Dolore alla mascella appena svegli: cosa può provocarlo?

Dolore alla mascella appena svegli: cosa può provocarlo?
Ultima modifica 26.04.2022
INDICE
  1. Si soffre di bruxismo
  2. Si dorme in una posizione sbagliata
  3. Routine di allenamento non idonea
  4. Si soffre di apnea notturna
  5. Mangiare o bere qualcosa di dannoso
  6. Disturbo dell'articolazione temporo-mandibolare

Svegliarsi avvertendo occasionalmente dolore alla mascella può non significare nulla di grave ma semplicemente che durante il sonno si è assunta una posizione errata. Tuttavia se il male assume carattere cronico potrebbe essere la spia di qualcosa di più serio da indagare con l'aiuto di un medico.

I motivi che possono generare questo malessere, infatti, sono diversi. Questi i più ricorrenti e come affrontarli.

Si soffre di bruxismo

Il bruxismo è quel fenomeno che porta a digrignare o stringere i denti durante il giorno o la notte e rappresenta uno degli eventi più probabilmente responsabili dell'insorgenza del dolore alla mascella al risveglio.

Questa abitudine la maggior parte delle volte è totalmente inconscia e spesso ci si rende conto di averla al sopraggiungere di tale dolore o di altri problemi come denti consumati, scheggiati o dalla maggiore sensibilità a caldo e freddo, smalto usurato, dolore alle orecchie o al viso, mal di testa sordo che inizia alle tempie o smerlatura ai lati della lingua.

Se la causa del dolore alla mascella mattutino è questo, per lenirlo è fondamentale cercare di risolvere il problema del bruxismo, utilizzando un paradenti e intervenendo sulla causa della sua insorgenza, molto spesso legata a stress o stati ansiosi, facendosi aiutare da un dentista.

Si dorme in una posizione sbagliata

Una cattiva postura durante il sonno può portare a squilibri nei muscoli che supportano la testa e il collo, che svolgendo un ruolo fondamentale nella funzionalità della mascella con il passare del tempo possono renderla dolorante.

Anche se non esiste una posizione universalmente perfetta per dormire, il primo strumento per prevenire il dolore alla mascella è munirsi di un cuscino idoneo, che sorregga ma allo stesso tempo accompagni il capo.

Routine di allenamento non idonea

Nonostante spesso si tenda a pensare che i muscoli doloranti dopo lo sport non siano quelli della mascella, la routine di allenamento quotidiana potrebbe essere la ragione per cui ci si sveglia con questa parte della testa dolorante.

In particolare, a stressarla possono essere il sollevamento pesi e gli esercizi ad alto impatto come la corsa e il motivo è che compiendoli alcune persone a causa dello sforzo stringono i denti, una cattiva abitudine che a sua volta porta a dolore alla mascella.

Inoltre, un allenamento troppo pesante può generare una postura sbagliata, a sua volta responsabile del male.

Se ci si accorge di stringere i denti durante l'esercizio fisico può essere utile dotarsi di un paradenti specifico per lo sport o per contrastare il bruxismo.

Si soffre di apnea notturna

Il dolore alla mascella mattutino potrebbe anche essere conseguenza dell'apnea notturna, un disturbo del sonno caratterizzato da respirazione anormale durante il riposo.

Secondo diversi studi, infatti, molte persone che soffrono di apnea notturna si lamentano anche di dolore cronico alla mascella e il motivo sarebbe che il cervello lotta durante il sonno per mantenere aperte le vie aeree, costringendo i muscoli della mascella ad assumere una posizione che non ostruisca in alcun modo la respirazione.

Oltre al dolore localizzato, altri sintomi di apnea notturna sono russare forte, risveglio con la bocca secca, mal di testa mattutino, insonnia, ipersonnia, difficoltà a prestare attenzione da svegli e irritabilità.

Per coloro che hanno a che fare con questo disturbo del sonno esistono soluzioni che possono aiutare a respirare durante la notte, tra le quali l'uso di un apparecchio dentale che mantenga la mascella inferiore in avanti e le vie aeree aperte.

Mangiare o bere qualcosa di dannoso

Alcuni cibi e bevande possono causare stress generale all'organismo e contribuire al dolore alla mascella, specialmente se consumati poco prima di dormire.

Ad esempio gli alimenti che contengono stimolanti, come la caffeina, possono risvegliare il cervello e amplificare lo stress, che a sua volta aumenta il digrignamento o la contrazione notturna responsabili del dolore alla mascella.

Anche l'alcol e alcuni anti depressivi possono causare problemi ai muscoli della mascella, soprattutto se il dolore è indotto dall'apnea notturna perché l'alcol rilassa i muscoli nella parte posteriore della gola e questo può interrompere la respirazione.

Se la causa del dolore è questa, la soluzione è evitare di assumere questi cibi e bevande diverse ore prima di dormire.

Disturbo dell'articolazione temporo-mandibolare

Il dolore alla mascella mattutino è spesso un segno rivelatore di un disturbo dell'articolazione temporo-mandibolare, un termine ampio che si riferisce a una moltitudine di circostanze, spesso rivelate da dolore cronico alla testa, al collo e alla mascella, ma anche da congestione alle orecchie e/o ai seni nasali e vertigini.

Molte volte questo disturbo è associato a una cattiva posizione della mascella e può essere aggravato dallo stress.

Se si ritiene che il dolore alla mascella sia correlato a un disturbo dell'articolazione temporo-mandibolare consultare uno specialista che possa stabilire il trattamento più idoneo, che varia dall'uso di un semplice paradenti, alla gestione dello stress, fino a una terapia più incisiva con supporti per il posizionamento della mascella o soluzioni farmaceutiche.