Rimedi per i Dolori Mestruali
Ultima modifica 14.01.2021
INDICE
  1. Cosa Fare
  2. Cosa NON fare
  3. Cosa Mangiare
  4. Cosa NON Mangiare
  5. Cure e Rimedi naturali
  6. Cure Farmacologiche
  7. Prevenzione
  8. Trattamenti medici

Guarda il video

I dolori mestruali (o dismenorrea) affliggono la stragrande maggioranza delle donne durante l'età fertile. Si tratta di un disagio fisico e psicologico di elevato interesse medico, spesso così fastidioso e debilitante da compromettere pesantemente le normali attività quotidiane.

La dismenorrea non coincide semplicemente con il ciclo mestruale. I sintomi tipici - diarrea, dolori addominali crampiformi, lombalgia, sudorazione, tensione mammaria e vertigini - iniziano anche alcuni giorni prima dell'arrivo delle mestruazioni.

Il materiale pubblicato ha lo scopo di permettere il rapido accesso a consigli, suggerimenti e rimedi di carattere generale che medici e libri di testo sono soliti dispensare per il trattamento dei Dolori Mestruali; tali indicazioni non devono in alcun modo sostituirsi al parere del medico curante o di altri specialisti sanitari del settore che hanno in cura il paziente.

Cosa Fare

Cosa fare per alleviare i Dolori Mestruali

  • Rilassarsi ed allontanare lo stress: l'ansia e la preoccupazione possono aggravare i sintomi mestruali
  • Applicare una borsa dell'acqua calda sull'addome: il calore applicato direttamente in loco attenua il dolore, rilassa i muscoli addominali ed allevia i crampi
  • Immergersi nell'acqua calda. Anche un bagno caldo può alleviare il dolore addominale, oltre a generare una piacevole sensazione di benessere e rilassamento
  • Dilazionare i pasti giornalieri in tanti piccoli spuntini
  • Se necessario, integrare la dieta con una supplementazione di vitamine e sali minerali (soprattutto calcio, magnesio, potassio)
  • Praticare esercizio fisico costante: lo sport è un rimedio particolarmente efficace per l'umore
  • Seguire corsi yoga, pilates o qualsiasi altra forma di rilassamento, in modo che oltre al fisico ne possa beneficiare anche la psiche
  • Rimedi alternativi. Eseguire una digitopressione ai lati del tallone, salendo lentamente verso il polpaccio. Secondo la riflessologia plantare, sui piedi sono collocati i riflessi di tutti gli organi: il massaggio in un punto specifico del piede (in questo caso, corrispondente ai tessuti coinvolti nelle mestruazioni) può attenuare il dolore mestruale
  • In alcune donne, l'agopuntura costituisce un rimedio efficace per alleviare i sintomi mestruali dolorosi
  • Bere liquidi caldi (brodo, latte, tè deteinato, minestre)
  • Acquisire tecniche di respirazione e di meditazione può essere utile per diminuire il senso di ansia ed irritabilità che caratterizza il periodo mestruale
  • Praticare un massaggio a livello del basso ventre. Sebbene questo accorgimento possa risultare apparentemente poco efficace o banale, il massaggio può conferire in realtà un immediato sollievo ed attenua il dolore mestruale
  • Perdere peso (in caso di sovrappeso/obesità)
  • Dedicarsi ad un'attività sportiva aerobica come nuoto o acqua-gym, che aumenta i livelli circolanti di serotonina e dopamina
  • Controllare la fame preferendo alimenti integrali (pasta, riso) e ricchi in fibre (lenticchie e ceci)

Cosa NON fare

Cosa EVITARE in presenza di Dolori Mestruali

  • Indossare abiti stretti, pantaloni troppo aderenti, collant elastici e cinture strette: un simile comportamento può potenziare il dolore addominale dipendente da mestruazioni
  • Bere alcolici (vino, vodka, whisky): l'alcol può fomentare la sensazione di gonfiore, già di per sé importante durate le mestruazioni
  • Assumere caffeina
  • Assumere diuretici (salvo diversa indicazione medica). La somministrazione di questi farmaci favorisce una maggior escrezione di sali minerali (oltre all'acqua)
  • La depressione, l'ansia e lo stress potenziano il dolore mestruale
  • Fumare
  • Sedentarietà. Una vita sedentaria può aggravare il dolore addominale durante le mestruazioni
  • Inserire frequentemente tamponi vaginali durante la mestruazione. Un utilizzo frequente di assorbenti interni può accentuare il dolore e la sensazione di fastidio ed irritazione locale. Si consiglia di alternare l'utilizzo di tamponi interni con assorbenti esterni o coppette mestruali
  • Stare in piedi per lungo tempo
  • Abbuffarsi: la fame "anomala" che caratterizza il periodo mestruale dev'essere tenuta sottocontrollo

Cosa Mangiare

Cosa NON Mangiare

  • Alimenti troppo dolci, eccessivamente salati o ricchi di grassi: questi cibi potenziano l'effetto "gonfiore" tipico della dismenorrea
  • Alimenti nervini, contenenti caffeina: si raccomanda di eliminare o limitare caffè, cioccolato, tè e bibite a base di cola durante il periodo mestruale. Gli alimenti ricchi in caffeina sono eccitanti, dunque possono accentuare il disagio durante le mestruazioni (la caffeina può indurre tachicardia, ipertensione, nervosismo, tremore)
  • Cioccolata e cibi dolci durante il pomeriggio

Cure e Rimedi naturali

Alcune tisane possono alleviare i crampi addominali, oltre a favorire il rilassamento e l'allontanamento dell'ansia. Di seguito, alcuni esempi:

Ricordiamo che l'effetto delle tisane risulta modesto: i dolori mestruali forti non possono essere allontanati completamente con il solo ausilio delle tisane.

Cure Farmacologiche

I farmaci utilizzati per porre rimedio ai dolori mestruali mascherano il dolore, senza tuttavia interagire direttamente sulla causa scatenante:

  • FANS (farmaci antinfiammatori non steroidei) come, ad esempio, l'ibuprofene
  • La somministrazione di ormoni estro-progestinici riduce notevolmente la severità dei crampi mestruali, grazie alla capacità di ridurre la contrattilità uterina ed inibire l'ovulazione. La terapia ormonale viene prescritta generalmente solo nei casi di dismenorrea particolarmente gravi.

Prevenzione

Trattamenti medici

  • In genere, i crampi addominali dipendenti da mestruazioni svaniscono man mano che le perdite sanguigne uterine diminuiscono. Ricordiamo che i dolori mestruali affliggono la quasi totalità delle donne durante l'età fertile.
  • Quando il dolore mestruale dipende da una patologia di fondo (es. fibroma, endometriosi, polipo uterino, polipo endometriale ecc.), è necessario intervenire mediante ablazione chirurgica del tessuto anomalo (isteroscopia terapeutica)
  • L'isterectomia (rimozione dell'utero) è pensabile quando la dismenorrea dipende da fibromi di grosse dimensioni o tumori uterini maligni