Acqua Kangen: Cos’è? Funziona?

Acqua Kangen: Cos’è? Funziona?
Ultima modifica 24.07.2020
INDICE
  1. Cos'è
  2. Ionizzatore
  3. Presunti Benefici
  4. Reali Benefici
  5. Altri Usi

Cos'è

Cos'è l'acqua Kangen?

L'acqua Kangen è una bevanda alcalina chimicamente e fisicamente modificata; si tratta di un liquido elaborato con un processo detto ionizzazione.

Acqua Kangen Shutterstock

Questa trasformazione permette di alterare il pH della bevanda conferendole doti particolari; in genere, con la dicitura acqua Kangen si intende quella moderatamente alcalina.

L'acqua Kangen alcalina è una bevanda molto utilizzata nella dieta acido-base.

Ionizzatore

Come funziona lo ionizzatore?

Lo strumento deputato alla ionizzazione è detto ionizzatore; quello dell'acqua Kangen si chiama Leveluk (ne esistono vari tipi).

Il funzionamento dello ionizzatore Kangen può essere così sintetizzato:

  1. Alimentazione a corrente elettrica.
  2. Filtraggio dell'acqua.
  3. Immissione all'interno di una camera di elettrolisi nella quale sono immerse due piastre in titanio medicale (materiale che vanta una compatibilità assoluta con l'organismo).
  4. Le piastre fungono da poli e vengono alimentate da una corrente elettrica a basso voltaggio. Qui avviene la separazione in due tipi di acqua: una acida e una alcalina.
  5. Espulsione separata delle due acque.

La durezza finale dell'acqua Kangen è legata principalmente alla composizione del fluido in ingresso e proveniente dal rubinetto.

Al contrario, qualunque tipo di acqua elaborata dallo ionizzatore acquisisce un pH basico o neutro; l'acqua di "scarto" è acida.

Lo ionizzatore può consentire di scegliere il pH finale dell'acqua basica (neutro, poco basico, molto basico ecc); non tutti i tipi di acqua Kangen sono idonei all'alimentazione (vedi sotto Altri Usi dell'Acqua Kangen).

Per approfondire: Acqua Alcalina: E' più Salutare?

Presunti Benefici

Presunti benefici dell'acqua Kangen

Per maggiori approfondimenti leggere anche: Acqua Alcalina.

Si ipotizza che, nell'organismo, l'acqua Kangen moderatamente alcalina possa:

Reali Benefici

Reali benefici dell'acqua Kangen

In realtà, non esistono prove scientifiche a sostegno della maggior parte delle suddette ipotesi.

Di certo l'acqua Kangen con ridotte concentrazioni di certi minerali può contribuire a moderare l'incidenza di alcune forme di calcolosi renale. Tuttavia lo stesso risultato può essere ottenuto intervenendo sulla composizione minerale di un'acqua non ionizzata.

Per fortuna, l'equilibrio del pH nell'organismo sano ed eunutrito non viene compromesso facilmente. Gli studi effettuati a riguardo smentiscono la teoria della dieta acido-base e l'acqua Kangen alcalina con essa.

E' anche difficile credere che l'acqua Kangen possa entrare in circolo e agire come antiossidante al pari delle vitamine A, C, E, dello zinco e del selenio, o dei polifenoli. Esistono dei sistemi di misurazione dello stress ossidativo e sarebbe utile effettuare dei test per verificare la veridicità di questa affermazione.

Non è chiaro per quale motivo l'acqua Kangen alcalina dovrebbe vantare un potenziale di idratazione superiore al normale; per capire se si tratta di una "bufala" è sufficiente confrontare due rilevazioni alla bioimpedenziometria (BIA), una con una dieta normale e una dopo aver sostituito per 7 giorni l'acqua normale con l'acqua Kangen (alimenti e attività fisica devono essere gli stessi).

L'eliminazione degli inquinanti attraverso il sistema Kangen pare limitata solo a certe tossine. Poiché esistono vari tipi di molecole indesiderate aventi caratteristiche chimico-fisiche differenti, è logico dedurre che alcuni composti non vengano eliminati altrettanto facilmente. Al contrario, potrebbero aumentare.

Dando per scontato che il potenziale di ossidoriduzione possa incidere sulla flora batterica intestinale, è difficile credere che questa selezione prediliga i microorganismi fisiologici a discapito di quelli patologici. Infatti, la virulenza e la patogenicità sono aspetti quasi sempre legati alla specie e talvolta variano in base alla soggettività. Sarebbe una gran fortuna che l'acqua Kangen eliminasse proprio quelli rischiosi per l'uomo.

In alcuni studi effettuati su ratti con alti livelli di prodotti finali della glicosilazione avanzata e nutriti con acqua alcalina, si è osservato un effetto epatoprotettivo; gli studi non sono stati riproposti sull'uomo.

L'acqua Kangen costituisce la scelta più ragionevole nell'alimentazione dello sportivo. Ipotizzando che possa esercitare un effetto tampone, questa bevanda potrebbe sostituire efficacemente gli integratori di bicarbonato. Tuttavia, di per sé non è in grado di rimpiazzare gli integratori alimentari idro-salini. Al contrario, se arricchita in potassio e magnesio (possibilmente anche di glucosio per donarle isotonicità) rappresenterebbe un'alternativa più che auspicabile.

Il consumo di acqua Kangen è concesso ai soggetti sani, con reni perfettamente funzionanti e che non seguono terapie farmacologiche destinate alla regolazione urinaria.

Altri Usi

Altri usi dell'acqua Kangen

L'acqua Kangen di tipo forte ha pH di 11.5 e non si presta all'alimentazione umana.

D'altro canto, sembra utile nella pulizia poiché mostra capacità di detersione e disinfezione migliori rispetto all'acqua tradizionale. I produttori dello ionizzatore sostengono che non richieda l'aggiunta di detersivi. Prima di aggiungere qualunque prodotto per la pulizia è bene tenere a in considerazione che potrebbero avvenire delle reazioni chimiche diverse dal normale.

L'acqua Kangen forte può essere anche utilizzata per il lavaggio di frutta e ortaggi prima del consumo a crudo (certi la usano anche sulle carni). Talvolta è necessario garantire un livello igienico superiore, ad esempio in gravidanza. Tradizionalmente si consiglia di aggiungere all'acqua dell'ipoclorito di sodio in rapporto di circa 1:10; l'acqua Kangen sembra in grado di sostituire questa soluzione.

L'acqua Kangen forte vanta anche un certo potere smacchiante ma viene utilizzata soprattutto in l'ammollo per i tessuti prima del lavaggio o come lucidante per le posate; non macchia le stoviglie.

L'acqua Kangen acida invece, con un pH di 5.5 si presta alla rimozione del make up femminile e ai lavaggi detergenti contro l'acne.

Autore

Dott. Riccardo Borgacci

Dott. Riccardo Borgacci

Dietista e Scienziato Motorio
Laureato in Scienze motorie e in Dietistica, esercita in libera professione attività di tipo ambulatoriale come dietista e personal trainer