Rimedi per le Escoriazioni
Ultima modifica 27.07.2021
INDICE
  1. Generalità
  2. Cosa Fare
  3. Cosa NON fare
  4. Cosa Mangiare e Cosa Non Mangiare
  5. Cure e Rimedi Naturali
  6. Cure Farmacologiche
  7. Prevenzione
  8. Trattamenti medici

Generalità

Le escoriazioni sono lievi lesioni traumatiche della pelle, che coinvolgono gli strati epidermici superficiali. 

https://www.my-personaltrainer.it/imgs/2021/07/27/rimedi-escoriazioni-orig.jpeg Shutterstock

A seguito di sfregamenti contro superfici ruvide, od insulti da corpi contundenti, la pelle subisce una lesione e, lacerandosi, origina escoriazioni più o meno importanti.

Le escoriazioni più profonde assumono la connotazione di abrasione o ferita.

Le escoriazioni sono lesioni di modesta entità, che si risolvono in pochi giorni, senza necessità di particolari cure.

Il materiale pubblicato ha lo scopo di permettere il rapido accesso a consigli, suggerimenti e rimedi di carattere generale che medici e libri di testo sono soliti dispensare per il trattamento delle escoriazioni; tali indicazioni non devono in alcun modo sostituirsi al parere del medico curante o di altri specialisti sanitari del settore che hanno in cura il paziente.

Cosa Fare

  • Lavarsi accuratamente le mani prima di toccare l'escoriazione: così facendo si minimizza il rischio d'infezione
  • Rimuovere eventuali corpi estranei dall'escoriazione (schegge, frammenti di vetro, terriccio ecc.); se possibile utilizzare garze sterili durante la manovra
  • Disinfettare l'abrasione con sostanze antisettiche specifiche o con acqua ossigenata (ottimo disinfettante per ferite, abrasioni, escoriazioni)
  • Se l'escoriazione è importate: fasciare l'abrasione con bende sterili. Cambiare la fasciatura una o più volte al giorno
  • Dopo la fasciatura, è possibile applicare una borsa del ghiaccio direttamente sull'abrasione. L'applicazione di ghiaccio da' sollievo immediato, dunque riduce la percezione di calore, maschera il dolore e riduce il gonfiore

Cosa NON fare

  • Toccare l'abrasione con le mani sporche
  • Fasciare la ferita senza rimuovere corpi estranei (es. schegge)
  • Esporre la ferita al sole
  • Graffiare/strappare o rimuovere la crosticina formatasi nell'escoriazione, poiché l'escara si staccherà da sé al momento oppportuno
  • Utilizzare panni o fazzoletti non sterili
  • Pulire la ferita dall'esterno verso l'interno (così facendo, le eventuali schegge o frammenti di legno/vetro vengono veicolate nell'abrasione)
  • Applicare direttamente ghiaccio sull'abrasione: prima la ferita dev'essere pulita, medicata e fasciata

Cosa Mangiare e Cosa Non Mangiare

Non c'è alcuna evidenza scientifica che relazioni il cibo con il miglioramento od il peggioramento dei sintomi delle escoriazioni. Ad ogni modo, sembra che un'alimentazione ricca di vitamina C (agrumifragoleribes neroprezzemolocavolfioribroccoli ecc.) velocizzi la guarigione.

Cure e Rimedi Naturali

Cure Farmacologiche

Prevenzione

  • Si raccomanda la vaccinazione antitetanica: ferite, lesioni od escoriazioni della cute costituiscono porte d'ingresso per i patogeni. In tal senso, le infezioni da Clostridium tetani sono le più pericolose.
  • Indossare protezioni specifiche prima di praticare sport "a rischio" (ciclismo, sci, pattinaggio, snowboard ecc.): casco, ginocchiere imbottite, parastinchi ecc. si rivelano accorgimenti utili per ridurre al minimo il rischio di escoriazioni in caso di caduta.

Trattamenti medici

  • Nella maggior parte dei casi, le escoriazioni non necessitano di alcun trattamento medico specifico; trattandosi di lesioni generalmente superficiali, le escoriazioni si autorisolvono nell'arco di pochi giorni.