Rimedi Naso Chiuso
Ultima modifica 12.02.2020
INDICE
  1. Cosa Fare
  2. Cosa NON fare
  3. Cosa Mangiare
  4. Cosa NON Mangiare
  5. Cure e Rimedi naturali
  6. Cure Farmacologiche
  7. Prevenzione
  8. Trattamenti medici

Guarda il video

 

Il naso chiuso (o congestione nasale) è un sintomo comune a numerosissime malattie delle vie respiratorie.

Il naso chiuso è dovuto all'accumulo di muco all'interno della cavità nasale, espressione di un'infiammazione delle mucose respiratorie.

Il naso chiuso può dipendere da malattie influenzali, allergie, poliposi nasale, rinite e gravidanza, o comparire a seguito della somministrazione di alcuni farmaci.

Il materiale pubblicato ha lo scopo di permettere il rapido accesso a consigli, suggerimenti e rimedi di carattere generale che medici e libri di testo sono soliti dispensare per il trattamento del Naso Chiuso; tali indicazioni non devono in alcun modo sostituirsi al parere del medico curante o di altri specialisti sanitari del settore che hanno in cura il paziente.

Cosa Fare

Come comportarsi in caso di Naso Chiuso?

  • Drenare il muco mediante l'ausilio di soluzione a base salina (irrigazione nasale), da instillare direttamente nel naso. Il rimedio è particolarmente indicato per i bambini piccoli affetti da naso chiuso, che non riescono a soffiarsi il naso da soli
  • Dormire con la testiera del letto lievemente sollevata (posizionare un cuscino sotto il materasso, in linea con il punto in cui si appoggia la testa): così facendo, il paziente affetto da naso chiuso può riposare meglio, e la respirazione viene favorita
  • Soffiare spesso il naso, utilizzando preferibilmente fazzoletti di carta usa-getta
  • Curare la causa che si pone alle origini del naso chiuso
  • Bere molti liquidi, in particolare caldi
  • Avvalersi dell'ausilio di vaporizzatori nasali od umidificatori, utili per favorire la fluidificazione del muco, dunque la liberazione dal naso chiuso
  • Consultare immediatamente il medico se il paziente affetto da naso chiuso è un bambino di età inferiore ai 2 mesi e presenta febbre alta
  • Evitare sbalzi termici
  • Coprire il naso e la gola con una sciarpa, prima di uscire

Soluzione salina: quale scegliere?

Tra i prodotti più venduti e quindi più usati, quando si parla di soluzione salina, c'è indubbiamente il Libenar. Si tratta di piccole fiale monodose che consentono di lavare le cavità nasali e di pulirle. La confenzione monodose ne garantisce il profilo igienico, mentre, trattandosi di soluzione isotonica salina, può essere utilizzato tanto per il naso, quanto per gli occhi e fino a 6 volte al giorno a seconda della necessità.

Può essere comoda, soprattutto per gli adulti, la soluzione spray. Physiomer Iper Spray offre uno spray decongestionante composto da una soluzione di 22 gr/l di soluzione marina. E' un prodotto che può essere usato dagli adulti, ma anche dai bambini che abbiamo compiuto i due anni.

Specifico per i bambini è invece Physiomer Baby spray nebulizzato, dotato di un particolare beccuccio comfort che lo rende facile da usare anche con i più piccoli.

Vaporizzatori nasali e aerosol: quale scegliere?

Esistono in commercio tantissime varietà di questo articolo, è fondamentale sceglierne uno che funzioni bene e anche che sia comodo. Un modello molto classico è il Laica NE2003 Aerosol a Pistone, adatto per il trattamento di tracheiti, bronchiti, sinusiti, allergie e raffreddori. E' il funzionamento tramite pistone che permette al processo di nebulizzazione di avvenire rapidamente.

La confezione comprende la maschera per adulti e quella per bambini, così che ogni membro della famiglia possa utilizzarlo. Volendo è possibile optare anche per le soluzioni con boccaglio e forcella nasale. E' dotato di una pratica maniglia che ne permette il facile trasporto.

Se cercate uno strumento ancora più comodo, potete provare il nebulizzatore e inalatore portatile di Hylogy, sempre con tecnologia a pistone, ideale per quando si parte. Anche in questo caso sono disponibili sia il boccaglio che la maschera e si ricarica con una semplice USB.

Cosa NON fare

Cosa evitare in caso di Naso Chiuso

  • Guidare od eseguire lavori pericolosi dopo abbondanti somministrazioni di antistaminici: la sonnolenza è uno degli effetti collaterali di molti di questi farmaci
  • Assumere antistaminici/corticosteroidi senza prescrizione medica
  • Assumere antistaminici per la cura del naso chiuso in caso di ipertensione od aritmie cardiache: la somministrazione di questi farmaci aumenta il battito cardiaco ed innalza la pressione arteriosa
  • Utilizzare i farmaci corticosteroidi per lunghi periodi
  • Assumere antistaminici per lunghi periodi
  • Dormire in posizione prona (a pancia in giù)
  • Fumare
  • Deglutire il muco
  • Soffiare continuamente il naso nello stesso fazzoletto

Cosa Mangiare

Alimenti potenzialmente utili in caso di Naso Chiuso

Cosa NON Mangiare

Alimenti da evitare in caso di Naso Chiuso

Non c'è alcuna evidenza scientifica che relazioni il cibo con il peggioramento dei sintomi associati al naso chiuso, pertanto, non esistono alimenti sconsigliati.

Cure e Rimedi naturali

Rimedi naturali contro il Naso Chiuso

Tra i rimedi naturali per il naso chiuso, i suffumigi rivestono un ruolo di prestigio: la tecnica della suffumigazione consiste nella riduzione di una sostanza in vapore, a finalità prettamente terapeutiche. I suffumigi favoriscono l'inspirazione del vapore, assicurando una percezione immediata di conforto. Le droghe naturali più indicate per accelerare la guarigione dal naso chiuso sono:

Cure Farmacologiche

Farmaci utili contro il Naso Chiuso

Quando il naso chiuso rappresenta un disturbo estremamente fastidioso che ostacola il riposo notturno così come lo svolgimento delle normali attività quotidiane, è possibile ricorrere all'uso di farmaci per trarre sollievo. È questo il caso dei decongestionanti nasali, quali ad esempio, fenilefrina, nafazolina, xilometazolina, ecc. Si tratta di farmaci che possono essere formulati sia come spray nasali (in modo da essere somministrati localmente), sia come medicinali per uso orale (come, ad esempio, nel caso della fenilefrina).

Va precisato, tuttavia, che questo tipo di farmaci servono per il trattamento sintomatico del naso chiuso e non risolvono in alcun modo la causa scatenante.

Se il naso chiuso è provocato da allergie, sarà necessario agire su queste con la somministrazione di farmaci idonei (ad esempio, antistaminici o corticosteroidi), lo stesso dicasi per il naso chiuso scatenato da malattie da raffreddamento, influenza o infezioni batteriche. A tal proposito, si ricorda che è il medico a dover stabilire la cura più idonea in seguito ad un'accurata diagnosi. Il fai da te, come sempre, è una pratica sconsigliata.

Per approfondire: Farmaci Decongestionanti

Prevenzione

  • La prevenzione dal naso chiuso consiste essenzialmente nel rafforzare le difese immunitarie: l'influenza ed il raffreddore, infatti, sono espressione di insulti virali/batterici al sistema immunitario.
    A tale scopo si consiglia di:
    • Evitare gli sbalzi di temperatura
    • Seguire un'alimentazione ricca di antiossidanti (vitamina C e vitamina E)
    Non è possibile prevenire il naso chiuso dipendente da allergie se non evitando il contatto con l'allergene e/o - se ciò non è possibile - seguendo terapie profilattiche prescritte dal medico.

Trattamenti medici

Nella maggior parte dei casi, il naso chiuso tende ad autorisolversi da sé nell'arco di pochi giorni; in genere, non sono necessari trattamenti medici specifici per allontanare il naso chiuso


Contenuto sponsorizzato: My-personaltrainer.it presenta prodotti e servizi che si possono acquistare online su Amazon e/o su altri e-commerce. Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link presenti in pagina, My-personaltrainer.it potrebbe ricevere una commissione da Amazon o dagli altri e-commerce citati. Vi informiamo che i prezzi e la disponibilità dei prodotti non sono aggiornati in tempo reale e potrebbero subire variazioni nel tempo, vi invitiamo quindi a verificate disponibilità e prezzo su Amazon e/o su altri e-commerce citati.