Rimedi Psoriasi

Rimedi Psoriasi
Ultima modifica 23.06.2020
INDICE
  1. Cosa Fare
  2. Cosa NON fare
  3. Cosa Mangiare
  4. Cosa NON Mangiare
  5. Cure e Rimedi naturali
  6. Cure Farmacologiche
  7. Prevenzione
  8. Trattamenti medici

La psoriasi è una malattia infiammatoria cronica, non contagiosa, della pelle che si manifesta con placche eritematose rotondeggianti, ben delimitate, ricoperte di squame di un colore biancastro che sfuma nel grigio-argenteo. Tali lesioni possono essere asintomatiche o provocare un lieve prurito occasionale, ma le implicazioni estetiche possono essere importanti. Le placche psoriasiche compaiono, in genere, su gomiti, ginocchia, cuoio capelluto e zona lombare, ma possono essere estese anche a tutto il corpo. Le cause della psoriasi non sono state ancora del tutto chiarite, ma un ruolo è certamente svolto dal sistema immunitario. Il processo patologico è caratterizzato, in particolare, da un'iperproliferazione dei cheratinociti e si associa all'infiammazione dell'epidermide e del derma. Il trattamento si basa sull'utilizzo di emollienti, farmaci topici (analoghi della vitamina D, retinoidi, catrame, antralina e corticosteroidi), fototerapia e, nelle forme più gravi, farmaci sistemici (metotrexato, ciclosporina o farmaci biologici).

Occorre sottolineare che la strategia terapeutica varia molto in base all'estensione e alla sede della malattia. Trattandosi di una malattia quasi sempre cronica, attualmente non esiste una cura capace di garantire una guarigione completa. Pertanto, le terapie sono volte a tenerla sotto controllo, talvolta determinando periodi di remissione, evitarne il peggioramento. Inoltre, l'effetto degli antipsoriasici dipende dalla risposta individuale.

Il materiale pubblicato ha lo scopo di permettere il rapido accesso a consigli, suggerimenti e rimedi di carattere generale che medici e libri di testo sono soliti dispensare per il trattamento della psoriasi; tali indicazioni non devono in alcun modo sostituirsi al parere del medico curante o di altri specialisti sanitari del settore che hanno in cura il paziente.

Cosa Fare

  • Evitare alcolici e fumo (possono esacerbare le lesioni della psoriasi)
  • Ridurre il peso (in caso di obesità)
  • Coprire le lesioni con bende occlusive, dopo la medicazione
  • Sottoporsi frequentemente a controlli dermatologici specifici
  • Praticare sport e tecniche di rilassamento
  • Pulire accuratamente le lesioni, con detergenti delicati; per asciugare, si raccomanda di tamponare con un panno di spugna morbido

Cosa NON fare

  • Esporsi al sole senza protezione dai raggi UV
  • Grattare o graffiare accidentalmente le lesioni psoriasiche
  • Coprire le lesioni con trucchi o creme colorate
  • Utilizzare cortisonici per lunghi periodi di tempo
  • Utilizzare asciugamani poco morbidi
  • Utilizzare detergenti aggressivi per la superficie cutanea

Cosa Mangiare

Cosa NON Mangiare

Cure e Rimedi naturali

Tra i rimedi fitoterapici più utilizzati nella terapia locale della psoriasi, avvalorati da studi scientifici, ci sono:

  • Aloe vera: presenta un'attività immunomodulante, lenitiva e antinfiammatoria. In diversi pazienti, l'estratto in crema allo 0,5% di aloe vera, applicato 3 volte al giorno, per 4 settimane, si è dimostrato valido nel determinare una riduzione delle manifestazioni psoriasiche. Chiaramente, occorre precisare che non tutti i prodotti a base di aloe disponibili in commercio presentano la stessa efficacia.
  • Mahonia aquifolium (Maonia): l'applicazione di creme a base dell'estratto derivante da questa pianta ha dimostrato efficacia nel ridurre l'eritema e lo spessore delle placche in pazienti affetti da psoriasi lieve e moderata.
  • Indigo naturalis: l'olio che si ottiene da foglie di piante come Polygonum tinctorium e Baphicacavthus cusia (principio attivo: indirubina) può rivelarsi utile nel controllare l'iperproliferazione delle cellule dell'epidermide. L'indigo naturalis ha dimostrato particolare efficacia nel trattamento della psoriasi sulle unghie.

Altri fitoterapici che possono rivelarsi utili per le loro proprietà emollienti, antiossidanti, antinfiammatorie, normalizzanti della proliferazione epidermica e protettive sono:

Questi rimedi sono disponibili sotto forma di creme, estratti secchi, tinture e olii. Nell'ambito della gestione della psoriasi, qualche paziente può trarre beneficio anche dall'uso di Elicriso (antinfiammatorio, antiedemigeno), Medicago sativa (depurativo e rimineralizzante), Juglans regia (gemmoterapico con azione immunostimolante) e Ribes nigrum. Prima del ricorso ai rimedi fitoterapici, i pazienti dovrebbero consultare il dermatologo di riferimento, in modo da scegliere il trattamento più adatto nella loro specifica condizione.

Leggi anche: Psoriasi Rimedi Naturali

Cure Farmacologiche

I farmaci per uso topico (cioè d'applicare direttamente sulla pelle) o sistemico (cioè da assumere per via orale o tramite iniezione) sono diversi. Il loro utilizzo va valutato dal medico, poiché ciascuno di essi può dare luogo a effetti indesiderati importanti.

Le terapie farmacologiche per la psoriasi comprendono:

In genere, il trattamento locale comprende anche creme e unguenti emollienti e cheratolitici, e eliminano la desquamazione, controllano l'infiammazione e limitano la tendenza della pelle a diventare ruvida. I principi attivi più utilizzati sono: acido salicilico, urea, analoghi della vitamina D e catrame vegetale; spetta al dermatologo indicare il preparato più indicato al singolo caso. Va segnalato il cortisone inizialmente correla ad ottimi risultati, ma con il tempo può non avere più effetto (questo fenomeno è detto tachifilassi).

Per approfondire: Psoriasi - Farmaci per la Cura della Psoriasi

Prevenzione

  • Idratazione della pelle: chi è colpito dalla malattia deve evitare, innanzitutto, la secchezza cutanea, con l'applicazione abituale (specialmente dopo bagno o doccia) di creme emollienti e idratanti. Una pelle secca può peggiorare, infatti, l'estensione delle lesioni ed aumentare le probabilità che compaiono prurito e bruciore locale.
  • Stile di vita sano: fare movimento, seguire un'alimentazione varia e ben bilanciata, non bere e fumare aiuta a controllare la malattia, poiché favorisce una buona condizione di salute generale.
  • Gestione dello stress: con bisogna inoltre dimenticare che, oltre alle terapie mediche, la semplice riduzione dello stress giova moltissimo al paziente. Per questo motivo, è bene concedersi ogni tanto dei momenti di relax e svolgere regolarmente attività fisica per scaricare le tensioni quotidiane.
  • Fanghi e talassoterapia: la fango-balneoterapia, le cure termali, i bagni in acqua di mare e la talassoterapia rappresentano un ottimo trattamento per forme lievi e moderate di psoriasi. Oltre all'effetto rilassante, questi approcci hanno effetti diretti sulla pelle di tipo calmante, cheratolitico e antinfiammatorio.

Trattamenti medici

  • Fototerapia: l'esposizione ai raggi ultravioletti (naturali, elioterapia, o artificiali) che stimolano la produzione di melanina può migliorare la malattia. Anche in questo caso è bene però farsi consigliare dal dermatologo.
  • Trattamento PUVA: si tratta di una cura basato sull'impiego delle radiazioni ultraviolette associati all'assunzione per sistemica o topica di psoraleni, principi attivi che hanno la proprietà di aumentare la risposta della pelle ai raggi. La PUVA si effettua all'interno di strutture sanitarie specializzate e presentano alcuni effetti indesiderati (es. mal di testa, eruzioni sulla pelle e irritabilità).
  • Trattamento psicologico: in alcuni pazienti, la gravità delle lesioni della psoriasi crea estremo disagio psicologico.

Autore

Giulia Bertelli
Laureata in Biotecnologie Medico-Farmaceutiche, ha prestato attività lavorativa in qualità di Addetto alla Ricerca e Sviluppo in aziende di Integratori Alimentari e Alimenti Dietetici