Zavegepant: nuovo spray nasale contro l'Emicrania approvato da FDA

Zavegepant: nuovo spray nasale contro l'Emicrania approvato da FDA
Ultima modifica 29.03.2023
INDICE
  1. Che cos'è il zavegepant?
  2. A cosa serve?
  3. Come funziona il zavegepant?
  4. Perché è innovativo?

A marzo 2023, la FDA (Food and Drug Administration) degli Stati Uniti ha approvato un nuovo farmaco contro l'emicrania in forma di spray nasale e avente nome commerciale Zavzpret®. Più nel dettaglio, si tratta di un medicinale a base di zavegepant, principio attivo appartenente al gruppo degli antagonisti del peptide correlato al gene della calcitonina (CGRP).

L'approvazione concessa dalla FDA è basata su due studi cardine randomizzati, condotti in doppio cieco e controllati con placebo, che hanno dimostrato l'efficacia, la tollerabilità e la sicurezza del medicinale a base di zavegepant nel trattamento acuto dell'emicrania.

Zavzpret® sarà commercializzato dall'azienda farmaceutica Pfizer; tuttavia, al momento non si hanno notizie sull'eventuale approvazione anche in Europa. Negli Stati Uniti, invece, è previsto l'arrivo del medicinale nelle farmacie a partire dall'estate 2023.

https://www.my-personaltrainer.it/imgs/2022/01/28/mal-di-testa-orig.jpeg Shutterstock

Che cos'è il zavegepant?

Come accennato, il zavegepant è un principio attivo appartenente al gruppo degli antagonisti del peptide correlato al gene della calcitonina (CGRP). L'insieme di questi farmaci è anche noto con il nome di "farmaci gepanti".

Lo sai che…

In Italia sono commercializzati diversi farmaci gepanti per il trattamento dell'emicrania, fra questi, ricordiamo il rimegepant.

Per approfondire, leggi l'articolo dedicato: Rimegepant: a cosa serve, effetti collaterali, controindicazioni.

A cosa serve?

L'impiego del zavegepant è indicato nei pazienti adulti per il trattamento acuto dell'emicrania, con o senza aura.

Il principio attivo - a differenza di altri gepanti - NON è indicato nella profilassi dell'emicrania.

Come funziona il zavegepant?

Il zavegepant agisce andandosi a legare in maniera altamente affine e selettiva al recettore umano per il peptide correlato al gene della calcitonina (CGRP). Benché l'esatto meccanismo d'azione non sia del tutto noto, sono stati osservati aumenti dei livelli di CGRP durante gli attacchi emicranici; antagonizzandone l'azione, è possibile intervenire sui meccanismi che portano alla comparsa del dolore negli attacchi emicranici.

Perché è innovativo?

Il zavegepant è considerato un importante farmaco in quanto è il primo ed unico antagonista del CGRP ad essere formulato, ad oggi (marzo 2023), in forma di spray nasale, ponendosi in questo modo come alternativa per coloro che necessitano di ottenere un rapido sollievo dal dolore dell'emicrania e preferiscono altre opzioni rispetto ai farmaci per uso orale di questo tipo.

Autore

Dott.ssa Ilaria Randi

Dott.ssa Ilaria Randi

Chimica e Tecnologa Farmaceutica
Laureata in Chimica e Tecnologia Farmaceutiche, ha sostenuto e superato l’Esame di Stato per l’Abilitazione alla Professione di Farmacista