Dolore al Fianco (Destro o Sinistro): Cause e Rimedi per Alleviarlo

Dolore al Fianco (Destro o Sinistro): Cause e Rimedi per Alleviarlo
Ultima modifica 07.03.2022
INDICE
  1. Generalità
  2. Cos'è
  3. Cause
  4. Sintomi
  5. Quando Rivolgersi al Medico
  6. Cure e Rimedi

Generalità

https://www.my-personaltrainer.it/imgs/2022/03/07/dolore-al-fianco-orig.jpeg Shutterstock

Il dolore al fianco, a destra o a sinistra, è un sintomo molto comune, che può colpire chiunque.

Nella maggior parte dei casi, è dovuto a condizioni clinicamente non allarmanti, come lievi traumi al costato, l'affaticamento dei muscoli addominali o un eccesso di aria nella pancia (meteorismo e aerofagia).

Più raramente, è espressione di disturbi di salute decisamente più seri, come per esempio appendicite, ulcera duodenale, colica biliare, pancreatite, epatopatie, tumore del pancreas o del colon-retto, rottura della milza, morbo di Crohn, colite ulcerosa, occlusione intestinale ecc.

Caratteristiche del dolore che aiutano a capirne la gravità (così da rivolgersi tempestivamente a un medico) sono almeno tre:

La terapia dipende dalla causa: nei casi più banali, come un affaticamento muscolare può bastare il riposo; nelle situazioni più complesse, occorre un piano terapeutico più articolato, basato a seconda delle circostanze su una terapia comportamentale, farmaci, chirurgia e/o altre terapie mediche.

Cos'è

Dolore al Fianco: Cosa si intende?

Quando si parla di dolore al fianco il riferimento è a una sensazione dolorosa percepita su un lato del tronco, a destra oppure a sinistra, in un punto compreso tra le ultime costole e la cresta iliaca.

Il dolore a un fianco è un sintomo comune: chiunque, sicuramente, lo sperimenta almeno una volta nella vita.

Generalmente, non rappresenta nulla di allarmante; tuttavia, come si vedrà meglio più avanti, occorre precisare che talvolta questo sintomo può scaturire da condizioni clinicamente importanti, che meritano un consulto medico tempestivo e una cura appropriata.

Dolore al Fianco: dove può far male?

Per fianco si intende la porzione laterale di tronco compresa tra le ultime coste e la cresta iliaca.

Il dolore al fianco potrebbe localizzare nella parte più alta di quest'area (dolore al fianco alto), nella parte più bassa (dolore al fianco basso) o in posizione leggermente posteriore (dolore al fianco posteriore).

Ovviamente, poi, questo sintomo può essere riferito a sinistra (dolore al fianco sinistro) o a destra (dolore al fianco destro).

Cause

Un dolore al fianco può essere riferito a destra o a sinistra.

Talvolta, il fatto che localizzi a destra o a sinistra rispecchia la sofferenza di uno specifico organo interno presente in quella parte del corpo (es: la cistifellea è a destra, pertanto un'affezione di quest'organo si manifesta con dolore a destra); altre volte, invece, dipende da una causa che potrebbe interessare il lato destro quanto il lato sinistro (es: le coste sono sia a destra che a sinistra, di conseguenza una loro frattura può avvenire sia su un lato che sull'altro).

In questo capitolo, l'articolo analizzerà velocemente le cause di dolore al fianco destro, le cause di dolore al fianco sinistro e, infine, le cause in comune tra il dolore a sinistra e il dolore a destra.

Dolore al Fianco Destro: le Cause

https://www.my-personaltrainer.it/imgs/2022/02/17/dolore-al-fianco-destro-basso-orig.jpeg Shutterstock

Condizioni che potrebbero manifestarsi con un dolore al fianco destro sono:

Per approfondire: Dolore Fianco Destro: Cause e Come Alleviarlo

Dolore al Fianco Sinistro: le Cause

Condizioni che potrebbero manifestarsi con un dolore al fianco sinistro sono:

  • Rottura della milza: di solito è la conseguenza di un violento trauma al fianco alto (es: incidente stradale).
    Il dolore è acuto e si accompagna ad altri sintomi, quali indolenzimento locale, pallore, vertigini, tachicardia, stordimento, confusione.
    Quando l'organo è fortemente compromesso, serve un intervento medico immediato.
  • Milza ingrossata (o splenomegalia): è una possibile complicanza di infezioni, epatopatie, forme di anemia emolitica, neoplasie del sangue o malattie metaboliche come sarcoidosi o amiloidosi.
    Il dolore è sordo e si accompagna a un senso di pienezza anche senza mangiare, vomito, nausea, tendenza al sanguinamento e suscettibilità alle infezioni.
  • Diverticolite: è l'infiammazione dei diverticoli, piccole estroflessioni intestinali che localizzano soprattutto lungo il colon discendente e il colon retto.
    Il dolore è di tipo cronico e si aggiunge a sintomi quali diarrea, crampi addominali, nausea, gonfiore addominale.
  • Pancreatite: è l'infiammazione del pancreas.
    Tra le diverse cause, si segnalano in particolare alcolismo, calcoli biliari, ipertrigliceridemia, ipercalcemia e iperparatiroidismo.
    Il dolore compare in modo improvviso e violento, e tende a irradiarsi dal fianco alla schiena.
    Altri sintomi abbastanza comuni sono: nausea, vomito, febbre, polso accelerato, ansietà.
  • Tumore al pancreas: è una delle più gravi neoplasie maligne che possono colpire l'essere umano.
    Il dolore al fianco sinistro è intenso, fastidioso, spesso anche continuo e si combina ad altre manifestazioni fortemente sospette, quali ittero, perdita di appetito, magrezza patologica, feci chiare, cattiva digestione.
  • Tumore al colon-retto: è una delle più frequenti neoplasie dell'apparato gastrointestinale e uno dei tumori più comuni in assoluto.
    Il tumore del colon-retto si presenta con dolore persistente localizzato tra centro dell'addome e fianco sinistro, alterazioni dell'alvo (diarrea alternata a stipsi), malessere generale, perdita di appetito, sangue nelle feci, senso di pienezza addominale, nausea, vomito.
Per approfondire: Dolore Fianco Sinistro: Cause e Come Allievarlo

Dolore al Fianco Destro o Sinistro: le Cause

Le cause in comune tra il dolore al fianco destro e quello al fianco sinistro sono infortuni, affezioni, sofferenze, di organi e tessuti presenti tanto a destra quanto a sinistra del tronco.

Riguarderanno quindi coste, muscoli (intercostali e addominali), nervi periferici, reni, apparato gastrointestinale nel suo insieme, ovaie e tube di Falloppio (nella donna).

Traumi

Traumi violenti, contusioni e colpi al costato, ma alle volte anche semplice colpi di tosse, possono causare la frattura o l'incrinatura delle coste.
Il dolore al fianco che ne consegue è acuto e tende a peggiorare con la respirazione profonda e in occasione di starnuti.

I traumi sono cause comuni di dolore al fianco.

Cause muscolari

Un esercizio fisico molto intenso, specifico per la muscolatura addominale, può sovraccaricare questi muscoli; il risultato è un dolore diffuso, che interessa addome e fianchi, e che compare tipicamente a distanza di alcune ore dalla cessazione dell'attività.
Sebbene sia molto raro, sforzi eccessivi e violenti a carico del comparto addominale possono causare anche la lesione delle fibre muscolari.

L'affaticamento muscolare è una causa comune di dolore al fianco.

Cause gastrointestinali

Le cause gastrointestinali di dolore al fianco destro o sinistro sono numerose.
Senza dubbio, le più comuni sono aerofagia e meteorismo, due condizioni che si presentano con crampi dolorosi e che sono connesse perlopiù ad abitudini alimentari particolari.

In seconda battuta, si segnalano le intossicazioni alimentari, la stipsi (cioè la stitichezza) e la sindrome dell'intestino irritabile (o colon irritabile), una condizione, quest'ultima, non infiammatoria caratterizzata da un'alterazione della motilità intestinale.

Infine, meritano una citazione patologie gravi, capaci di sfociare in complicanze severe, quali il morbo di Crohn, la colite ulcerosa e l'occlusione intestinale.

Cause neurologiche

Una prima causa neurologica di dolore al fianco è la cosiddetta nevralgia intercostale, una sofferenza che interessa i nervi intercostali (sono i nervi che transitano tra costola e costale).
La nevralgia intercostale può insorgere a seguito di traumi al costato, compressioni nervose, interventi chirurgici, infezioni o anche per effetto della gravidanza.
Il dolore può presentarsi in modo acuto ed episodico oppure può essere sordo e costante.

Un'altra causa neurologica da segnalare è l'herpes zoster (o fuoco di Sant'Antonio), un'infezione che scaturisce dalla riattivazione del virus della varicella.
Questa patologia di natura infettiva rientra tra i fattori causali neurologici perché il virus che la causa presenta la peculiarità di rifugiarsi, dopo la prima esposizione, nei gangli sensitivi delle radici dorsali spinali, in attesa di condizioni a lui favorevoli per la riattivazione.
Il dolore al fianco rientra all'interno di un quadro clinico che comprende anche un'eruzione cutanea pruriginosa (sempre a livello del fianco), malessere generale, mal di stomaco, mal di testa, febbre, alterazione della sensibilità cutanea nell'area dolente.

Curiosità: perché l'herpes zoster colpisce i fianchi?

L'herpes zoster si manifesta generalmente a livello dei fianchi perché è qui che localizzano di solito le aree cutanee (dermatomeri) collegate ai gangli sensitivi delle radici dorsali spinali scelti dal virus della varicella come luogo di rifugio.

Cause renali

Il dolore al fianco è anche un sintomo caratteristico di alcune diffuse patologie renali.
In particolare, si segnalano:

  • Infezioni alle vie urinarie (UTI): dipendono solitamente dall'azione di batteri (es: E.Coli), che hanno raggiunto gli organi bersaglio (in genere uretra e vescica, ma alle volte anche ureteri e reni) per via ascendente (cioè risalendo le vie urinarie stesse) oppure per via ematica o linfatica.
    In genere, le UTI si manifestano anche confebbre, dolore durante la minzione, necessità di urinare spesso.
  • Calcoli renali e colica renale: sono piccoli aggregati di sali minerali, che possono rinvenirsi all'interno dei reni o degli ureteri.
    In genere, costituiscono una patologia dolorosa quando sono di grandi dimensioni e/o quando riducono il calibro delle vie urinarie (colica renale): in questi casi, il dolore è molto intenso e può risultare talvolta perfino intollerabile.
    Altri sintomi di calcoli renali sono nausea, vomito, sangue nelle urine, disuria, anuria.
  • Pielonefrite: è l'infiammazione della pelvi renale (o bacinetto renale).
    Esistente sia in forma acuta che in forma cronica, questa condizione è solitamente la conseguenza di infezioni batteriche preesistenti a carico dell'uretra (uretrite) o della vescica (cistite), che si sono diffuse fino ai reni per via ascendente lungo le vie urinarie stesse.
    Il dolore derivante tende molto spesso a irradiarsi dal fianco verso la schiena e si aggiunge ad altri sintomi, tra cui: febbre, senso di malessere, vomito, ematuria, disuria, brividi, perdita di appetito, diarrea.

Il dolore al fianco dovuto a cause renali (dolore ai reni o male ai reni) ha la tendenza a irradiarsi verso la schiena; non a caso, chi ne soffre tende a descriverlo come un dolore al fianco posteriore.

Per approfondire: Dolore ai Reni (o Male ai Reni): Cosa Può Essere e Cosa Fare?

Cause ginecologiche

Nella donna, il dolore al fianco può dipendere anche da condizioni ginecologiche, quali:

Altre Cause di Dolore al Fianco

Ulteriori altre cause di dolore al fianco sono:

Sintomi

Come si presenta il Dolore al Fianco?

Le caratteristiche del dolore al fianco variano a seconda delle cause scatenanti:

  • Può essere lieve, paragonabile più a un fastidio che a un vero e proprio dolore. È il caso dell'affaticamento muscolare;
  • Può presentarsi in modo acuto e improvviso. Capita per esempio nella colica renale;
  • Può insorgere come lieve e diventare più intenso col trascorrere del tempo. Accade in presenza di tumori;
  • Può essere di tipo sordo. È il caso dell'ulcera duodenale;
  • Può manifestarsi come crampi o spasmi dolorosi. È tipico di condizioni come aerofagia, meteorismo e sindrome dell'intestino irritabile.
  • Può essere cronico. Accade in presenza di patologie come il morbo di Crohn o l'endometriosi.

Quando Rivolgersi al Medico

Quando Preoccuparsi del Dolore al Fianco?

https://www.my-personaltrainer.it/imgs/2022/03/07/dolore-al-fianco-quando-rivolgersi-al-medico-orig.jpeg Shutterstock

In genere, il dolore al fianco è un sintomo passeggero, dovuto a condizioni di scarsa rilevanza clinica e non particolarmente allarmanti.

Quando preoccuparsi allora?

Un dolore al fianco destro merita approfondimenti medici, perché potrebbe essere la manifestazione di un disturbo di salute importante, quando:

  • Persiste da diversi giorni, senza accennare a un miglioramento;
  • Si presenta in modo acuto;
  • È associato a sintomi quali febbre, nausea, vomito, sangue nelle urine, brividi, sangue nelle feci, perdita di appetito, alterazioni dell'alvo croniche.

Cure e Rimedi

Come Alleviare il Dolore al Fianco?

La gestione terapeutica di un dolore al fianco dipende dalla causa.

I trattamenti possono variare dal semplice riposo alla terapia comportamentale, all'uso di farmaci e, in casi estremi, perfino all'assistenza ospedaliera e alla chirurgia.  

Quando è sufficiente il Riposo?

Il riposo può bastare per risolvere un dolore al fianco quando questo è dovuto a condizioni come affaticamento muscolare, contusioni al costato, fratture o incrinature costali.

Anche le forme meno severe di calcoli renali potrebbero beneficiare del semplice riposo combinato a una abbondante idratazione.

Quando ricorrere a una Terapia Comportamentale?

Un'appropriata terapia comportamentale potrebbe bastare a contrastare il dolore al fianco dovuto a condizioni come meteorismo, aerofagia o sindrome del colon irritabile.
L'intervento dovrebbe riguardare il modo in cui si mangia e i cibi consumati.

Una terapia comportamentale (con modifiche dell'alimentazione e dello stile di vita in generale) potrebbe rientrare anche nel piano terapeutico di patologie più complesse come diverticolite, morbo di Crohn, pancreatite, tumore del pancreas, tumore del colon-retto, colite ulcerosa.

Quando servono i Farmaci?

Condizioni responsabili di dolore al fianco che potrebbero beneficiare dell'uso di farmaci sono:

  • Herpes zoster
  • Tumori
  • Calcoli renali e colica renale
  • Appendicite
  • Pielonefrite
  • Calcoli biliari e colica biliare
  • Morbo di Crohn e colite ulcerosa
  • Cisti ovarica
  • Endometriosi
  • Milza ingrossata
  • Ulcera duodenale
  • Diverticolite agli esordi

Quando servono Assistenza Ospedaliera, Chirurgia e/o altre Terapie Mediche?

Condizioni responsabili di dolore al fianco che potrebbero rendere necessarie una cura ospedaliera specifica, la chirurgia e/o altre terapie mediche sono:

  • Occlusione intestinale
  • Tumori
  • Morbo di Crohn e colite ulcerosa
  • Ulcera duodenale in fase avanzata
  • Calcoli renali
  • Calcoli
  • Diverticolite in fase avanzata
  • Gravidanza ectopica in assenza di aborto spontaneo
  • Endometriosi grave
  • Rottura della milza

Autore

Dott. Antonio Griguolo
Laureato in Scienze Biomolecolari e Cellulari, ha conseguito un Master specialistico in Giornalismo e Comunicazione istituzionale della scienza