - 90 minuti dall'applicazione del lubrificante. Alcuni lubrificanti intimi contenenti clorexidina, un agente antibatterico, hanno dimostrato di uccidere tre specie di Lactobacillus e di sbilanciare la flora naturale della vagina, che potrebbe portare a infezioni come la vaginosi batterica. I lubrificanti con osmolalità più vicine a quella del corpo, come i lubrificanti a base di agar, non danneggiano i campioni di tessuto né aumentano i tassi di infezione da HIV.

Certi accusano dermatosi e dermatiti, dopo l'uso di alcuni lubrificanti – verosimilmente quelli che tendono a danneggiare le cellule della mucosa. Il nonoxynol-9, uno spermicida contenuto in alcuni lubrificanti intimi, può distruggere le cellule vaginali e del retto, aumentando il tasso di trasmissione di STI e infezione da HPV. I preservativi lubrificati con spermicidi non contengono abbastanza spermicida per determinare un'efficacia contraccettiva, ma si ritiene che l'applicazione a sé stante di spermicidi riduca significativamente i tassi di gravidanza.

Riccardo Borgacci

L'autore

Riccardo Borgacci

Laureato in Scienze motorie e in Dietistica, esercita in libera professione attività di tipo ambulatoriale come dietista e personal trainer


ARTICOLI CORRELATI

Ragadi anali Rimedi per il Prurito Anale Emorroidi Sanguinanti Emorroidi Esterne – Sintomi e Cura Ano Ascesso Perianale Dolore Anale Farmaci per curare il Prurito Anale Fistola Perianale Fistole Anali Prurito anale Rimedi per il Bruciore Anale Rimedi per le Ragadi Anali Bruciore anale - Sintomi e cause di Bruciore anale Farmaci per la cura delle Ragadi Anali Gonfiore in sede anale - Sintomi e cause di Gonfiore in sede anale Sintomi Ragadi anali Dolore anale - Sintomi e cause di Dolore anale Prurito anale: Cause e Sintomi Ragadi anali - Erboristeria Ragadi anali: Cause e Sintomi Sangue dall'Ano - Cause e Sintomi Senso di pesantezza all’ano - Sintomi e cause di Senso di pesantezza all’ano Sintomi Ascesso perianale Sintomi Fistola Anale Sintomi Tumore dell'ano Ano su Wikipedia italiano Anus su Wikipedia inglese Perdite vaginali Vaginismo Infezioni Vaginali Vaginite Vaginosi batterica Igiene intima pH vaginale Tampone vaginale Lavande vaginali Ecografia transvaginale Flora vaginale Farmaci per la cura del Prurito Vaginale Secchezza vaginale Vaginite atrofica Farmaci per la cura della Secchezza Vaginale Farmaci per la cura della Vaginosi Batterica Lattobacilli di Doderlein Cisti di Bartolini Vaginoplastica Visita Ginecologica: Cos’è? Quando e Come si Esegue? A Cosa Serve? Prima Visita Ginecologica: In Cosa Consiste? A Cosa Serve? Ghiandole di Skene: Cosa Sono? Funzioni e Disturbi Ginecologo: Chi è? Di Cosa si Occupa? Quali Patologie Diagnostica e Cura? Apparato Genitale Femminile Bruciore Vaginale vagina su Wikipedia italiano Vagina su Wikipedia inglese pene su Wikipedia italiano Penis su Wikipedia inglese
Ultima modifica dell'articolo: 15/04/2019

APPROFONDIMENTI E CURIOSITÀ