Speciale: Dormire bene

Consigli per viaggiatori: dormire bene fuori casa

Consigli per viaggiatori: dormire bene fuori casa
Ultima modifica 23.04.2024

Dormire bene fuori casa

Viaggiare è una delle esperienze più entusiasmanti della vita: chi di noi non ama il solo pensiero di poter scoprire nuove culture, assaggiare nuovi piatti e perdersi in città o luoghi lontani? Ma, soprattutto se andiamo in posti lontani con un diverso fuso orario o se ci troviamo a dormire in alberghi e letti non proprio comodi, la qualità del sonno può risentirne molto, con il risultato che ci sentiamo al mattino stanchi e con poca energia per vivere il nostro viaggio al meglio. Insomma a volte dormire bene fuori casa può essere una sfida, cosa possiamo fare?

Per approfondire: Rimedi per l'Insonnia

Consigli pratici per dormire bene anche fuori casa

Quando ci troviamo lontano dalla nostra comfort zone, il sonno può diventare un problema. Cambiamenti di fuso orario e di clima, rumori sconosciuti e un ambiente non familiare possono rendere difficile addormentarsi e godere di una riposante notte di sonno profondo. Ecco cosa possiamo fare per migliorare la situazione.

  • Manteniamo una routine regolare: anche quando siamo in viaggio, cerchiamo di mantenere una routine regolare per quanto riguarda gli orari di sonno. Cerchiamo di andare a letto e svegliarci alla stessa ora ogni giorno, anche se ciò significa adattarsi al fuso orario locale. Questo sistema aiuterà il tuo corpo a stabilire un ritmo sonno-veglia coerente.
  • Evitiamo l'uso di dispositivi elettronici: smartphone e tablet emettono una luce blu che interferisce con il ritmo circadiano e può causare disturbi del sonno. Una regola di buon senso da applicare sempre (anche quando siamo a casa) è quella di spegnere i device un'ora prima di metterci a letto
  • Facciamo esercizio fisico durante il giorno: anche a casa nostra l'esercizio fisico regolare è fondamentale per la qualità del sonno. Dovremmo mantenerci attivi anche quando siamo in viaggio. Camminare, fare escursioni o praticare yoga possono aiutare a ridurre lo stress e l'ansia.
  • Limitiamo il consumo di caffeina e alcol: possono interferire con il sonno, soprattutto se li consumiamo poco prima di coricarci.
  • Creiamo un ambiente di sonno confortevole: se possibile, scegliamo una sistemazione che offra un letto comodo e un materasso adeguato.
  • Portiamo con noi qualche oggetto da casa: potrebbe essere il nostro cuscino preferito, oppure un olio essenziale da spruzzare nella camera la sera per sfruttare i benefici dell'aromaterapia
  • Utilizziamo la luce a nostro vantaggio: la luce svolge un ruolo fondamentale nel regolare il ritmo sonno-veglia del nostro corpo. Durante i viaggi, cerchiamo quindi di esporre il corpo alla luce naturale durante il giorno e riduciamo l'esposizione alla luce artificiale durante la sera. In questo modo aiuteremo il corpo a regolare il proprio ritmo circadiano.
  • Tecniche di rilassamento come la respirazione profonda, la meditazione o lo stretching leggero prima di dormire possono calmare la mente e il corpo.

Fonti

Autore

Mi occupo di contenuti per il web da ormai 15 anni e proprio come la Rete sono in continua evoluzione. Cresco insieme ai miei bambini che sanno di me cose che io non so e amo giocare con loro, con un indice sempre sulla tastiera. Anche se a volte sogno il silenzio