Speciale: Dormire bene

Cuscini e accessori per un sonno profondo: quali scegliere

Cuscini e accessori per un sonno profondo: quali scegliere
Ultima modifica 10.04.2024
INDICE
  1. Cuscini e accessori per un sonno profondo
  2. Come scegliere il cuscino per dormire bene
  3. Accessori per un sonno profondo
  4. Consigli contro l'insonnia

Cuscini e accessori per un sonno profondo

Non c'è niente di peggio che iniziare la giornata con un dolore la collo o alla testa al risveglio. Colpa del cuscino? Potrebbe essere perché il cuscino gioca un ruolo determinante per un sonno rigenerenante e di qualità. Basso, alto, in memory foam oppure più rigido: non esiste un cuscino ideale universale, ma solo quello che va bene per noi e per le nostre eventuali problematiche. Certamente dormire su un cuscino adeguato ci aiuta a godere di un sonno profondo e per riposare davvero potremmo anche valutare l'acquisto di accessori utili per migliorare la qualità del nostro sonno. Ma andiamo con ordine e partiamo proprio dal cuscino.

Come scegliere il cuscino per dormire bene

Innanzitutto, è importante prendere in considerazione la posizione che preferiamo assumere durante il sonno.

  • Chi dorme sulla schiena dovrebbe optare per un cuscino più sottile che mantenga la testa in posizione neutra
  • chi dorme su un lato avrà bisogno di un cuscino più spesso per supportare il collo e mantenere la colonna vertebrale allineata
  • chi dorme sulla pancia trarrebbe vantaggio da un cuscino più piatto o addirittura dovrebbe dormire senza cuscino per evitare tensioni eccessive nel collo.

Secondo aspetto da valutare: il materiale del cuscino.

  • I cuscini in memory foam si adattano alla forma del corpo e garantiscono un supporto personalizzato andando a ridurre la pressione su collo e spalle.
  • Chi preferisce una sensazione più morbida può optare per cuscini in piuma d'oca,
  • infine i cuscini in lattice sono ideali per chi soffre di allergie, in quanto sono naturalmente ipoallergenici e resistenti agli acari della polvere.

Ogni quanto andrebbe sostituito?

Secondo esperti è consigliabile sostituire il cuscino ogni 1-2 anni per garantire il massimo sostegno e igiene durante il sonno.

Per approfondire: Materassi in memory foam: pro e contro e quando sceglierli

Accessori per un sonno profondo

Oltre al cuscino, esistono numerosi accessori che possono contribuire a migliorare la qualità del sonno. L'avvento della tecnologia ha portato alla creazione di dispositivi innovativi costruiti e pensati appositamente per favorire il riposo notturno.

Qualche idea?

  • Gli occhiali per il sonno dotati di luce a LED rossa che stimola la produzione di melatonina, l'ormone responsabile del sonno, contribuendo a regolare il ritmo circadiano e a favorire un sonno profondo;
  • le app per il monitoraggio del sonno, che registrano i cicli di sonno e ci offrono suggerimenti personalizzati per migliorare la qualità del riposo, come regolare la temperatura della stanza o praticare tecniche di rilassamento prima di coricarsi.
  • la coperta ponderata, che attiva punti di pressione nel corpo favorendo il rilassamento;
  • macchina che produce rumore bianco, il suono ripetitivo e monotono che aiuta a rilassarci.

Tra gli accessori più tradizionali ovviamente ci sono anche:

Cos'è il sonno profondo

Il sonno profondo è una fase del ciclo del sonno non REM in cui le onde cerebrali rallentano, il corpo si riprende e si verificano processi essenziali come il rilascio dell'ormone della crescita umano e la rimozione delle tossine. In questa fase la frequenza cardiaca, la respirazione e le onde cerebrali sono più lente e i muscoli si rilassano. Gli adulti in genere necessitano di 7-9 ore di sonno, di cui il 10-15% trascorso nel sonno profondo. Gli studi suggeriscono che il sonno profondo aiuta le persone a svegliarsi riposate, ripristina le funzionalità del corpo e migliora l'apprendimento e la formazione della memoria. 

Consigli contro l'insonnia

L'insonnia può essere un disturbo debilitante che compromette la qualità della vita quotidiana, ma spesso non è provocata da vere e proprie cause mediche: in molti casi basta modificare le proprie abitudini per dormire meglio:

  • è importante mantenere una routine regolare per il sonno, andando a letto e svegliandosi ogni giorno alla stessa ora, anche nei giorni festivi
  • evitare bevande contenenti caffeina o alcol prima di coricarsi, perché possono interferire con il sonno
  • praticare tecniche di rilassamento, come la meditazione o la respirazione profonda, può favorire il sonno e aiutare a ridurre lo stress, che a sua volta provoca un aumento dei liveli di cortisolo che ha effetti negativi sul sonno
  • mantenere la camera da letto buia, fresca e silenziosa
  • usare biancheria da letto in materiali naturali e traspiranti, come il cotone, per evitare di sudare troppo
  • evitare l'uso di dispositivi elettronici, come smartphone o computer, prima di coricarsi, poiché la luce blu emessa da questi device può interferire con la produzione di melatonina e disturbare il sonno.

Fonti

Autore

Mi occupo di contenuti per il web da ormai 15 anni e proprio come la Rete sono in continua evoluzione. Cresco insieme ai miei bambini che sanno di me cose che io non so e amo giocare con loro, con un indice sempre sulla tastiera. Anche se a volte sogno il silenzio