Cosa succede se si va a letto con i capelli bagnati

Cosa succede se si va a letto con i capelli bagnati
Ultima modifica 11.03.2024
INDICE
  1. Conseguenze di dormire con i capelli bagnati
  2. Capelli che si spezzano o cadono
  3. Problemi al cuoio capelluto
  4. Come proteggere i capelli durante la notte

Fare la doccia la sera, oltre a togliere dal corpo tutta l'eventuale sporcizia accumulata nel corso della giornata, può essere un ottimo modo per rilassarsi e concludere i propri impegni al meglio, a patto che ogni azione sia compiuta nel modo più giusto.

Se la doccia ad esempio prevede anche di lavarsi i capelli, questi dovrebbero essere asciugati prima di andare a dormire. Non farlo, con il passare del tempo potrebbe portare a diverse conseguenze spiacevoli come indebolimento dei capelli, infezioni al cuoio capelluto e molto altro.

Segui il canale WhatsApp di Mypersonaltrainer per rimanere aggiornato su tutte le novità.

Conseguenze di dormire con i capelli bagnati

  • Capelli che si spezzano o cadono
  • Problemi al cuoio capelluto

Capelli che si spezzano o cadono

I capelli bagnati sono più elastici e fragili rispetto a quelli asciutti e questo significa che sono anche molto più inclini alle rotture. Per questo, ad esempio, uno dei consigli principali per chiome folte e forti è di fare attenzione a pettinarli da bagnati, usando sempre pettini a denti larghi e possibilmente in legno.

Dopo averli districati, se i capelli rimangono bagnati durante il giorno, quando di norma le persone assumono una posizione eretta, non sussistono ulteriori problemi, ma la notte la situazione potrebbe complicarsi. L'attrito della chioma contro il cuscino, infatti, può essere troppo stressante per i capelli e causare la rottura o la caduta di molti di essi.

Questo vale soprattutto per le persone con capelli particolarmente sottili o lunghi, che già di norma si spezzano facilmente.

Anche se dormire con i capelli bagnati non è un evento che di solito porta a cadute copiose, è molto meglio asciugarli prima di coricarsi nel letto e abbandonarsi al riposo.

Problemi al cuoio capelluto

Oltre alla possibilità che i capelli si rompano, andare a letto senza asciugarli può anche portare a potenziali problemi alla pelle del cuoio capelluto.

Dormire con i capelli bagnati, infatti, può contribuire a creare un ambiente umido e caldo alla radice, che a sua volta può predisporre all'insorgenza di infezioni batteriche.

Nello specifico questa abitudine decisamente poco sana potrebbe portare a sviluppare follicolite batterica o fungina, facilmente individuabile perché si manifesta con piccole protuberanze o pustole sulla testa, all'attaccatura dei capelli.

Anche la dermatite seborroica, un'eruzione cutanea pruriginosa e squamosa, in alcuni casi potrebbe essere determinata, o anche solo stimolata, dall'andare a letto con i capelli bagnati.

Inoltre, dormire senza aver asciugato la propria chioma può anche peggiorare la forfora in persone predisposte a produrla.

Come proteggere i capelli durante la notte

Anche se andare a letto con i capelli bagnati non crea ad essi danni irreparabili, indubbiamente può minarne la bellezza e la salute. Per questo, oltre ad asciugarli, esistono alcune accortezze che si possono prendere, per evitare che durante la notte si rovinino.

Per prima cosa, alle persone con i capelli lunghi è consigliabile usare un elastico per raccogliere i capelli, così da non rischiare di tirarli o pestarli troppo durante la notte. Attenzione però a non legarli troppo stretti, altrimenti si potrebbe correre il rischio di ottenere il risultato opposto, ovvero di spezzarli. Anche la scelta dell'elastico conta: meglio optare per uno in raso o seta, materiali molto più delicati sui capelli.

Oltre agli elastici, in commercio esistono anche vere e proprie cuffie da notte, sempre in seta o raso, da indossare in modo da proteggere i capelli dall'attrito con il cuscino, che come detto può contribuire a rovinarli. Questo strumento è utile a tutti ma in particolare alle persone con capelli ricci, perché la forma delle onde risente particolarmente dello schiacciamento che apporta la testa e della frizione con il cuscino.

Chi non trova comoda questa soluzione ma vorrebbe comunque evitare stress alla propria chioma può invece optare per la federa di seta o raso, che consentendo ai capelli di scivolare e non generando frizione assolve allo stesso compito della cuffia.

Altri modi per mantenere i capelli sani, ma in questo caso in fase di lavaggio, sono quelli di usare shampoo e balsamo di ottima qualità e pensati per la propria tipologia di capelli, e mettere quest'ultimo solo sulle lunghezze, lasciando stare la radice. Anche fare regolarmente scrub al cuoio capelluto è importante perché stimola i bulbi piliferi a produrre capelli più forti e sani e meno inclini a spezzarsi nel corso della notte.

Quando ci si lava i capelli usare lo shampoo due volte fa bene o no?