Fabbisogno Nutrizionale di Sali Minerali e Vitamine

Fabbisogno Nutrizionale di Sali Minerali e Vitamine
Ultima modifica 14.10.2020
INDICE
  1. Definizioni
  2. MINERALI – Livello massimo tollerabile di assunzione (UL) e obiettivo nutrizionale per la popolazione (SDT)
  3. MINERALI – Fabbisogno medio (AR)
  4. MINERALI: Assunzione Raccomandata per la Popolazione (PRI) e Assunzione Adeguata (AI)
  5. VITAMINE – Livello massimo tollerabile di assunzione (UL)
  6. VITAMINE – Fabbisogno medio (AR)
  7. VITAMINE – Assunzione raccomandata per la popolazione (PRI) e assunzione adeguata (AI)

Definizioni

Tolerable Upper intake Level (UL) - livello massimo tollerabile di assunzione

Il valore più elevato di assunzione del nutriente che si ritiene non associato a effetti avversi sulla salute nella totalità degli individui di uno specifico gruppo di popolazione.

Superato l'UL, il rischio potenziale di eventi avversi cresce all'aumentare degli apporti.

Suggested Dietary Target (SDT) - obiettivo nutrizionale per la prevenzione

Obiettivi (quantitativi o qualitativi) di assunzione di nutrienti o di consumo di alimenti e/o bevande, il cui raggiungimento indica la riduzione del rischio di malattie cronico-degenerative nella popolazione generale

Average Requirement (AR) - fabbisogno medio

Il livello di assunzione del nutriente che è sufficiente a soddisfare i fabbisogni del 50% di soggetti sani in uno specifico gruppo di popolazione.

Adequate Intake (AI) - assunzione adeguata

Il livello di assunzione del nutriente che si assume adeguato a soddisfare i fabbisogni della popolazione.

In genere si ricava dagli apporti medi osservati in una popolazione apparentemente sana ed esente da carenze manifeste.

È usato quando AR e PRI non possono essere ragionevolmente formulati sulla base delle evidenze scientifiche disponibili.

Population Reference Intake (PRI) - assunzione raccomandata per la popolazione

Il livello di assunzione del nutriente sufficiente a soddisfare il fabbisogno di quasi tutti (97,5%) i soggetti sani in uno specifico gruppo di popolazione.

MINERALI – Livello massimo tollerabile di assunzione (UL) e obiettivo nutrizionale per la popolazione (SDT)

Società Italiana di Nutrizione Umana-SINU, 2014 LARN

Livelli di assunzione di riferimento per la popolazione italiana: MINERALI

Livello massimo tollerabile di assunzione (UL) e obiettivo nutrizionale per la popolazione (SDT): valori su base giornaliera.

MINERALI: LIVELLO MASSIMO TOLLERABILE DI ASSUNZIONE (UL)
  Età Calcio (mg) Magnesio (mg) Zinco (mg) Cobalto (μg) Selenio (μg) Iodio (μg) Molibdeno (μg) Fluoro (mg)
LATTANTI 6-12 mesi nd nd nd nd nd nd nd nd
BAMBINI-ADOLESCENTI                  
  1-3 anni nd nd 7 1 60 200 100 1,5
  4-6 anni nd 250 10 2 90 250 200 2,5
  7-10 anni nd 250 13 3 130 300 250 2,5
Maschi 11-14 anni nd 250 18 4 200 450 400 5
  15-17 anni nd 250 22 4 250 500 500 7
Femmine 11-14 anni nd 250 18 4 200 450 400 5
  15-17 anni nd 250 22 4 250 500 500 7
ADULTI                  
Maschi 18-29 anni 2500 250 25 5 300 600 600 7
  30-59 anni 2500 150 25 5 300 600 600 7
  60-74 anni 2500 250 25 5 300 600 600 7
  ≥75 anni 2500 250 25 5 300 600 600 7
Femmine 18-29 anni 2500 250 25 5 300 600 600 7
  30-59 anni 2500 250 25 5 300 600 600 7
  60-74 anni 2500 250 25 5 300 600 600 7
  ≥75 anni 2500 250 25 5 300 600 600 7
GRAVIDANZA   2500 250 25 5 300 600 600 7
ALLATTAMENTO   2500 250 25 nd 300 600 600 7
MINERALI: OBIETTIVO NUTRIZIONALE PER LA PREVENZIONE (SDT)
  Età Sodio (g) Cloro (g)
LATTANTI 6-12 mesi nd nd
BAMBINI-ADOLESCENTI      
  1-3 anni 0,9 1,3
  4-6 anni 1,2 1,8
  7-10 anni 1,5 2,3
Maschi 11-14 anni 2,0 3,0
  15-17 anni 2,0 3,0
Femmine 11-14 anni 2,0 3,0
  15-17 anni 2,0 3,0
ADULTI      
Maschi 18-29 anni 2,0 3,0
  30-59 anni 2,0 3,0
  60-74 anni 1,6 2,5
  ≥75 anni 1,6 2,5
Femmine 18-29 anni 2,0 3,0
  30-59 anni 2,0 3,0
  60-74 anni 1,6 2,5
  ≥75 anni 1,6 2,5
GRAVIDANZA   2,0 3,0
ALLATTAMENTO   2,0 3,0

Note

nd: non definito.
Per le fasce d'età si fa riferimento all'età anagrafica; ad esempio per 4-6 anni s'intende il periodo fra il compimento del quarto e del settimo anno di vita. L'intervallo 6-12 mesi corrisponde al secondo semestre di vita.
Nel gruppo dei lattanti l'UL è definibile solo per il Ca. Per P, K, Fe, Mn e Cr l'evidenza scientifica non consente di definire l'UL.
Per il Mg, il valore di UL fa riferimento al Mg assunto in forma farmacologica o di supplemento, in aggiunta a quanto già presente nella dieta.
Per il Fe, non superare la dose di 60 mg/die da supplementi.

MINERALI – Fabbisogno medio (AR)

Società Italiana di Nutrizione Umana-SINU, 2014

LARN – Livelli di assunzione di riferimento per la popolazione italiana: MINERALI.

Fabbisogno medio (AR): valori su base giornaliera.

MINERALI: FABBISOGNO MEDIO (AR)
  Età Fosforo (mg) Magnesio (mg) Ferro (mg) Zinco (μg) Cobalto (μg) Selenio (μg)
LATTANTI 6-12 mesi nd nd nd nd nd nd
BAMBINI-ADOLESCENTI              
  1-3 anni 500 380 65 4 4 16
  4-6 anni 700 410 85 5 5 20
  7-10 anni 900 730 130 5 7 30
Maschi 11-14 anni 1100 1060 200 7 10 41
  15-17 anni 1100 1060 170 9 10 45
Femmine 11-14 anni 1100 1060 200 7/10 8 40
  15-17 anni 1000 1060 170 10 8 45
ADULTI              
Maschi 18-29 anni 800 580 170 7 10 45
  30-59 anni 800 580 170 7 10 45
  60-74 anni 1000 580 170 7 10 45
  ≥75 anni 1000 580 170 7 10 45
Femmine 18-29 anni 800 580 170 10 8 45
  30-59 anni 800 580 170 10/6 8 45
  60-74 anni 1000 580 170 6 8 45
  ≥75 anni 1000 580 170 6 8 45
GRAVIDANZA   1000 580 170 22 9 50
ALLATTAMENTO   800 580 170 8 10 60

Note

nd: non definito.
Per le fasce d'età si fa riferimento all'età anagrafica; ad esempio per 4-6 anni s'intende il periodo fra il compimento del quarto e del settimo anno di vita. L'intervallo 6-12 mesi corrisponde al secondo semestre di vita.
Per Na, K, I, Mn, Mo e F, l'evidenza scientifica non consente di definire l'AR per nessuno dei gruppi di interesse; nel gruppo dei lattanti l'AR è definibile solo per il Fe e lo Zn.
Per il Ca, nelle donne in menopausa che non sono in terapia estrogenica l'AR è di 1000 mg.
Per il Fe, nella fascia 11-14 anni i secondi valori di AR fanno riferimento alle adolescenti che hanno le mestruazioni; nelle femmine 39-59 anni, i secondi valori di AR fanno riferimento alle donne in menopausa.

MINERALI: Assunzione Raccomandata per la Popolazione (PRI) e Assunzione Adeguata (AI)

Società Italiana di Nutrizione Umana-SINU, 2014

LARN – Livelli di assunzione di riferimento per la popolazione italiana: MINERALI.

Assunzione raccomandata per la popolazione (PRI in grassetto) e assunzione adeguata (AI in corsivo): valori su base giornaliera.

MINERALI: ASSUNZIONE RACCOMANDATA PER LA POPOLAZIONE (PRI) E ASSUNZIONE ADEGUATA (AI)
  Età Calcio (mg) Fosforo (mg) Magnesio (mg) Sodio (g) Potassio (g) Cloro (g) Ferro (mg) Zinco (mg) Cobalto (μg) Selenio (μg) Iodio (μg) Manganese (mg) Molibdeno (μg) Cromo (μg) Fosforo (mg)
LATTANTI 6-12 mesi 260 275 80 0,4 0,7 0,6 11 3 0,2 20 70 0,4 10 4 0,4
BAMBINI-ADOLESCENTI                                
  1-3 anni 700  460  80 0,7 1,7 1,0 8  5 0,3 19 100 0,6 15 7  0,7
  4-6 anni 900 500  100 0,9 2,4 1,4 11  6 0,4 25  100 0,8 20 10 1.0
  7-10 anni 1100 875  150 1,1 3,0 1,7 13  8 0,6 34 100 1,2 30 14 1,6
Maschi 11-14 anni 1300 1250  240 1,5 3,9 2,3 10  12 0,8 49 130 1,9 50 25 2,5
  15-17 anni 1300 1250 240 1,5 3,9 2,3 13  12 0,9 55 130 2,7 60 33 3,5
Femmine 11-14 anni 1300 1250 240 1,5 3,9 2,3 10/18  9 0,8 48 130 1,9 50 21 2,5
  15-17 anni 1200  1250 240 1,5 3,9 2,3 18  9 0,9 55 130 2,3 60 23 3,0
ADULTI                                
Maschi 18-29 anni 1000 700 240 1,5 3,9 2,3 10  12 0,9 55 150 2,7 65 35 3,5
  30-59 anni 1000 700 240 1,5 3,9 2,3 10  12 0,9 55 150 2,7 65 35 3,5
  60-74 anni 1200 700 240 1,2 3,9 1,9 10  12 0,9 55 150 2,7 65 30 3,5
  ≥75 anni 1200 700 240 1,2 3,9 1,9 10  12 0,9 55 150 2,7 65 30 3,5
Femmine 18-29 anni 1000 700 240 1,5 3,9 2,3 18  9 0,9 55 150 2,3 65 25 3,0
  30-59 anni 1000 700 240 1,5 3,9 2,3 10/18  9 0,9 55 150 2,3 65 25 3,0
  60-74 anni 1200 700 240 1,2 3,9 1,9 10  9 0,9 55 150 2,3 65 20 3,0
  ≥75 anni 1200 700 240 1,2 3,9 1,9 10  9 0,9 55 150 2,3 65 20 3,0
GRAVIDANZA   1200 700 240 1,5 3,9 2,3 27  11 1,2 60 200 2,3 65 30 3,0
ALLATTAMENTO   1000 700 240 1,5 3,9 2,3 11  12 1,6 70 200 2,3 65 45 3,0

Note:

Per le fasce d'età si fa riferimento all'età anagrafica; ad esempio per 4-6 anni s'intende il periodo fra il compimento del quarto e del settimo anno di vita. L'intervallo 6-12 mesi corrisponde al secondo semestre di vita.
Per il Ca, nelle donne in menopausa che non sono in terapia estrogenica la PRI è di 1200 mg.
Per il Fe, nelle fascia 11-14 anni i secondi valori di PRI fanno riferimento alle adolescenti che hanno le mestruazioni; nelle femmine 39-59 anni i secondi valori di PRI fanno riferimento alle donne in menopausa.

VITAMINE – Livello massimo tollerabile di assunzione (UL)

Società Italiana di Nutrizione Umana-SINU, 2014

LARN – Livelli di assunzione di riferimento per la popolazione italiana: VITAMINE.

Livello massimo tollerabile di assunzione (UL): valori su base giornaliera.

VITAMINE: LIVELLO MASSIMO TOLLERABILE DI ASSUNZIONE (UL)
  Età Niacina (mg)
Vit. B6 (mg) Folati (μg) Vit. A (μg) Vit. D (μg) Vit. E (mg)
    NA AcN          
LATTANTI 6-12 mesi nd nd nd nd nd 40 nd
BAMBINI-ADOLESCENTI                
  1-3 anni 150 2 5 200  800  65 100
  4-6 anni 220 3 7 300  1100  75 120
  7-10 anni 350 4 10 400  1500  75  160
Maschi 11-14 anni 500 6 15 600  2000  100  220
  15-17 anni 700 8 20 800  2600  100  260
Femmine 11-14 anni 500 6 15 600  2000  100  220
  15-17 anni 700 8 20 800  2600  100  260
ADULTI                
Maschi 18-29 anni 900 10 25 1000 3000  100 300
  30-59 anni 900 10 25 1000 3000  100 300
  60-74 anni 900 10 25 1000 3000  100 300
  ≥75 anni 900 10 25 1000 3000  100 300
Femmine 18-29 anni 900 10 25 1000 3000  100 300
  30-59 anni 900 10 25 1000 3000  100 300
  60-74 anni 900 10 25 1000 3000  100 300
  ≥75 anni 900 10 25 1000 3000  100 300
GRAVIDANZA   nd nd 25 1000 3000  100 300
ALLATTAMENTO   nd nd 25 1000 3000  100 300

Note:

nd: non definito.
Per le fasce d'età si fa riferimento all'età anagrafica; ad esempio per 4-6 anni s'intende il periodo fra il compimento del quarto e del settimo anno di vita. L'intervallo 6-12 mesi corrisponde al secondo semestre di vita.
Per nessuna vitamina sono disponibili gli UL relativi ai lattanti.
Per la vit. C, la tiamina, la riboflavina, l'acido pantotenico, la biotina, la vit. B12 e la vit. K, l'evidenza scientifica non consente di definire l'UL per nessuno dei gruppi di interesse.
Per la niacina, l'UL è espresso come nicotinammide (NA) o acido nicotinico (AcN) e fa riferimento alle forme presenti nei supplementi e negli alimenti fortificati. L'UL non si applica agli individui in trattamento farmacologico sotto supervisione medica.
Per i folati, il valore di UL è indicato per l'acido folico sintetico.
La vit. A è espressa in μg di retinolo equivalenti (1 RE = 1 μg di retinolo = 6 μg di beta-carotene = 12 μg di altri carotenoidi provitaminici).
La vit. D è espressa come colecalciferolo (1 μg colicalceferolo = 40 IU vit. D).
La vit. E è espressa in alfa-tocoferolo equivalenti (1 α-TE = 1 mg RRR-tocoferolo = 1,5 UI = 2 mg β-tocoferolo = 3 mg γ-tocotrienolo = 10 mg γ-tocoferolo).

VITAMINE – Fabbisogno medio (AR)

Società Italiana di Nutrizione Umana-SINU, 2014

LARN – Livelli di assunzione di riferimento per la popolazione italiana: VITAMINE.

Fabbisogno medio (AR): valori su base giornaliera.

LARN PER LE VITAMINE: FABBISOGNO MEDIO (AR)
  Età Vit. C (mg) Tiamina
(mg)
Riboflavina
(mg)
Niacina (mg)
Vit. B6 (mg) Folati (μg) Vit.B12
(μg)
Vit. A (μg) Vit. D (μg)
BAMBINI-ADOLESCENTI                    
  1-3 anni 25 0,3 0,4 5 0,4 110 0,7 200 10
  4-6 anni 30 0,4 0,5 6 0,5 140 0,9 250 10
  7-10 anni 45 0,6 0,7 9 0,7 210 1,3 350 10
Maschi 11-14 anni 65 0,9 1,1 13 1,0 290 1,8 400 10
  15-17 anni 75 1,0 1,3 14 1,1 320 2,0 500 10
Femmine 11-14 anni 55 0,8 1,0 13 1,0 290 1,8 400 10
  15-17 anni 60 0,9 1,1 14 1,1 320 2,0 400 10
ADULTI                    
Maschi 18-29 anni 75 1,0 1,3 14 1,1 320 2,0 500 10
  30-59 anni 75 1,0 1,3 14 1,1 320 2,0 500 10
  60-74 anni 75 1,0 1,3 14 1,4 320 2,0 500 10
  ≥75 anni 75 1,0 1,3 14 1,4 320 2,0 500 10
Femmine 18-29 anni 60 0,9 1,1 14 1,1 320 2,0 400 10
  30-59 anni 60 0,9 1,1 14 1,1 320 2,0 400 10
  60-74 anni 60 0,9 1,1 14 1,3 320 2,0 400 10
  ≥75 anni 60 0,9 1,1 14 1,3 320 2,0 400 10
GRAVIDANZA   70 1,2 1,4 17 1,6 520 2,2 500 10
ALLATTAMENTO   90 1,2 1,4 17 1,7 450 2,4 800 10

Note:

Per le fasce d'età si fa riferimento all'età anagrafica; ad esempio per 4-6 anni s'intende il periodo fra il compimento del quarto e del settimo anno di vita. L'intervallo 6-12 mesi corrisponde al secondo semestre di vita.
Per nessuna vitamina sono disponibili gli AR relativi ai lattanti.
Per l'acido pantotenico, la biotina, la vit.E e la vit. K l'evidenza scientifica non consente di definire l'AR per nessuno dei gruppi di interesse.
La niacina è espressa come niacina equivalenti (NE) in quanto comprende anche la niacina di origine endogena sintetizzata a partire dal triptofano (60 mg di triptofano = 1 mg di NE).
Per i folati i livelli di assunzione di riferimento per le donne in età fertile (che programmano o non escludono una gravidanza) e in gravidanza non includono supplementazioni indicate per la prevenzione dei difetti del tubo neurale.
La vit. A è espressa in μg di retinolo equivalenti (1 RE = 1 μg di retinolo = 6 μg di beta-carotene = 12 μg di altri carotenoidi provitaminici).
La vit. D è espressa come colecalciferolo (1 μg di colecalciferolo = 40 IU vit. D). L'AR considera sia gli apporti alimentari sia la sintesi endogena nella cute.

VITAMINE – Assunzione raccomandata per la popolazione (PRI) e assunzione adeguata (AI)

Società Italiana di Nutrizione Umana-SINU, 2014

LARN – Livelli di assunzione di riferimento per la popolazione italiana: VITAMINE.

Assunzione raccomandata per la popolazione (PRI in grassetto) e assunzione adeguata (AI in corsivo): valori su base giornaliera.

LARN PER LE VITAMINE: ASSUNZIONE RACCOMANDATA PER LA POPOLAZIONE (PRI) E ASSUNZIONE ADEGUATA (AI)
    Vit. C
(mg)
Tiamina
(mg)
Riboflavina
(mg)
Niacina
(mg)
Ac pantotenico
(mg)
Vit. B6
(mg)
Biotina
(μg)
Folati
(μg)
Vit.B12
(μg)
Vit. A
(μg)
Vit. D
(μg)
Vit. E
(mg)
Vit. K
(μg)
LATTANTI 6-12 mesi 35 0,3 0,4 5 2,0 0,4 7 110 0,7 450 10 4 10
BAMBINI-ADOLESCENTI                            
  1-3 anni 35 0,4 0,5 7 2,0 0,5 10 140 0,9 300 15 5 50
  4-6 anni 45 0,6 0,6 8 2,5 0,6 15 170 1,1 350 15 6 65
  7-10 anni 60 0,8 0,8 12 3,5 0,9 20 250 1,6 500 15 8 90
Maschi 11-14 anni 90 1,1 1,3 17 4,5 1,2 25 350 2,2 600 15 11 130
  15-17 anni 105 1,2 1,6 18 5,0 1,3 30 400 2,4 700 15 13 140
Femmine 11-14 anni 80 1,0 1,2 17 4,5 1,2 25 350 2,2 600 15 11 130
  15-17 anni 85 1,1 1,3 18 5,0 1,3 30 400 2,4 600 15 12 140
ADULTI                            
Maschi 18-29 anni 105 1,2 1,6 18 5,0 1,3 30 400 2,4 700 15 13 140
  30-59 anni 105 1,2 1,6 18 5,0 1,3 30 400 2,4 700 15 13 140
  60-74 anni 105 1,2 1,6 18 5,0 1,7 30 400 2,4 700 15 13 170
  ≥75 anni 105 1,2 1,6 18 5,0 1,7 30 400 2,4 700 20 12 170
Femmine 18-29 anni 85 1,1 1,3 18 5,0 1,3 30 400 2,4 600 15 12 140
  30-59 anni 85 1,1 1,3 18 5,0 1,3 30 400 2,4 600 15 12 140
  60-74 anni 85 1,1 1,3 18 5,0 1,5 30 400 2,4 600 15 12 170
  ≥75 anni 85 1,1 1,3 18 5,0 1,5 30 400 2,4 600 20 12 170
GRAVIDANZA   100 1,4 1,7 22 6,0 1,9 35 600 2,6 700 15 12 140
ALLATTAMENTO   130 1,4 1,7 22 7,0 2,0 35 500 2,8 1000 15 15 140

Note:

Per le fasce d'età si fa riferimento all'età anagrafica; ad esempio per 4-6 anni s'intende il periodo fra il compimento del quarto e del settimo anno di vita. L'intervallo 6-12 mesi corrisponde al secondo semestre di vita.
La niacina è espressa come niacina equivalenti (NE) in quanto comprende anche la niacina di origine endogena sintetizzata a partire dal triptofano (60 mg di triptofano = 1 mg di NE).
Per i folati, i livelli di assunzione di riferimento per le donne in età fertile (che programmano o non escludono una gravidanza) e in gravidanza non includono supplementazioni indicate per la prevenzione dei difetti del tubo neurale.
La vit. A è espressa in μg di retinolo equivalenti (1 RE = 1 μg di retinolo = 6 μg di beta-carotene = 12 μg di altri carotenoidi provitaminici).
La vit. D è espressa come colecalciferolo (1 μg di colecalciferolo = 40 IU vit. D). La PRI considera sia gli apporti alimentari sia la sintesi endogena nella cute.
La vit. E è espressa in alfa-tocoferolo equivalenti (1 α-TE = 1 mg RRR-tocoferolo = 1,5 UI = 2 mg β-tocoferolo = 3 mg γ-tocotrienolo = 10 mg γ-tocoferolo).

Autore

Riccardo Borgacci
Laureato in Scienze motorie e in Dietistica, esercita in libera professione attività di tipo ambulatoriale come dietista e personal trainer