Come smettere di russare davvero velocemente

Come smettere di russare davvero velocemente
Ultima modifica 22.03.2024
INDICE
  1. Tecniche più efficaci
  2. Scegliere la posizione giusta per dormire
  3. Usare il cuscino giusto
  4. Tenere sotto controllo il peso
  5. Evitare l’abuso di alcol e fumo
  6. Bere abbastanza
  7. Ridurre le cause di allergia
  8. Fare un impacco all’argilla verde

Avere una buona qualità del sonno è importante. A minarla però possono essere diversi fattori, tra i quali il russamento, un problema piuttosto comune dovuto dalla vibrazione dei tessuti molli della gola, che a loro volta dipendono dall'aria inspirata ed espirata durante il riposo.

Questo evento può risultare molto fastidioso per le persone che lo sperimentano e per eventuali partner che ne condividono il letto e che a causa dei forti rumori non riescono a dormire o lo fanno con molta più difficoltà.

Se il russamento è molto forte e invalidante è bene cercare di trovare un metodo per risolvere il problema. Fortunatamente nella maggior parte dei casi non si tratta di un evento estremo, benché fastidioso, ed esistono strategie che possono aiutare a smettere.

Segui il canale WhatsApp di Mypersonaltrainer per rimanere aggiornato su tutte le novità.

Tecniche più efficaci

Scegliere la posizione giusta per dormire

Tra le cause principali del russamento c'è il fatto che molte persone adottano una cattiva postura quando dormono. Solitamente si russa molto di più quando si riposa stendendosi di schiena e il motivo è che questa posizione porta al rilassamento dei muscoli della lingua e della gola e di conseguenza all'ostruzione delle vie respiratorie. Un concatenamento di eventi che rende più probabile russare. La posizione che invece meno spesso porta a questo risultato è quella laterale.

Usare il cuscino giusto

Anche dormire con il cuscino giusto può fare la differenza in termini di russamento o no. I modelli più indicati per chi tende a russare sono quelli che consentono il corretto allineamento della testa e della colonna vertebrale, evitando così il blocco delle vie aeree.

Ma anche l'altezza conta. Se il cuscino è troppo alto o troppo basso, infatti, può comprimere le vie respiratorie e provocare il russamento. L'altezza giusta è quella che consente alla testa di allinearsi alla colonna vertebrale.

Tenere sotto controllo il peso

Le persone in sovrappeso hanno più probabilità di russare perché l'adipe in eccesso, soprattutto intorno al collo, può comprimere le vie aeree e aumentare le difficoltà respiratorie. Un altro modo per ridurre le possibilità di russare è quindi tenere sotto controllo il peso.

Evitare l’abuso di alcol e fumo

Ad aumentare le probabilità di russare è anche il consumo eccessivo di alcol prima di andare a dormire. Questa insana abitudine, infatti, tra le altre cose può provocare il rilassamento dei muscoli della gola e la sonnolenza, aumentano il rischio di russamento. Anche il fumo è nemico di un sonno silenzioso perché provoca irritazione e gonfiore delle vie respiratorie, rendendo più difficile la respirazione durante il riposo.

Bere abbastanza

Non bere il giusto quantitativo di acqua al giorno porta a diverse conseguenze negative per la salute dell'organismo e tra queste c'è anche una maggiore probabilità di russare. Una buona idratazione dell'organismo aiuta infatti a evitare la secchezza e l'ispessimento delle secrezioni nasali e orali che possono ostruire le vie respiratorie. È importante, quindi, ricordarsi di bere spesso durante la giornata.

Ridurre le cause di allergia

Se il russamento è occasionale potrebbe essere causato dalle allergie, che possono bloccare e gonfiare le vie aeree, provocando questa condizione. In questo caso, se le allergie non sono date da fattori esterni come i pollini ma interni come polvere o peli di animale, per contrastare il fenomeno è necessario ridurre la presenza di allergeni nell'ambiente in cui si vive, e in particolare, nella camera da letto, che dovrebbe essere sempre arieggiata. Attenzione anche a lenzuola e coperte, che se non cambiate spesso possono diventare il luogo ideale per la proliferazione degli acari della polvere.  

Fare un impacco all’argilla verde

Se il russamento è dato dall'occlusione delle vie nasali, per decongestionarle può essere utile fare un impacco al torace con una soluzione all'argilla verde, che grazie alle sue proprietà assorbenti e antinfiammatorie, aiuta ad eliminare le tossine e a ridurre il russamento.

In commercio esistono molte soluzioni di questo tipo già pronte ma se la si vuole preparare a casa è sufficiente mischiare argilla verde e acqua fino a ottenere una consistenza omogenea e densa.

Applicare poi uno strato di circa un centimetro di composto su un panno sottile o direttamente sul petto, coprire con un altro panno e lasciare agire tutta la notte.